Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ROMEO & GIULIETTA _ GAME ON

Teatro Vascello via Giacinto Carini, 78, Roma, Italia
Google+

ROMEO & GIULIETTA _ GAME ON
liberamente ispirato all'opera di W. Shakespeare


LUNEDì 19 MAGGIO H21.00
TEATRO VASCELLO

INGRESSO LIBERO

con i ragazzi dei laboratori teatrali condotti da DYNAMIS presso il Liceo Convitto V.Emanuele II e il Liceo E.Q.Visconti di Roma

regia e drammaturgia Andrea De Magistris e Giovanna Vicari
in assistenza Pietro Angelini, Ilaria Bevere, Filippo Lilli, Dalila Rosa, Francesco Turbanti

con il prezioso supporto della professoressa Annarita Ferronetti, Antonella Menenti e del professor Angelo Arena


"Il problema non sono i giovani, gli attori esordienti, ma la sceneggiatura e la regia piuttosto. La nascita è la scena più discussa e sceneggiata della nostra vita, una scena scritta a dieci mani fra genitori, nonni, ginecologi, ostetriche, radiologi e terapeuti vari, come se nascere fosse il risultato di un'equazione o una malattia rara o una forma di spettacolo.

Il destino del nuovo personaggio è segnato:

Sentirà addosso gli occhi degli smartphone, delle macchine fotografiche e delle videocamere, perché nulla può restare solo negli occhi di chi guarda ed è presente, nell'intimità di quel momento. E se qualche anno dopo gli verrà rimproverato un qualche esibizionismo, vorrà dire che ci si è dimenticati che alla nascita sono stati i genitori a fargli il suo primo book.

Noterà che gli adulti di frequente non dicono quello che pensano e non fanno quello che dicono, perciò farà fatica a leggere i loro discorsi. E tra questi discorsi i più disonesti saranno quelli su di lui e sulla sua età, perché tenderanno a generalizzare episodi di cronaca, far finta che i ragazzi siano tutti uguali, saranno pieni di definizioni ed etichette.

“questa è una tragedia”, si dirà ascoltando questa sceneggiatura appena descritta: è probabile che sia così, questo è solo un fondale, ogni personaggio ha la sua storia."

Veniteci a trovare
il 19 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: