Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Le parole perdute. Seminario di teatro.

Genova Genova, Italia
Google+

"Un sasso gettato nello stagno suscita onde concentriche che si allargano sulla superficie, coinvolgendo nel loro moto, a distanze diverse, con diversi effetti, la ninfa e la canna, la barchetta di carta e il galleggiante del pescatore... Non diversamente una parola, gettata nella mente a caso, produce onde di superficie e di profondità, provoca una serie infinita di reazioni a catena, coinvolgendo nella sua caduta suoni e immagini, analogie e ricordi, significati e sogni..." Gianni Rodari

Raccontare risponde a un bisogno primario dell’uomo, quello di comunicare. Vivere un’esperienza comporta il desiderio e anche il bisogno di raccontarla per poterla condividere, approfondire e trasmettere. L’oralità è alla base della comunicazione, ascoltare è immediato e accessibile a tutti, anche a chi non possiede gli strumenti della scrittura. Da sempre le storie vengono trasmesse oralmente e attraverso di esse vengono tramandati gli usi, i costumi, la visione del mondo e la cultura dell’ambiente in seno al quale si sono originate.
Tuttavia sempre più spesso questa semplice operazione di restituzione verso l’esterno di esperienze vissute o apprese, anziché fluire libera, semplice e spontanea, rimane bloccata, diventa una “difficoltà” e se ne perde il piacere.
Lo scopo principale del laboratorio è quello di ridare voce al nostro narratore interno, lasciargli totale libertà di espressione, ridargli il gusto e la voglia di comunicare.

Analizzeremo insieme una storia e ne individueremo la struttura, i nodi, i passaggi fondamentali che determinano lo sviluppo della vicenda. Partendo da questa struttura comune e da questi dati oggettivi, ciascun partecipante si immergerà nella vicenda e inizierà a farla propria attraverso semplici esercizi e tecniche proprie del teatro di narrazione.
La stessa storia diventerà tante storie diverse vestendosi ogni volta della personalità, del gusto e della sensibilità del narratore che le donerà nuovi colori e sfumature.

Il laboratorio è pratico, semplice e alla portata di tutti.
Materiale necessario: quaderno, penna, matita
abbigliamento comodo

Il seminario è condotto da Francesca Picci
http://www.arbanella.it/site/uploads/francesca_picci.pdf
orario di lavoro
sabato 10.30 - 13.00 / 14.30 - 18.30
domenica 10.00 - 12.30 / 14.00 - 18.00

per informazioni
347 7941027
malberti75@gmail.com

Veniteci a trovare
dal 24 al 25 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: