Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

rassegna SPIN_VIDEO videoarte messicana

DoubleRoom via Antonio Canova, 9, Trieste, Italia
Google+

Mercoledì 14 maggio alle ore 18.30, al DoubleRoom arti visive di via Canova 9 si inaugura “SPIN_VIDEO videoarte messicana”, un’ampia rassegna di videoarte curata da Maria Campitelli in collaborazione con Manolo Cocho nell’ambito dell’articolato progetto espositivo “MEX PRO Mexico art project” del Gruppo78 International Contemporary Art che fino a settembre invaderà Trieste con l’arte contemporanea messicana.
La mostra, che si inserisce nel programma di incontri “SOFA CHATS videoarte da salotto” organizzato da Massimo Premuda in collaborazione con collaab.it e Radio Fragola, evidenzia una pluralità di temi e stili caratterizzati da uno slancio vitale travolgente, e presenta ben dieci videoartisti, sette messicani e tre internazionali che hanno però forti relazioni con il Messico: Pawel Anascewicz, Manolo Cocho, Luciana Esqueda, Lucila Flores, Masafumi Hosumi, Axel Martínez, Antonio Ortiz Gritón, Maribel Portel, Jorge Quintero Cyber e Elisa Zurlo.

“Nel ricco calendario di MEX PRO che porta il Messico a Trieste, c’è anche una rassegna video all’insegna della nuova scienza, evocata da quello SPIN del titolo che introduce ad un concetto della fisica quantica, a una grandezza come forma di un momento angolare intrinseco. Ma nel contempo rimanda alle teorie del caos, della complessità che contribuiscono a farci leggere il mondo in un modo diverso, non solo attraverso ciò che lo sguardo percepisce. Ed è una rassegna quanto mai varia, volutamente disomogenea – specchio eloquente delle pluralità di situazioni che coesistono oggi nel mondo, soprattutto in quello messicano – dotata di uno slancio vitale travolgente, portata avanti da artisti che spesso si qualificano anche come scienziati/antropologi/filosofi.
In quest’ottica Manolo Cocho con “La macchina del tempo”, videoanimazione a 3D, rende possibile un mondo di per sé impossibile all’interno di uno spazio virtuale. Al contrario il video “Presences” di Elisa Zurlo- artista del Gruppo78 che ha vissuto l’esperienza messicana – è una meditazione visiva del mondo messicano, costruita sul colore, il movimento del corpo, la presenza del deserto evocato dagli arbusti argentei tra le dune. “Muletas del tiempo” (Stampelle del tempo) del polacco Pawel Anascewicz, naturalizzato messicano, nella sintesi ripetitiva del camminare avanti e indietro di singolare efficacia comunicativa, è un’allegoria della possibile “riabilitazione del tempo”, dopo la sua disarticolazione che ha reso pazzo Amleto, analogamente al recupero dell’uso degli arti, dopo un intervento chirurgico, con l’esercizio riabilitativo. Maribel Portela rivisita col video “Cumulo” la sua mega scultura di carta. Il fulmineo e bellissimo “viaggio familiare” di Lucila Flores, come uno spot pubblicitario, condensa in pochi secondi, con grande umorismo, la condizione esistenziale di una famiglia messicana messa in fuga e travolta dalla violenza dilagante. Il giapponese Masafumi Hosumi c’intrattiene, con varie sequenze, tra documento e poesia, sul tema della vibrazione, perlustrando il mondo naturale svilito dall’inquinamento. L’“Infinita tristeza” di Antonio Ortiz Gritóndenuncia, con un’installazione di lutto – tanti neri stendardi appesi agli alberi di un viale – i migliaia di morti accumulati dalle lotte tra il governo e le mafie. Jorge Quintero Cyber, abilissimo animatore 3D, nel video “Vida fractal”, utilizzando i frattali, stabilisce un confronto tra vita quotidiana urbana e natura che si rivela tramite le sacre geometrie in essa contenute. Luciana Esqueda ci racconta il linguaggio della città – e il referente è Trieste – svelandosi nelle apparenze e nelle stratificazioni storiche con un dinamismo ritmico che, nell’incessante mobilità e trasformismo, di continuo si decostruisce. Axel Martinez, antropologo e filosofo oltre che artista, produce un video appena girato il 20 di marzo 2014, in occasione dell’equinozio di primavera, cui altri ne seguiranno, nei solstizi e negli equinozi, per stabilire, con linguaggio astratto e allusivo, un’integrazione tra l’antico calendario azteco e l’attuale misurazione dell’anno per conseguire il tempo universale.”
Maria Campitelli

L’evento dedicato alla videoarte messicana è il penultimo appuntamento di “SOFA CHATS videoarte da salotto”, una serie di incontri di approfondimento sulla videoarte, realizzati in collaborazione con il collettivo collaab.it,che vanno in onda su Radio Fragola le domeniche successive alle 11.30 e che animano il DoubleRoom arti visive fino a giugno, spaziando dalla videoperformance alla videolografia, dalla videopoesia fino alla videointerattività.

14 maggio > 12 giugno 2014
rassegna SPIN_VIDEO videoarte messicana
video di Pawel Anascewicz : Manolo Cocho : Luciana Esqueda : Lucila Flores : Masafumi Hosumi : Axel Martínez : Antonio Ortiz Gritón : Maribel Portel : Jorge Quintero Cyber : Elisa Zurlo
a cura di Maria Campitelli con la collaborazione di Manolo Cocho
nell’ambito di MEX PRO Mexico art project - Gruppo78

opening mercoledì 14 maggio, ore 18.30

19 febbraio > 12 giugno 2014
SOFA CHATS
videoarte da salotto
anche domenica alle 11.30
in onda su Radio Fragola / FM 104.5 - 104.8
in collaborazione con Gruppo78 : collaab.it : Radio Fragola

DoubleRoom arti visive
via Canova 9, 34129 Trieste
lunedì > giovedì 17-19
349 1642362 - doubleroomtrieste@gmail.com
http://doubleroomtrieste.wordpress.com/

Veniteci a trovare
dal 14 maggio al 12 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: