Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Proiezione dei Documentari: "Tano D'Amico, la Fotografia per pensare" e " Per non morire dentro"

Cinema America Occupato Via Natale del Grande, 6d, Roma, Italia
Google+

Proiezione dei documentari: "Tano D'Amico, la Fotografia per pensare" e " Per non morire dentro". di Simona Fasulo, Andrea Terrinoni e Luca de Marinis. Prodotti dalla SDM Videoproduzioni di Alessandro De Marinis.

-- INGRESSO AD OFFERTA LIBERA A SOSTEGNO DEL Cinema America Occupato --

Link Promo, "Tano D'Amico, la fotografia per pensare" https://www.youtube.com/watch?v=OkOF9Essa8w

Tano D'Amico, raccontando di sé e della sua vita di fotografo militante, ci rivela il potere che ha sempre avuto l'immagine come primo simbolo del cambiamento. Le sue fotografie, rigorosamente in bianco e nero, testimoniano la storia degli ultimi quarant'anni del nostro paese, con particolare attenzione ai movimenti degli anni Settanta, e sono commentate da chi ha vissuto quei tempi in prima linea.

Link Promo, "Per non morire dentro"
https://www.youtube.com/watch?v=1JY_xeVy9S8

Per non morire dentro: Si può uscire dal carcere e rientrarci più volte; si può vivere chiusi in casa guardando il mondo solo dalla finestra, con la polizia che viene a controllarti ogni giorno; si può fare una vita normale, andando ogni giorno a lavorare e tornando ogni sera in cella, tenendosi stretto il proprio passato o inventandosi un futuro che forse non verrà. “Per non morire dentro” è la storia di Massimo, Federico e Vito, tre uomini che hanno sbagliato – pagando – e si confessano, senza reticenze né esitazioni. Le loro parole raccontano un’infanzia dolce o dura, una giovinezza segnata dai reati o dallo sballo a tutti i costi, una maturità definita dal carcere, dalla presa di coscienza e dal cambiamento.

Veniteci a trovare
dal 28 al 29 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: