Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

VENERDI' 16 MAGGIO - In cammino verso il comune, attraverso le trasformazioni sociali in Italia dagl

UniMi_Università degli Studi di Milano Via Festa del Perdono 7, Milano, Italia
Google+

VENERDI' 16 MAGGIO, h. 15 @UNIMI
all'interno del ciclo " In cammino verso il comune, attraverso le trasformazioni sociali in Italia dagli anni '60 ad oggi."..

SECONDA TAPPA DEL NUOVO CICLO DEL LABORATORIO DI STORIA #INDIETRONONSITORNA:

** Secondo laboratorio: Il concetto di differenza e l’Italia degli anni settanta
Il secondo laboratorio sarà incentrato sul passaggio tra società fordista e società postfordista. Sarà utile a tale proposito fare riferimento ad alcune correnti di pensiero che, a partire dagli anni Settanta, hanno incrociato il pensiero operaista : il pensiero della differenza nel movimento femminista e nel postrutturalismo francese ( con particolare attenzione alle opere di M Foucault e di Deleuze e Guattari ) . Si farà cenno alla categoria di General Intellect dalla sua origine all’interno del testo marxiano dei Grundrisse, fino al suo utilizzo come chiave interpretativa del capitalismo cognitivo e della centralità del sapere nei processi produttivi. Lo sfondo storico è quello del passaggio dall’operaio massa all’operaio sociale e dell’allargamento delle lotte dalla sfera della produzione a quella della circolazione e della riproduzione dei rapporti di capitale nella società.
----------------------------------------------------------------------

Nell’ambito della Università popolare, promossi dal Collettivo Universitario TheTake, come terzo ciclo del corso di storia contemporanea “Indietro non si torna” che si tiene da tre mesi a questa parte alla Statale di Festa del Perdono, proponiamo quattro incontri sul concetto di “comune” a partire dalla sua storicizzazione pratica e materiale negli ultimi decenni in Italia. L'obiettivo è quello di porre le basi per un laboratorio di costruzione di un sapere del comune portando un contributo di memoria partigiana. Guardando a strumenti di cui il potere si dota, come il comitato scientifico per Expò 2015 (un patto di asservimento e svendita della ricerca universitaria firmato dai 7 rettori milanesi, Expòspa e le istituzioni) ci accorgiamo di come il General Intellect, la nostra intelligenza comune, sia messo totalmente a profitto. L'intelligenza e la ricerca o sono indirizzate ad un modello di precarietà e sfruttamento di risorse e vite o sono tagliate sistematicamente o peggio: non sono. La nostra scommessa è quella di dar valore al general Intellect sottraendolo al profitto, finalizzato alla produzione di un sapere del comune a servizio di un modello di sviluppo differente, possibile e necessario.
Cominciamo dalla storia.

I laboratori saranno anticipati da una lettura preventiva di parti antologiche tratte da “Il comune” di Toni Negri e Michael Hardt o da altri testi e dalla predisposizione di schemi esplicativi in modo da facilitare la riflessione e la discussione in sede laboratoriale anche per chi non ha competenze specifiche sui temi trattati. Per ogni laboratorio sarà fornita un’ adeguata bibliografia per consentire ulteriori approfondimenti. Inoltre si cercherà di mettere in relazione lo sviluppo delle categorie teoriche con i passaggi cruciali della storia italiana e non solo.

*9 MAGGIO - Primo laboratorio: l’Italia degli anni sessanta tra sviluppo fordista e operaismo
Il primo laboratorio avrà un ruolo propedeutico utile ad introdurre lo sfondo storico- teorico sul quale la riflessione sul comune oggi di staglia.
Negli anni 60 si delinea con sempre maggiore precisione un nuovo modello di società, sviluppo ed economia, il Fordismo. Il fordismo cambia radicalmente e minuziosamente gli stili di vita e le modalità di organizzazione sociale, sono gli anni in cui fa la sua comparsa nella storia “l'operaio massa”, con i suoi gruppi operaisti che introdurranno il concetto di composizione di classe attraverso esperienze come i “Quaderni Rossi” e “Classe Operaia”.

*16 MAGGIO - Secondo laboratorio: Il concetto di differenza e l’Italia degli anni settanta
Il secondo laboratorio sarà incentrato sul passaggio tra società fordista e società postfordista. Sarà utile a tale proposito fare riferimento ad alcune correnti di pensiero che, a partire dagli anni Settanta, hanno incrociato il pensiero operaista : il pensiero della differenza nel movimento femminista e nel postrutturalismo francese ( con particolare attenzione alle opere di M Foucault e di Deleuze e Guattari ) . Si farà cenno alla categoria di General Intellect dalla sua origine all’interno del testo marxiano dei Grundrisse, fino al suo utilizzo come chiave interpretativa del capitalismo cognitivo e della centralità del sapere nei processi produttivi. Lo sfondo storico è quello del passaggio dall’operaio massa all’operaio sociale e dell’allargamento delle lotte dalla sfera della produzione a quella della circolazione e della riproduzione dei rapporti di capitale nella società.

*23 MAGGIO - Terzo laboratorio. Anni ottanta e novanta crisi e moltitudine
In questo laboratorio sarà approfondita la riflessione sul rapporto tra concetto di classe elaborato all’interno del marxismo critico e il concetto di moltitudine. Saranno messe a confronto le categorie di singolarità e di moltitudine come presupposti per la costruzione di una società del comune, contrapponendole alle categorie di individuo e popolo fondative dello stato moderno e dell’ individualismo possessivo. La dissoluzione del socialismo reale e il passaggio alla cosiddetta seconda repubblica in Italia acquisteranno un nuovo significato all’interno di questo paradigma teorico.

*30 MAGGIO - Quarto laboratorio. Il comune come obiettivo dei nostri anni
Il quarto laboratorio metterà al centro dell’ analisi la categoria di Comune, contrapposta alla dimensione del pubblico-privato sulla quale si sono costruite le istituzioni della società del capitale. L’emergere di un nuovo meccanismo di accumulazione definito come capitalismo cognitivo pone al centro della riflessione teorica il problema di un nuovo potere costituente.Cosa significa produrre un sapere costituente, offensivo e del comune?
--------------------------------------------------------------
Collettivo Universitario TheTake

Veniteci a trovare
il 16 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: