Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

REGINA JOSE' GALINDO _ LA OVEJA NEGRA / LA PECORA NERA

Museo Casa Cavazzini via Cavour, Udine UD, Italia
Google+

talk con l'artista / talk with the artist
giovedì 29 maggio, ore 18.00
May 29th, 6 p.m.
CASA CAVAZZINI MUSEO D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Cavour 14, Udine

LA CELEBRE ARTISTA GUATEMALTECA REGINA JOSE' GALINDO - LEONE D'ORO ALLA 51. BIENNALE DI VENEZIA ED ATTUALMENTE IN MOSTRA AL PAC DI MILANO - È PROTAGONISTA DELL’EDIZIONE 2014 DI “RAVE- EAST VILLAGE ARTIST RESIDENCY”, IL PROGRAMMA DI RESIDENZA CHE OGNI ESTATE OSPITA UN ARTISTA TRA I PIÙ AFFERMATI DEL PANORAMA INTERNAZIONALE PER CONDURRE LA PROPRIA RICERCA E PERFORMANCE IN UN CONTESTO SPECIFICO
GIOVEDÌ 29 MAGGIO ALLE 18.00 LA GALINDO SARÀ PROTAGONISTA DI UN INCONTRO AL MUSEO D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI UDINE CASA CAVAZZINI, IN UN DIALOGO PUBBLICO CON L'ARTISTA TIZIANA PERS. SABATO 31 MAGGIO LA PERMANENZA FRIULANA DI REGINA JOSE' GALINDO CULMINERÀ NELL’ATTESA PERFORMANCE LA OVEJA NEGRA (LA PECORA NERA), UN EVENTO AD ACCESSO LIMITATO IN PROGRAMMA A TORREANO, SULLE COLLINE DI CIVIDALE

Comunicato stampa

Una presenza d’eccezione è al centro dell’edizione 2014 di RAVE- East Village Artist Residency, il programma di residenza nella campagna friulana per artisti che ospita ogni estate un artista tra i più affermati del panorama internazionale affinché possa condurre la propria ricerca in un contesto specifico. Chiamata quest’anno ad interpretare lo spirito di RAVE – progetto ideato da Tiziana e Isabella Pers e Giovanni Marta, per coniugare l’arte contemporanea con l’esigenza di guardare verso una prospettiva biocentrica e promuovere la ricerca e la diffusione dell'arte contemporanea attraverso il pensiero antispecista – è la grande artista guatemalteca Regina José Galindo, Leone d'Oro alla 51.ma Biennale di Venezia ed attualmente in mostra con la sua personale ‘Estoy Viva’ presso il PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano, fino al prossimo 8 giugno.
Alcuni giorni dopo il suo arrivo in Friuli (l’artista è ospite in residenza in un cascinale rurale dove vivono animali che sono stati salvati dal macello e sottratti ai meccanismi consumistici per essere poi accolti e accuditi in un contesto più naturale) Regina José Galindo incontrerà il pubblico in un incontro in programma giovedì 29 maggio a Casa Cavazzini, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine alle 18.00 (realizzato con il supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio del Comune di Udine e dei Civici Musei di Udine, in collaborazione con Trieste Contemporanea, L’Officina, Gallinae in Fabula e OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali e il Main partner VULCANO unità di produzione contemporanea) In un dialogo con l’artista Tiziana Pers, la Galindo si aprirà sui sentieri che l’hanno portata a realizzare azioni di grande impegno sociale e politico, e racconterà il percorso sviluppato quest’anno con RAVE. Durante la sua permanenza Regina è, infatti, invitata a sviluppare e a realizzare un nuovo progetto concepito in interazione con il territorio e con i temi della residenza. La ricerca di Regina ruota attorno all’uso della propria corporeità per denunciare la violenza contro le donne e più in generale quella sociale, politica e culturale della società contemporanea, inserendosi nel solco della linea d’indagine aperta da Ana Mendieta e Marina Abramovič negli anni Settanta del Novecento.
L’esperienza di residenza friulana dell’artista guatemalteca, in assoluto tra le più rappresentative del magmatico continente latinoamericano, culminerà nella performance La oveja negra (La pecora nera), in programma sabato 31 maggio a Torreano (in caso di pioggia verrà rimandata a domenica), nelle splendide colline del cividalese. L’evento, per la sua specifica caratteristica, richiede un numero limitato di spettatori: gli interessati potranno ricevere informazioni sulla performance scrivendo a info@raveresidency.com
Regina definisce le sue performance «atti di psicomagia», a sottolinearne la carica emotiva e la sofferenza di cui si fanno portatrici. L’artista opera con gestualità aggressiva sui propri limiti fisici e psicologici e trasforma così il proprio corpo nel teatro di un conflitto permanente, esemplificando i drammi vissuti dal popolo guatemalteco e dalla società umana in generale. Per la prima volta nel suo percorso artistico, Regina affronterà a RAVE il tema dell’alterità oltre i confini della specie, facendo del proprio corpo una superficie dove ricomporre la sofferenza e la discriminazione non solo dell’altro umano, ma anche dell’altro animale. Partendo da un vissuto personale e biografico, unitamente a esperienze e tragedie di altri artisti che l’hanno preceduta, ha articolato la costruzione di un’azione attorno al concetto di ‘pecora nera’, sia all’interno di un sistema umano intraspecie, che con un sguardo più alto da una prospettiva interspecie. “Piacerebbe anche a me se tutto si risolvesse nell’isolare la pecora nera. Le vedo anch’io le pecore nere. Ne vedo tante. Le vedo tutte. Ecco il guaio”..., diceva Pier Paolo Pasolini.

ufficio stampa: Volpe&Sain comunicazione

This year’s resident artist for the 2014 “RAVE- EAST VILLAGE ARTIST RESIDENCY” will be the world-renowned Guatemalan artist REGINA JOSÉ GALINDO, winner of the Golden Lion at the 51st Venice Biennale and currently holding a major solo exhibition at PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea) in Milan. Every summer the RAVE residency programme hosts an internationally famous artist, inviting them to conduct their research and performance in this specific context.
On Thursday 29th May at 6pm Regina José Galindo will host a conference at Casa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in Udine, in conversation with the artist Tiziana Pers. On Saturday 31st May Regina José Galindo’s period in Friuli will end with the much anticipated performance la oveja negra (the black sheep), to be held in Torreano, in the hills around Cividale. There are a limited number of places available for this event.


Press Release

This year sees a remarkable resident artist at the 2014 RAVE- East Village Artist Residency, the annual residency program in the countryside of Friuli, which hosts a leading international artist each summer, inviting them to undertake their research in this specific context.
RAVE is a project created by Tiziana and Isabella Pers and Giovanni Marta, which brings together contemporary art with the need to look towards a bio centric perspective and promote the research and diffusion of contemporary art through anti-speciesist thinking.
This year the spirit of RAVE will be interpreted by the outstanding Guatemalan artist Regina José Galindo, winner of the Golden Lion at the 51st Venice Biennale, and currently holding a major solo exhibition ‘Estoy Viva’ at the PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea in Milan, open until 8th of June.

During her period in Friuli the artist will be staying at our farmhouse, living alongside animals which have been saved from the abattoir, taken away from consumerist mechanisms and welcomed and cared for in a more natural environment.
Shortly after her arrival, Regina José Galindo will meet the public at a conference at Casa Cavazzini, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in Udine, on Thursday 29th May at 6pm. This has been made possible thanks to the Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, with the support of the Comune di Udine and Civici Musei di Udine, in collaboration with Trieste Contemporanea, L’Officina, Gallinae in Fabula and OIPA Organizzazione Internazionale Protezione Animali and the Main partner VULCANO Contemporary Production Unit.
The conference will be a conversation between the artist Tiziana Pers and Regina José Galindo, who will discuss how she came to create actions with an intense social and political commitment, and talk about her work this year at RAVE.
During her time in Friuli, Regina has been invited to develop and create a new project which interacts with the local environment and addresses the themes of the residency. Regina’s research concentrates on the use of her own body to denounce violence against women, and more generally to address the social, political and cultural difficulties of contemporary society. Her work follows the same vein of research opened by Ana Mendieta and Marina Abramovič in the 1970’s.
The Guatemalan artist, one of the most magmatic representatives of Latin-American art, concludes her time at the Friulano residency with the performance La oveja negra (the Black Sheep), which will be held on Saturday 31st May in Torreano in the splendid hills around Cividale. Because of the nature of the event only a limited number of places are available, anybody interested in participating should contact info@raveresidency.com for further information. In case of rain the event will be postponed to Sunday.
Regina defines her performances as “acts of of psycho-magic”, underlining the emotional charge and the suffering they carry within them. The artist uses a gestural aggression towards her own physical and psychological limits and thus transforms her own body into a permanent theatre of conflict, exemplifying the dramatic events experienced by the population of Guatemala and human society in general. At RAVE, for the first time in her artistic career, Regina will address the question of otherness beyond the boundaries of species, using her own body as a canvas to reconstruct the suffering and discrimination not just of the human other, but also of the animal other. Starting from a personal and biographical experience, together with the experiences and tragedies of other artist who have come before her, she has created an action based on the concept of the “Black Sheep”, both within a human intra-species system and with a higher viewpoint of an inter-species perspective. In the words of Pier Paolo Pasolini: “I too would like it if it were easy to isolate the black sheep. I too see the black sheep. I see quite a lot of them. I see all of them. That’s the problem …”

Press office: Volpe&Sain comunicazione


REGINA JOSE' GALINDO won the Golden Lion at the 51st Venice Biennale in 2005 as best artist under the age of 35 for “creating a courageous action against power”. She has held exhibitions in numerous museums in Europe, America and Latin America. These include: ad ARTIUM - Centro Artium Vitoria Gasteiz (2012); Migros Museum, Zurich (2010); Museo Madre, Naples (2010); Haus der Kulturen der Welt, Berlin (2010); Kunsthalle, Vienna (2010); MAM - Miami Art Museum, Miami (2009); MoMA-PS1 New York (2008). She participated at the 49th, 51st, 53rd and 54th Venice Biennials; 10th Bienal de la Habana, Cuba; the Sidney Biennial; 29th Ljubljana Biennial and the Sharijah Biennial. Her solo exhibition ‘ESTOY VIVA’ can currently be seen at PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, in Milan, where it is open until the 8th of June.

Veniteci a trovare
il 29 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: