Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Le basi della facilitazione attraverso la DEMOCRAZIA PROFONDA

Ecovillaggio Torri Superiore via torri superiore 5, Ventimiglia IM, Italia
Google+

con Robert Palusinski e Melania Bigi
27-29 giugno 2014 - Ecovillaggio Torri Superiori

La Deep Democracy è un importante strumento per comprendere e favorire la consapevolezza, sia nei processi individuali che in quelli di gruppo.
La democrazia inizia da se stess*, mettendo in tavola tutto ciò che siamo, incluse quelle qualità, abitudini, sentimenti e pensieri che abbiamo la tendenza a escludere, con i quali non ci sentiamo a nostro agio e per questo tendiamo a marginalizzare.
Deep Democracy è un termine coniato da Arnold Mindell – analista junghiano e creatore del nuovo approccio terapeutico chiamato Process Work (o Process Oriented Psychology): la DD unisce il lavoro ‘esterno’ dell’attivista sociale con quello ‘interiore’ della psicologia, della meditazione e dello sciamanesimo.

Durante il seminario potremo trovare risposte a domande quali:
- Quali strumenti interiori e attitudini potrebbero esserci utili nelle relazioni nelle nostre famiglie, organizzazioni e comunità?
- Come possiamo affrontare la complessità che emerge quando gruppi e individui con differenti livelli di privilegi interagiscono, nella strada del cambiamento?
- Come possiamo costruire comunità e abbracciare la diversità accrescendo le nostre capacità comunicative, la facilitazione e i processi decisionali?
- Come facilitare conflitti ‘scottanti’ e trasformare la loro energia in uno speciale mezzo per creare comunità?
- Come affrontare le tematiche legate al Potere e ai differenti Ranghi e posizioni?

Il training ha una durata prevista di 2 giorni e mezzo, nei quali mescoleremo teoria, esercizi esperienziali (nei quali accresceremo le nostre capacità di facilitazione), processo di gruppo, e condivideremo riflessioni e esperienze. Sarà anche possibile supervisionare alcuni casi studio.
Esploreremo come applicare la Deep Democracy a temi riguardanti le ‘reali’ relazioni, gruppi e comunità che viviamo.

Durante il seminario affronteremo:
• L’apprendimento intensivo attraverso l'immersione nell'esperienza interattiva del gruppo.
• La differenza tra la facilitazione tradizionale e la democrazia profonda.
• I presupposti teorici di base della democrazia profonda.
• Il conscio e l’inconscio collettivo nei gruppi.
• I Metaskills del facilitatore: neutralità, compassione e molti altri.
• Il campo sociale e teoria dei ruoli e la "Soft Shoe Shuffle", ovvero la pratica dei ruoli flessibili: attraverso la mediazione del facilitatore potremo esplorare tematiche di conflitto utilizzando un ‘gioco di ruoli’ attraverso il campo che il gruppo creerà.
• I mezzi del conflitto nel lavoro di gruppo, i segnali doppi, le accuse, le escalation e le sfide di rango.
• La capacità del gruppo a esplorare l'atmosfera, l’ordine e il consenso, la teoria dei ruoli, il limite, i punti caldi e l'integrazione.
• Rango, potere, riconoscimento, rispetto e autorità.
• La diversità culturale come opportunità (sesso, origine, colore della pelle, ecc) e il rispetto reciproco nelle relazioni, al di là della correttezza politica.


Apprenderemo…
• I concetti fondamentali della teoria di Mindell, la Deep Democracy e il Process Work.
• Nuovi strumenti e tecniche che danno la possibilità di interagire con i membri di un’organizzazione ad un livello profondamente democratico e partecipativo.
• Come affrontare i ‘fallimenti’ in un progetto attraverso la costruzione di una visione comune, assicurando che tutti i punti di vista siano genuinamente inclusi e che ognuno ottenga un vero supporto.
• Come facilitare i conflitti e le sfide trasformando la loro energia in un mezzo speciale che crei comunità.
• Come combinare crescita interiore e saggezza collettiva, rafforzando le qualità dell’inclusività nel prendere le decisioni.
• Come supportare le persone nell’esprimere i loro bisogni, realizzare innovazioni nei gruppi su ‘problemi-impossibili-da-risolvere’ e momenti di impasse, riconoscere le dinamiche emotive all'interno di un incontro e dotare ognuno degli strumenti necessari per far fronte a queste dinamiche.
• A sviluppare le capacità fondamentali del Process Work, quali i ‘limiti’ e i processi secondari, per vedere le dinamiche di gruppo come una danza di ruoli.
• A sviluppare gli strumenti nel lavoro di gruppo e nel conflitto, come le questioni di rango, di escalation e di critica personale al facilitatore.

A chi si rivolge il corso:
Diamo il benvenuto a tutt* coloro che vogliono partecipare, perché l'approccio profondamente democratico è utile sia ad un livello personale, che di relazione che sociale.
Inoltre, se sei parte di un gruppo per il cambiamento (Transition Town, Greenpeace...), un facilitatore o un counselor interessato a nuovi strumenti per la risoluzione dei conflitti, membro di una comunità o di un ecovillaggio (o ne stai costruendo uno nuovo!), o un business manager alla ricerca di nuovi strumenti per il benessere e la produttività della tua organizzazione, il seminario ti darà enorme ispirazione e nuovi punti di vista.

Robert Palusinski
Psicoterapista, insegnante e facilitatore di processi di gruppo. Dal 1998 al 2003 ha studiato presso la Process Oriented Research Society a Zurigo. Oltre alla terapia individuale, di coppia e familiare, da anni conduce workshops presso organizzazioni in tutta Europa, usando l’approccio e gli strumenti della Deep Democracy.
Ha organizzato numerosi Open Forums in grandi città polacche come Cracovia e Lodz, su problemi legati a minoranze sessuali, sessismo e processi partecipativi decisionali nelle amministrazioni. Vive e lavora a Cracovia, dove è il fondatore della Foundation of Deep Democracy.

Melania Bigi
Dopo la formazione come architetto si appassiona ai processi partecipativi. Da anni studia strumenti di comunicazione e facilitazione, indirizzando la sua ricerca in particolare nelle comunità e negli ecovillaggi, in Italia e all’estero. Studia il Process Work in diverse sedi in Europa.
Scrive nel blog www.iotunoicostruirecomunita.wordpress.com

Costo:
corso + vitto e alloggio: 270 euro
Il corso durerà due giorni e mezzo, da venerdì 27 dopo pranzo a domenica 29 giugno, e sarà aperto ad un massimo di 20 partecipanti (minimo 6).

Dove:
Presso l'ecovillaggio Torri Superiore, a circa 11 chilometri dalla città di Ventimiglia.
Maggiori info su come arrivare sul sito: www.torri-superiore.org

Lingua:
Il corso sarà condotto in Inglese e Italiano

Maggiori informazioni sul corso:
melania_bigi@yahoo.it

Prenotazioni:
info@torri-superiore.org
Tel. +39 0184 215504
fax +39 0184 215914

Veniteci a trovare
dal 27 al 29 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: