Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

| MUSICA | *TOTEM* Arti Festival 12-15 Giugno 2014

Patchanka Via Ricostruzione 61, Pontelagoscuro FE, Italia
Google+

*TOTEM* Arti Festival
|12 |13 |14 |15| Giugno 2014

> www.totemartifestival.it

Una strada chiusa al traffico, oasi vegetale in cui nutrire occhi e orecchie, trascorrere il proprio tempo ritagliandosi uno spazio per fruire musica, performance urbane, spettacoli di teatro, danza, sotto un albero riparati dal sole o sul marciapiede a guardare la luna.

Teatro Julio Cortazar, Patchanka, Parco Tito Salomoni, Via Ricostruzione 40/61 Pontelagoscuro - Ferrara.


Il programma Musicale |MUSICA| *TOTEM*


|Giovedì 12|

|18.30| *Only Vinyl* dj Boogaloo & Mirko

|22.00| ALESSANDRO FIORI


|Venerdì 13|

|19.00| ENRICO CIPOLLINI

|22.00| THE REVEREND & THE LADY


|Sabato 14|

|19.30| S.DRO djset

|21.30| FRANK SINUTRE + SIN/COS


|Domenica 15|

|19.45| M'ORS

|22.00| FOXHOUND


|Venerdì Sabato Domenica| Residenza Frequenze *RADIO STRIKE*



Programma Completo del Festival > http://www.totemartifestival.it/programma.html





|ALESSANDRO FIORI|

Nasce ad Arezzo il 6/6/’76.
Compie studi musicali dall’età di 11 anni. Impara a suonare violino e pianoforte.
A 14 anni inizia a scrivere canzoni accompagnandosi con la chitarra del padre prima e col pianoforte poi.
Si diploma all’accademia d’arte drammatica “Piccolo Teatro Città di Arezzo”.
L’esperienza universitaria a Bologna non porta frutti se non l’intensificarsi dell’attività di scrittura di canzoni.

Nel 1999 fonda la band Mariposa con la quale ha avuto all’attivo 9 dischi e più di 400 concerti.
Progetto abbandonato gli ultimi mesi del 2011 per potersi concentrare sulla sua attività solista e sui vari progetti a questa paralleli.
Nel 2002 inizia a collaborare con il compositore Lorenzo Brusci (“Zarathustra” – Timet, 2002).
Nel 2004 fonda gli Amore, rock band di base a Firenze con la quale ha pubblicato 2 dischi.
Dal 2007 stringe un sodalizio artistico con Alessandro “Asso” Stefana (chitarrista con Vinicio Capossela, Mike Patton) e lavora come insegnante di teatro nelle scuole elementari del Mugello.
Viene ospitato in veste di violinista da alcuni colleghi musicisti come Andrea Chimenti (“Vietato Morire” - Soffici Dischi/Santeria, 2004) e Paolo Benvegnù (“Le labbra” - La pioggia, 2008).
Nel 2009 fonda con Marco Parente il duo Betti Barsantini.
“Nel 2010 pubblica come artista solista il suo primo album solista ”attento a me stesso” riscuotendo unanimi consensi di stampa e pubblico.
Nel 2011 lascia i Mariposa per dedicarsi al suo progetto solista.
Dipinge e si diletta nella scrittura di poesie e racconti.


QUESTO DOLCE MUSEO

Alessandro Fiori rappresenta senz’altro quanto di più personale ed unico la nuova scena cantautorale Italiana possa oggi vantare.Attingendo a piene mani dalla tradizione meno allineata degli anni 60 e 70 (Jannacci di ”Giovanni Telegrafista”, Piero Ciampi, il primo Lucio Dalla, Ivan Graziani,Cochi e Renato al tempo de ”il poeta e il contadino) Alessandro Fiori è riuscito a elaborare un nuovo linguaggio fatto a volte di caustica poesia urbana incastonata in improbabili scenari visionari e naif, che lo vedono come un poeta/menestrello capace di rapire i sentimenti della gente grazie alla sua disarmante genuinità; la genuinità con cui Alessandro riesce a parlare di se e del mondo che i suoi occhi vedono, raccontando storie quotidiane infarcendole di colorata psichedelia linguistica irresistibile e contagiosa.
Un genio al servizio del popolo… un cantastorie moderno che con un’inteligenza affilata riesce ad intrattenere le platee,divertendole con le sue storie spesso al limite del pazzesco e del surreale. Se “Attento a me stesso” (il suo primo disco solista Urtovox – 2010) era il disco del ”moto a luogo” (“ho un bilocale e vado a cercare…” “me ne vado affanculo tutto da solo…” solo per fare due esempi) “Questo dolce museo” (Urtovox – 2012) è disco dello ”stato in luogo”, in cui ci si ferma per tirare le somme. E il museo dove sostare può essere qualsiasi cosa: una casa, un’auto, la memoria, un corpo, una famiglia, un paese, un ideale, un letto.. il tutto esposto in canzoni crudamente delicate, silenziose, forse addirittura orfane di un autore che lavorava con un vibrante ed inedito distacco, dedito com’era,anima e corpo , qualcosa di più grande di lui, ad una nuova vita, a sua figlia.
“Questo dolce museo” è il secondo passo per Fiori nell’esperienza da solista che, dopo l’uscita dai Mariposa, si fa ancora più centrale nella sua carriera di musicista.
L’album è dedicato a Sandro Neri, amico aretino morto di alcool all’inizio del 2010.

www.locusta.net


|ENRICO CIPOLLINI|

Chitarrista di Underground Railroad, Free Jam e Violassenzio.
Ha da poco inciso "Songs from the shelter", primo disco solista di inediti blues, rock, folk.

www.facebook.com/enrico.cipollini
undergroundrailroaditaly.bandpage.com


|FOXHOUND|

Classe 1992, i Foxhound (basso, chitarre, batteria, due voci e no formaggio, grazie) salpano con “Concordia” , il loro primo disco uscito per INRI nel maggio 2012, e il vento li porta veloci fino al Primavera Sound di Barcellona nel maggio del 2013.
Hanno aperto il concerto di Peter Hook a Torino, i The XX al Traffic Festival, si sono esibiti al Miami, al Milano Film Festival, Spaziale Festival, A Night Like This, realizzando un tour di 60 date iniziato ad ottobre 2012 e concluso a luglio 2013.
Nel frattempo hanno vinto la Targa Giovani MEI Supersound come Miglior Gruppo 2012 e sono stati artisti del mese su MTV con il video del singolo ‘Criticize you’ in alta rotazione sul canale musicale.

Ora la nave porta i segni fluo di due anni di concerti e i Foxhound aspettano l’arrivo della primavera scrivendo un nuovo brano, “Dejeja”, cantato interamente in lingua araba.
Breakbeat ipnotico, sax tenore newyorkese e djembè africani, delay che si tuffano sul mollone del riverbero: “Dejeja” è un canto liberatorio, un ponte tra l'oriente e l’occidente, ma anche tra un primo e un secondo album.

Il 21 marzo 2014 sarà la data di uscita di “In Primavera”, il secondo disco.

Potremmo spacciarli per un gruppo inglese. O tedesco. O australiano. Ma non lo faremo. Vuoi perché loro ci pensano da soli; vuoi perché in fondo non gliene importa molto. I Foxhound sono quattro ragazzi di diciannove anni, che alla loro età ne hanno trenta. Sono quattro musicisti stranieri con cittadinanza italiana. Un live che attraversa a sguardo fisso il mare di gruppi emergenti, puntando altrove, oltre confine, attraversandolo e arrivando a dimostrarci che si può essere stranieri in mezzo ai nostri simili senza rischiare di affogare. Si svegliano in Polinesia e c’è tanto sole, a mezzogiorno pranzano sulle cime dell’Himalaya, verso le cinque un the’ a St. James e dopo aver cenato con i beduini nel deserto si adagiano su un letto di foglie, aspettando la sera. Ma fanno tutto quanto con beata Concordia. I Foxhound ci ricordano soprattutto che si può fare a meno di classificare in categorie di sorta tutto ciò che raggiunge il nostro orecchio.
Potremmo inventarci storie, ma non lo faremo. Ascoltateli, poi pensateci voi. Nell’estate 2012 toccano gran parte dei festival più importanti della penisola tra i quali ii Traffic Festival, Spaziale Festival, No fest e il MI AMI arrivando fino in Puglia, nello storico locale salentino, il Babilonia. Dal 25 gennaio 2013 ‘Concordia’ sarà distribuito a livello internazionale dalla storica Rough Trade. Il 29 settembre 2012 sono scelti da MTV New Generation per esibirsi al teatro Masini a Faenza nell’ambito del MEI, che li vede anche protagonisti e vincitori della Targa Giovani Supersound come Miglior Gruppo 2012. Dal 21 ottobre al 21 novembre 2012 i Foxhound sono artisti del mese su MTV con il video del singolo ‘Criticize you’ in alta rotazione sul canale musicale. A novembre 2012 si trovano sfogliando le pagine di Vogue Uomo, riprese dall’occhio di Elisabetta Claudio e intervistati da Simone Tempia mentre a dicembre sono segnalati da Enrico Brizzi su GQ come band imperdibile del 2012.

youtube.com/user/foxhoundband
soundcloud.com/foxhoundband
twitter.com/foxhoundtheband
instagram.com/foxhoundband


|FRANK SINUTRE|

Frank Sinutre duo di musica elettronica con strumenti home made:
discografia: La colpa della leonessa (2012), Musique pour les poissons (2014)

Isi Pavanelli: synth, tastiere, basi, reactable, elettronica, programmazioni varie, vocoder, chitarra, banjo, kazoo.
Michele k. Menghinez: chitarra, basso, voce, percussioni, batterie, mandolino, nacchere, scroto, varie ed eventuali.

Il progetto “Frank Sinutre” nasce nell’aprile 2011. Inizialmente scrivono dei reading elettronici. Isi si dedica alla parte elettronica mentre K lavora sugli strumenti e sulle narrazioni, con una particolarità: Isi oltre al vocoder e i synth suona strumenti elettronici costruiti da lui: costruisce il reactabox (un controller midi con webcam ad infrarossi realizzato in una scatola di plastica e comandato da cubetti), e in seguito una drum machine acustica (una scatola in legno con dei martelletti comandati da dei piccoli Arduino che picchiano su diversi materiali in base alla programmazione fatta su un sequencer digitale sul pc).
Dopo qualche mese i Frank Sinutre ricevono l'incarico di scrivere la colonna sonora de "La colpa della leonessa", regia di Anna Volpi e soggetto di Alessia Colognesi appartenenti alla coperativa "Il Giardino dei Viandanti" di Mantova; lo spettacolo viene allestito a Mantova e provincia e a Valencia nell'ambito del Festival de Teatro Social, in quanto organizzato in un progetto europeo più ampio (“When the rivers meet”). Da questo primo lavoro ne scaturisce un primo cd autoprodotto con tutte le tracce de “La colpa della leonessa”, registrato, prodotto, mixato e masterizzato dai Frank Sinutre presso gli studi della Saletta di Sermide, e attualmente scaricabile dalla loro pagina facebook: www.facebook.com/FrankSinutre. I live nell’anno compreso fra luglio 2012 e luglio 2013 sono stati circa 40 (fra i quali Milano al CPM, Milano Spazio concept per il festival di arte contemporanea, Padova ai Carichi sospesi, Bergamo, Mantova per il tour di Amnesty International LGBT per i diritti dei gay e delle persone intersessuate, e molte video installazioni come al festival di videoarte a Ferrara, Scientist festival di videoarte…).

Successivamente registrano alcune tracce per diversi cortometraggi e servizi che vedono alla regia e al montaggio Giovanni Tutti, collaboratore del giornale l’Espresso e già realizzatore del primo video dei Frank Sinutre realizzato in stop motion con plastilina e lego.
Hanno collaborato con Elena Tioli per la realizzazione di musiche inserite in servizi per il canale sky “Roma Channel”.

Il 25 febbraio 2014 esce il loro secondo album, pubblicato per l’etichetta di New York City “System Recordings” di Eric Silver a marzo 2014, dal titolo “Musique pour les poissons” e uscirà in concomitanza al libro di Michele K. Menghinez “Racconti per pesci del mare d’aria” in vendita sui digital store.

franksinutre.blogspot.it
franksinutre.bandcamp.com/


|SIN/COS|

Sin/Cos è il nuovo progetto di Maolo Torreggiani (My Awesome Mixtape, Quakers&Mormons), Vittorio Marchetti (Obagevi, Altri di B&Osc2x) e Federico Spadoni (già al violino nei My Awesome Mixtape). Caratterizzato da un sound elegante e sofisticato sulla linea alternative r’n’b di band come The Weeknd, Mount Kimbie, Burial.
L’album“Parallelograms”, di prossima uscita, è prodotto in collaborazione con Godblesscomputers, produttore italiano di casa Equinox Records, label indipendente berlinese. Il formato digitale sarà il fiore all’occhiello del nostro catalogo per la stagione 2013-2014, e per festeggiare questa bella notizie vi riproponiamo il brano Epilogue in free download e il tour, dove potete ascoltare/ballare e toccare i vostri futuri beniamini.

www.sincosmusic.com
www.facebook.com/SinCos


|M'ORS|

Il progetto M’ors nasce a Roma ma affonda le sue radici nella nebbiosa Emilia e precisamente a Ferrara, città natale di tutti i componenti della band. M’ors si ispira nelle sue composizioni dei testi ai cantautori italiani più irriverenti degli anni ’70 mentre le musiche spaziano da ritmi e melodie africane a quelle sud americane, passando per il blues, il rock ed il punk. I temi della lotta al razzismo, della lotta di classe e della lotta alla repressione si intrecciano alle melodie più dolci ed ai ritmi più accattivanti. I componenti della band vantano esperienza musicale e collaborazioni con artisti importanti da quasi un ventennio. M’ors sta portando in giro per l’Italia, tra l’Emilia e la Capitale, la sua musica ed i suoi importanti messaggi sociali e sta per incidere l’album d’esordio dopo il già osannato Ep “Anima nera”, da molte riviste del settore e della critica musicale ritenuto una vera e propria rivelazione.
Contrasti di situazioni, sfondi sociali e colori, dove il bianco ed il nero si fondono creando una nuova vita; la vita del futuro fatta di nuove sfumature, nuove idee e nuove prospettive. Gli orizzonti culturali si ampliano dando la possibilità di migrare al contrario, verso paesi poveri, semplici ed ospitali, dove potersi perdere tra atolli, sabbie sconosciute e mari cristallini.
Un refrigerio catartico che sa di libertà, intesa non solo come la partecipativa Gaberiana, ma che espande la coscienza e la avvicina a nuove culture, scavalcando pregiudizi e stereotipi come cose vecchie e sepolte,grazie al potere dell'amore che risveglia dal torpore della paura e dell'ignoranza, come un raggio di sole. Amore ed esotismo si intrecciano lasciando qualche spazio ad affreschi di vita contemporanea, che prendono forma nelle difficoltà di vivere delle giovani coppie, nella voglia di libertà, anarchia e di astronavi rock che, invocate dai bambini, vengono a sistemare i grandi prepotenti della terra.
La nebbia dell'Emilia, il sole caldo di Roma e le atmosfere suggestive dell'Africa, in particolare dell'Eritrea col suo splendido mare, sono il contenitore da cui M'ors attinge le sue idee, il suo spirito ed il suo amore.

www.facebook.com/Morsofficial


|THE REVEREND & THE LADY|

Mauro Ferrarese: voce, chitarra resofonica & dodici corde, banjo
Alessandra Cecala: contrabbasso e voce

I due musicisti uniscono le proprie forze e dopo una serie di fortunati concerti danno vita nel 2011 a questo progetto.
Mauro Ferrarese è conosciuto e apprezzato dal pubblico soprattutto come autore di brani propri e Alessandra Cecala per le svariate collaborazioni come contrabbassista.

Il repertorio è composto di pezzi originali e da una selezione eterogenea di musica popolare nata tra gli anni ‘20 e gli anni ‘40 del sud degli Stati Uniti, brani facenti parte della tradizione afroamericana e non solo.
Si spazia quindi dal country blues alla musica “old time”, passando per il blues più “urbano” delle cantanti dell’epoca, dalle ballads e dagli spirituals.
A questa musica i due musicisti si sono ispirati per la realizzazione dei loro primi due lavori “Tracks from ol’station” (marzo 2012) e “Chapter II” (2013).

www.reverendandthelady.it


|RADIO STRIKE|

RADIO STRIKE nasce come concetto di radio itinerante, un luogo immaginario aperto a tutti dove il verbo si trasforma in suono...il suono in informazione...uno spazio sinergico dove esprimere la singola esperienza...una piattaforma culturale multiforme...
In un sistema dove l'etere è stato di fatto 'occupato' dal mercato pubblicitario e da costi che ne
hanno imbavagliato la poetica e l'efficacia, RADIO STRIKE si pone come provocazione allestendo uno studio immaginario...un programma radiofonico, che non potendo disporre delle amate onde, si esprime 'live' attraverso alcuni conduttori e la partecipazione dei presenti invitati a portare la propria selezione musicale, poetica e di informazione. Ma il vero obiettivo è una vera radio..libera...e la collaborazione con i collettivi Sancho Panza e R34 porterà RADIO STRIKE in diretta nel web... all'interno del centro sociale La Resistenza... la Radio sarà inaugurata il 22 giugno durante la prima edizione dell'Esposizione&Mercato delle etichette indipendenti in programma alla Resistenza di Ferrara. Un atto d'amore verso il radioamatore I4FP Franco Moretti che nell'aprile 1946 realizza RADIO FERRARA. La stazione radio venne installata per le trasmissioni di un processo a carico di un gerarca fascista, dando modo alla cittadinanza, che non ci sarebbe entrata nell'aula del Tribunale, di seguire tutte le fasi del dibattimento, fino alla sentenza. La radio fu demolita alla fine del processo. Radio Ferrara è da considerarsi la prima radio libera regolarmente autorizzata.

Se vuoi partecipare con idee e disponibilità scrivi a: radiostrike@homail.com

Altrimenti vieni con i tuoi progetti, selezione musicale, poetica, strumenti ad una delle date itineranti della radio... sintonizzati!

www.radiostrike.info

Veniteci a trovare
dal 12 al 16 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: