Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

DINO…games

Temporary Museum Torino corso Verona 15/C, Torino, Italia
Google+

Le ricostruzioni degli animali preistorici nei videogiochi

La mostra DINO…games racconta di animali preistorici, o più precisamente delle loro ricostruzioni, e di come abbiano compiuto un lungo percorso: dai trattati scientifici ai libri di divulgazione, dai fumetti alla pubblicità.

I primi a trarre ispirazione dai testi di paleontologia sono stati i pittori, ma poi queste immagini sono state utilizzate per la realizzazione di numerose creazioni e altrettanti personaggi diventati assai popolari con la diffusione dei videogiochi.

Il mondo dei videogames è popolato di animali che sembrano il frutto della fervida fantasia dei disegnatori, in realtà molti temi e aspetti provengono dalla mente dei paleontologi, gli studiosi che si occupano di esseri vissuti centinaia di milioni di anni fa sul nostro Pianeta. Le immagini di questi animali, i cui esempi più noti sono i dinosauri e poche altre forme come mammut, orsi delle caverne o rettili volanti, sono il risultato di un processo che dalle tavole dei testi scientifici, spesso di utilizzo ristretto, si allarga passando per la divulgazione a un pubblico sempre più ampio.

Nei videogames le caratteristiche degli animali preistorici, in particolare dei dinosauri, sono state largamente utilizzate; la gamma è vasta e spazia dai molti tipi diversi presenti nei giochi di ruolo e nei “picchiaduro”, fino a focalizzarsi su un singolo personaggio, come ad esempio Yoshi.

In esposizione si trovano trattati di paleontologia e libri di divulgazione con splendide tavole, calchi di dinosauri e mammiferi del passato e, naturalmente videogiochi a tema.

Il pubblico potrà cimentarsi con i sapientini. Proponendo un exhibit già molto apprezzato e collaudato con Experimenta, due pannelli interattivi con domande a risposta multipla verificheranno le conoscenze sull’argomento dei visitatori.

La mostra è a ingresso libero e rimarrà aperta fino al 3 giugno 2014.

Orario: Lunedì-martedì chiuso; Mercoledì-venerdì:15.00-19.00; Sabato e domenica:10.00 – 19.00.

Veniteci a trovare
dal 14 marzo al 3 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: