Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Babbutzi Orkestar live @ SOLIDARROCK - Cassano d'Adda

Solidarrock Cassano d'Adda MI, Italia
Google+

BABBUTZI ORKESTAR nasce nel 2007 da un’intuizione di Gabriele Roccato (voce), Emiliano Bianchi (fisarmonica) e Regoleo (pastore), con l'idea di offrire un repertorio di musica balcanica seguendo i suoni tradizionali dell'Europa orientale.

Nel 2009 esce il loro primo album Babbutzi Orkestar seguita da un'intensa attività live che ha visto gli 8 musicisti impegnati in molte piazze italiane. Il secondo disco arriva nel 2011 Baro Shero, un album più maturo, con nuovi suoni che creano un ritmo più forte a volte un po' punk, ma che non abbandona i tradizionali suoni balcanici.

Dopo “Babbutzi Orkestar” (2009) e “Baro Shero” (2011), la banda balcanica che ha fatto ballare le più importanti piazze d’Italia e d’Europa, con quella che definisce Balkan Sexy Music che spazia tra musica balcanica e punk, passando per la musica popolare da osteria fino alla più estreme radici della Surf Music, è tornata nel 2014 con un nuovo lavoro discografico intitolato “Vodka, Polka & Vina”.
Torna la BABBUTZI ORKESTAR, la banda balcanica che ha trascinato e sconvolto con i suoi energici live migliaia di persone, con un nuovo lavoro che mostra un approccio differente alla balkan music rispetto ai precedenti album. La banda cambia pelle e vira verso un beat più surf e punk, influenzato dalla musica elettronica, ma sempre legato al beat balcanico, ancora riconoscibile all’interno di ognuna delle tracce del disco.
Costruito sulla base dell’energia esplosiva che nasce durante i live del collettivo, “Vodka, Polka & Vina”, che uscirà il 11 Marzo, enfatizza le sonorità aggressive delle chitarre e delle fanfare, intrecciate ai vorticosi temi d’ispirazione gitana che si trovano puntualmente in tutte le tredici tracce. Elettronica e sintetizzatori creano un tappeto sonoro di derivazione dub e soul, lasciando spazio anche a sognanti violini e poetiche fisarmoniche. I suoni sono grezzi e crudi ma attraversati da stabili onde ritmiche, che fanno risaltare grintosi bassi e batterie da un’anima rock, donando un organico sonoro saldo ai pezzi e una nuova idea di ritmi balcanici. Il tutto condito da potenti e graffianti voci che raccontano dei limiti della follia, di passioni e febbricitanti visioni sensuali, per poi urlare anche argomenti più attuali come l’amara capacità distruttiva dell’uomo.
I tredici brani del disco sono stati scritti da G. Roccato e dalla Babbutzi Orkestar, tranne il classico italiano del 1958, “Buona Sera Signorina”, riarrangiato in versione Balkan Sexy Music. Il disco è stato realizzato con l’ausilio di macchine e sintetizzatori di ultima generazione e amplificatori valvolari vintage e registrato interamente da Antonio Polidoro, che aveva già collaborato con la banda nei due precedenti lavori.
Tra ballate melodiche, polke e infuocati ritmi surf, psychobilly, punk, hip-hop, funky, soul, pop e a volte anche balkan, “Vodka, Polka & Vina” trascinerà il pubblico in una dimensione delirante e folle da cui sarà difficile uscire.

La BABBUTZI ORKESTAR ha solcato importanti palchi quali Hidrellez Festival ad Istanbul, I am Art Festival in Umbria, MEI a Faenza, Guca Na krasu a Trieste, Auditorium La Flog a Firenze, Bloom a Mezzago, BalkanbeatsLondon a Londra, Laborbar a Zurigo, Tipi Festival a Bolzano, Balkan Caravan, Magnolia a Milano, End Summer Fest a Varese, e molti altri oltre a tutte le più importanti piazze d’Italia. Nel mese di Maggio 2013 esce una compilation per il Guca Na Krasu Fest dove viene selezionato un brano della’ensemble dal titolo “Bum Bum Boje” (contenuto in Baro Shero del 2011), ad affiancare gli ormai conosciutissimi DUBIOZA KOLEKTIV, BOBAN I MARKO MARKOVIC e MAGNIFICO.

Ha suonato sugli stessi palchi di Shantel, Modena City Ramblers, Dubioza Collectiv, Boban & Marko Marcovic, Goran Bregovic, Magnifico, Figli di Madre Ignota, Brooklin Funk Essential, Baba Zula, Can Bonomo, Fanfare en Petard, Robert Soko, Kocani Orkestar, Mad Sound System, Ghiaccioli e Branzini, Motel Connection e molti altri.
http://www.youtube.com/watch?v=v7niv78M-Hg
http://www.youtube.com/watch?v=neFH_MBqG-g


MORE INFO
https://www.facebook.com/BabbutziOrkestar

EVENTO UFFICIALE
https://www.facebook.com/events/1468064350094114/?ref=ts&fref=ts

Veniteci a trovare
il 30 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: