Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

GIANCARLO VISITILLI PRESENTA " E LA FELICITA', PROF ? " EINAUDI

Villa Excelsa Sannicola LE, Italia
Google+

Un professore di Lettere del nostro Sud, che nel potere della scuola come strumento per formare cittadini consapevoli e favorire la mobilità sociale, ci crede sul serio. Il suo sguardo curioso verso gli studenti ne restituisce in questo libro la voce vera, di un candore e di un'esattezza che sorprendono, commuovono, fanno sorridere. Gli adolescenti che racconta si rivelano spesso lontani dagli stereotipi, in grado di pensare e dire cose "inaspettate" (su politica, famiglia, tifo sportivo, religione...) Soprattutto, visto attraverso i loro occhi, il mondo degli adulti diventa un "invito al massacro" e la scuola una "palestra per abituarsi al peggio della vita". Visitilli, professore inconsueto, fissato con don Milani e De André, si sdegna per l'ottusità con cui talvolta la scuola giudica, o per l'indolenza e la mancanza di coraggio di cui il precariato e il perduto prestigio del mestiere non sono le sole cause. E tuttavia è appassionato: crede che educare significhi prima di tutto spingere i ragazzi alla ricerca della felicità. Alunni autistici, stranieri, con padri minacciati per via del pizzo, o gravidanze inattese, o sorelle in coma, alunni che arrivano persino a suicidarsi. Le loro storie parlano di amore, malattia, diversità (etnica, economica, sessuale), integrazione, violenza, droga, memoria storica, anoressia, guerra... Insomma: di vita.. Perché, anche in una scuola abbandonata a se stessa, e spesso intrappolata in vecchi schemi, Visitilli non rinuncia a quella che considera la sfida più importante del suo mestiere: spingere ogni ragazzo alla ricerca della felicità.

Veniteci a trovare
il 27 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: