Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

AREA51 SUMMER FEST PREVIEW: HERNANDEZ & SAMPEDRO / C+C=MAXIGROSS / LOVESPOON / JARRED, THE CAVEMAN @

Hana-Bi Viale delle Nazioni 72, Marina di Ravenna RA, Italia
Google+

AREA51 SUMMER FESTIVAL SABATO 12 E VENERDI’ 25 LUGLIO @HANA-BI || MARINA DI RAVENNA, Spiaggia72

Come ormai da tradizione anche quest’anno Area51 festeggerà la chiusura della stagione radiofonica con l’immancabile AREA51 SUMMER FESTIVAL, dedicato alle esibizioni live di alcune tra le migliori realtà musicali “scoperte” dalla nota trasmissione. L’evento sarà strutturato in un incredibile doppio appuntamento:

Sabato 12 Luglio, serata di ANTEPRIMA del Festival A partire dalle 20 live con:

Hernandez & Sampedro
C+C=Maxigross
Lovespoon
Jarred, The Caveman

Venerdì 25 Luglio A partire dalle 21 live con:
JULIE’S HAIRCUT
Waterproof
Melampus

In collaborazione con:
Bronson Produzioni
Kalporz.com
Youthless Fanzine
Black Pois Promotions

Partner:
Artedopera
Radio Città del Capo
Popolare Network
Cd-Click

Illustrazione e progetto grafico: Kerin www.enjoykerin.com

AREA51 è il primo spazio live radiofonico per nuove realtà musicali, alla ricerca di spiccate sensibilità artistiche e contenuti innovativi. Il programma si articola in monografie dedicate agli artisti selezionati, che presentano in radio un live di circa 25 minuti, a cui segue un vero e proprio talk-show con i protagonisti della puntata. Autore e conduttore è Madesi. AREA51 va in onda il Sabato alle 18.00 su Radio Città del Capo e, giunta all’ottava edizione, la trasmissione si estende alle principali radio del circuito Popolare Network: Radio Popolare (Milano), Controradio (Firenze), Radio Popolare Salento (Lecce-Taranto), Radio Tandem (Bolzano).

Segui il blog di AREA51 su: www.areablog51.wordpress.com Facebook: www.facebook.com/area51ILprogrammaradiofonico

Per partecipare: area51@popolarenetwork.it

Hernandez & Sampedro

Luca “Hernandez” Damassa (voce solista + chitarra ritmica) e Mauro “Sampedro” Giorgi (chitarra solista + seconde voci) annoverino nel loro curriculum musicale una lunga militanza negli STONED MACHINE, un’ottima stoner band che tra le altre cose è stata ospite di una puntata dell’edizione 2011 di Area51: tuttavia la loro passione per il folk rock e le sonorità tipicamente a stelle e strisce li ha portati a formare già dal 2010 questo duo acustico. In formazione a due voci e due chitarre dunque i nostri partecipano a vari concerti e manifestazioni musicali cimentandosi principalmente in covers riarrangiate dei brani di Pearl Jam, Bruce Springsteen, Neil Young ed altri dinosauri del Classic Rock americano (per i più pignoli specifichiamo però che Neil Young è canadese) e ovviamente anche di alcune canzoni della loro vecchia band. Nel 2012 decidono di entrare in studio di registrazione per realizzare il loro primo disco di inediti, che si intitola “Happy Island” ed esce il 1° Marzo del 2013.

http://facebook.com/hernandezsampedroband




C+C = Maxigross

La band (in cui tutti i membri della band cantano, compongono e suonano svariati strumenti) inizia la sua attività nel 2009 componendo brani tra una passeggiata e l’altra attraveso i boschi delle Prealpi veronesi: nel 2011 viene pubblicato il primo EP “Singar” (Vaggimal – 42Records), nel 2012 avviene la loro consacrazione con la vittoria di Arezzo Wave e in seguito ma anche nel frattempo numerosi concerti per tutta Italia fino ad arrivare negli Stati Uniti e palchi condivisi con artisti del calibro di Yann Tiersen, Matt Elliott/The Third Eye Foundation, Emeralds, Jennifer Gentle (feat. Verdena), IOSONOUNCANE, Grimoon, Samuel Katarro e King of The Opera, Honeybird & the Birdies e moltissimi altri. Nel 2013 sempre per la giovane etichetta Vaggimal Records e per la distribuzione nazionale Audioglobe esce il loro primo vero album “Ruvain”, titolo che come quello del loro Ep deriva da terminologie appartenenti all’antichissima lingua morta Cimbro. Da segnalare la loro recentissima esperienza al Primavera Sound di Barcellona.

https://www.facebook.com/cpiucugualmaxigross



Lovespoon


Breviario dell’evoluzione naturale della band: in seguito ad una serie di esperienze musicali di alcuni di loro all’interno di rilevanti band del panorama underground non solo locale (tra cui The Tunas e The Narcotics, non a caso entrambe vecchie glorie di Area51), Giovanni Sgarbi (voce e chitarra), Matteo Lamargese (voce chitarra e tastiere), Luca Donigaglia (batteria) e Nicola Medri (basso e voce) si incontrano e danno vita al progetto in quel di Ravenna verso la fine del 2009. Dopo un necessario periodo di “rodaggio” danno alle stampe il debut-Ep “Naked for you” (2011), in seguito ad una memorabile apparizione su Stereonotte (Rai Radio Uno) è la volta del loro primo full lenght dall’omonimo titolo (2012), dopodiché una serie di live ed apparizioni sulle riviste specializzate fungeranno da apripista per il più recente “Carious Soul” (2013, Hey Man! Records).

www.lovespoonband.com



Jarred, The Caveman


Quando Alejandro, già studente di Composición Musical alla Universidad Nacional de Rosario e speaker per l'emittente Antena 5, decide di lasciare tutto, impacchettare i bagagli e cambiare completamente aria, si immaginava forse di trovare, in quell'Italia così piccola e lontana, esperienze diverse, nuovi spunti, nuove facce con nuovi racconti, modi differenti di attraversare il flusso multiforme della realtà che tanto spesso aveva cominciato ad abbozzare su fogli di carta pieni di note e parole di tante lingue diverse. Non sperava di certo di trovare finalmente qualcuno che vibrasse sulla sua stessa lunghezza d'onda, qualcuno che finalmente traducesse in 'insieme' quello che fino ad allora era stato 'singolo', qualcuno con cui, finalmente, dare corpo e suono a quella musica che fino a quel momento si era risolta fra la sua testa, la sua voce e la sua chitarra.

L'incontro con Luca avviene per caso, sul luogo di lavoro: qualche chiacchiera e il discorso cade sulla musica, « anche tu suoni? » e, detto fatto, iniziano a nascere progetti.

Luca sta facendo un corso per imparare i rudimenti del mestiere del fonico e del tecnico del suono, cercando di apprendere soprattutto dall'esperienza, ha una sala prove con altri amici, suona la batteria: pian piano le cose iniziano ad incastrarsi e l'una trascina l'altra, tutte le idee che vengono proposte quasi per scherzo e per gioco si traducono in realtà con una velocità quasi prodigiosa.

Luca contatta Matteo, un amico di vecchia data che nasce come chitarrista ma, estremamente versatile, si adatta prima a suonare il basso e poi il contrabbasso: nascono così i Jarred, the Caveman, nel febbraio 2013.

A pochi mesi dalla formazione del gruppo, i ragazzi decidono di mettere insieme uno studio dove registrare cinque canzoni in un EP e ci si chiudono letteralmente dentro per uscire nel luglio 2013 con il loro primo lavoro, Back Into the Sinkin' Ship, in cui alle sonorità del folk americano, che erano state all'inizio la linea guida del progetto, si sono unite anche suggestioni della scena indie europea e in particolare britannica.

I riscontri non tardano ad arrivare: partecipano ad un concorso al Boulevard di Misano e come prima uscita non è niente male, perché i gestori del locale li ricontattano dopo poco per aprire il concerto del Pan del Diavolo. Dopo aver conquistato la piazza del Castelvecchio in Rock sullo stesso palco che aveva visto esibirsi, nelle precedenti edizioni, gruppi come i Granturismo e i Majestic Blast, aprono al Circolo dei Malfattori il concerto di Gabby Young e suonano all'inaugurazione dell'Ora d'Aria, incontrando consensi sia da parte del pubblico sia da parte degli 'addetti ai lavori'.

Attualmente la band sta lavorando al primo CD completo e continua a muoversi nella direzione di un sound sempre più personale e rifinito, nutrito da un costante lavoro di ricerca, sperimentazione e soprattutto esperienza sul palco.

A volte il filo rosso si spezza, a volte ci si inciampa dentro. A volte si impiglia, a volte si sfilaccia fino a diventare irriconoscibile. A volte serve per cercare il Minotauro, a volte nel labirinto si trovano invece le più piacevoli sorprese...

www.facebook.com/jarredthecaveman

Veniteci a trovare
il 12 luglio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: