Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

CROSSROADS IMPRORING + IMPROVVISATORE INVOLONTARIO + SOUND & VISION LAB @LANIFICIO25

Lanificio 25 Piazza Enrico de Nicola, 46, Napoli, Italia
Google+

Immaginate circa 30 musicisti disposti a ferro di cavallo nella sala live del Lanificio25. Dimenticate il palco. Pensate ad un'esperienza audio visiva vissuta all'interno, seduti a terra, nel silenzio. Immagini. Suoni. Ascolti. Pensi. Ti perdi. Ti ritrovi.
Bologna e Napoli si incontrano per rendervi partecipi dell'evento di pura improvvisazione dell'anno.
Crossroads improring plus Improvvisatore involontario plus SoundVisionLab.
L'esperienza che vi cambierà il martedì.


Dopo l'esperienza con Lisa Mezzacappa, il Crossroads improring, di pianta stabile al Cellar theory del grande Luciano, si trasferirà il 20 maggio all'interno dei locali del Lanificio25.
Ne sentiremo delle belle.


**COLLETTIVO CROSSROADS IMPRORING** (Napoli)
"Noi facciamo parte di un collettivo che si chiama Crossroads Improring, che da ormai 2 anni si riunisce ogni settimana per seguire quello che succede, quello che deve succedere, quello che succederà. Non c’è niente di preparato, non c’è nessuna partitura, non c’è nessuna tonalità; c’è solo ritmo, istinto, interplay. E le storie, l'esperienza, la cultura di ciascuno."
- ChaRles FerRis

Partendo da un'idea del “Franco Ferguson” di Roma, il collettivo partenopeo "Crossroads Improring" mira a estendere l'idea della libera improvvisazione coinvolgendo musicisti provenienti dalla pratica dei generi più diversi, dal Jazz al Rock, dall'Elettronica all'Hip Hop. Obiettivo finale la creazione di una forma libera da connotazioni stilistiche prestabilite, risultato piuttosto di un viaggio all'interno dei percorsi dei singoli musicisti, che si affidano alle evoluzioni del momento. Composizione estemporanea che nasce da un flusso di improvvisazione, basata sul rispetto degli spazi sonori, sulla ricerca delle soluzioni più disparate e sulla partecipazione.

**COLLETTIVO IMPROVVISATORE INVOLONTARIO**
(Bologna)
"Improvvisatore Involontario non serve a niente. E' la condivisione di un'utopia. Di obiettivi concreti messi al servizio della Bellezza. In questi tempi di falso e materico concreto, condividere un'esperienza che muova da istanze siderali per poi (semmai) coagularsi in calchi e impronte è già troppo. Suona quasi blasfemo per queste geografie del mentale, nelle derive, nelle scissioni di ogni ecosistema. Muovere da alte vette, indi planare verso lidi e porti. Ciò che rimane. E' nello "scarto" che semmai si prende coscienza d'esser musicisti, d'esser collettivo, d'essere una label, un ufficio stampa, d'essere festival. Non occorre iscriversi, entrare a far parte di una realtà come quella di Improvvisatore Involontario se non si riverbera, se non ci si intende al volo, con la complicità dello sguardo. Le macerie del nostro tempo artistico stanno lì a testimoniare che occorre altro. Che non basta "organizzarsi", "fare gruppo", "produrre". Che è necessaria una radicale virata, una "mutazione della prospettiva". Tutti possono entrare e far parte di I.I. Chiunque: dal simpatizzante, al cuoco, al musicista. I.I. non è dunque un collettivo in senso stretto. E' un movimento artistico e d'opinione (in senso lato). Una realtà camaleontica che muta in funzione delle sue parti, di chi vi entra e pone il suo imprinting. E' la piattaforma instabile di chi ha la voglia e la forza di cambiare ciò che sembra conquista sempiterna. Non domani. Adesso. Nella precarietà del "per sempre". I.I. deve diventare il "tempio" in cui si vampirizza lo "stato delle cose", in un perenne ciclo di permutazioni. Solide fondamenta sul Crocevia del Sospeso. Quindi perché iscriversi ed entrare in II? Risposta: Per riconoscersi".


**SOUND AND VISION LAB**
(Napoli)
Sound and Vision Lab è il collettivo napoletano composto da Simone Petrella, Feo Manolo e Paolo Mancini, professionisti nel settore video, interaction design e vjing, che si uniscono con lo scopo di proporre in questo primo progetto la realtà aumentata in eventi musicali. Il primo filone di eventi si concentra sulla musica elettronica e il video mapping entrambe rigorosamente live, dove gli elementi comuni di tutte le performances vedono il musicista immerso in un installazione video. In ogni evento verrà sperimentato un nuovo approccio, nuove tecniche e nuovi materiali, la costante è il Lanificio 25 come centro di sperimentazione e sviluppo dei nuovi eventi.

Ingresso €5
Inizio ore 21.00

Per informazioni:
Lanificio25
Piazza Enrico De Nicola, 46
80139 Napoli
081 658 2915
info@lanificio25.it
press@lanificio25.it

Ufficio Stampa: Erica Prisco

Veniteci a trovare
il 20 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: