Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LA RESPONSABILITA' PROFESSIONALE: ERRORI E DISTRAZIONI IN SANITA'

Ospedale San Luca Via Francesco Cammarota, Vallo della Lucania SA, Italia
Google+

Errori e Distrazioni in Sanità

Sebbene sia difficile ottenerne una stima realistica dell’errore medico, si calcola che ancora oggi circa il 10% delle persone ospedalizzate subiscono danni a causa di un errore medico.
Questi dati cosi sconcertanti non dovrebbero sorprendere se si considera che per decenni si è cercato di arginare il problema dell’errore medico semplicemente richiamando, allontanando o punendo il medico ritenuto l’ unico responsabile dell’ errore.
Solo di recente, la valutazione di dati statistici che vedono costante nel tempo la frequenza con cui un errore medico si presenta, ha portato a riconsiderare le procedure attuate fin ora.
Un’analisi più approfondita del problema ha evidenziato, infatti, che l’errore medico riconosce alla base molteplici fattori riconducibili sia al medico che all’ambiente in cui questo si trova ad operare. L’uomo, per sua natura è portato, in condizioni di incertezza, quali ad esempio quelle che si possono sperimentare in un ambiente cosi complesso come quello ospedaliero, a semplificare problemi relativamente complessi adottando strategie cognitive, dette euristiche, che spesso conducono a risultati erronei.
Quindi, il carattere cognitivo di una decisione medica non può prescindere dal contesto in cui la decisione stessa viene presa. Infatti, lavorare in condizioni sfavorevoli, da “costrittività organizzativa”, può indurre il medico, anche esperto, ad affidarsi con più facilità a valutazioni cognitive intuitive piuttosto che ai fondamentali principi della razionalità (logica deduttiva, probabilità e scelta razionale) aumentando cosi le chances di incorrere in errore.

Veniteci a trovare
il 24 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: