Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Musica Ma Estro

Teatro Di Cagno Corso Alcide De Gasperi 320, Bari, Italia
Google+

Musicalcabaret con i Tribemolle, scritto e diretto da Fabiano Marti.
INFO E PRENOTAZIONI: 080/5027439 - 3351723584

Tre cantanti folli, tre musicisti stralunati, un autore comico! E’ questo il cocktail perfetto da cui nasce “Musica ma estro”, uno spettacolo di Fabiano Marti dal titolo quanto mai esplicativo, in cui musica e teatro, poesia e comicità, s’intrecciano alla perfezione, creando uno show fuori dal comune, completamente diverso da tutti gli altri. Protagonisti assoluti dello spettacolo i Tribemolle, tre giovani cantanti pugliesi che si stanno inserendo con grande prepotenza nel panorama musicale italiano.
“Musica ma estro” è un vero e proprio percorso attraverso i generi e le epoche musicali, dal jazz al rock, dal reggae alla disco, senza mai tralasciare i grandi successi della musica italiana. Ma in questo percorso nulla avviene per caso, perché ogni raccordo ha un senso, ogni elissi temporale è frutto di un’idea, senza mai dimenticare il divertimento e la leggerezza, che sono il senso della musica e l’anima del teatro brillante. Ed ecco che i tre rampolli martinesi diventano, a seconda dello stile che interpretano, raffinati jazzisti, tremendi rockettari, sballati cantanti reggae, improbabili fighettini da Boy Band. Ma gli inconvenienti sono sempre in agguato, ed ecco che il percorso può subire deviazioni non previste, che portano lo spettacolo su strade impervie, strane, talvolta al limite del paradosso.
In “Musica ma estro”, insomma, la musica e l’estro sono l’uno al servizio dell’altra, in un susseguirsi di emozioni e risate che rapiranno gli spettatori dall’inizio alla fine, lasciandoli liberi, dopo 80 minuti circa, in preda ad un folle innamoramento per i loro rapitori…una Sindrome di Stoccolma che non risparmierà nessuno, statene certi!

Veniteci a trovare
il 17 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: