Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Sicilia Queer 2014

SICILIA QUEER filmfest Palermo, Italia
Google+

SICILIA QUEER 2014

PALERMO, 5 – 11 GIUGNO 2014
OPENING NIGHT 4 GIUGNO Teatro Biondo Palermo

qui il programma completo: http://issuu.com/siciliaqueer/docs/sicilia_queer_2014_d25d837b1a987e

www.siciliaqueerfilmfest.it

MERCOLEDÌ 4 GIUGNO 2014
Teatro Biondo Stabile / via Roma 258

(20.30) OPENING NIGHT

madrina Sabrina Impacciatore
conduce Filippo Luna
con Serena Ganci di Iotatola, La rappresentante di Lista, Banda alle Ciance

(21.30) PANORAMA QUEER
PEACHES DOES HERSELF di Peaches / Germania 2012 / 80’ / v.o. sott. it.
Le potenti vibrazioni della musica elettronica di Peaches rinnovano l'idea di musical degli anni Duemila. Portando in scena l'esperienza dirompente di un suo concerto, l'artista canadese racconta il suo mondo attraverso una musica potente nel modo deciso che ne ha fatto un'icona dell'electroclash internazionale. Un anti jukebox musical che fa della transessualità un nuovo modo di amare: Peaches esordisce sulla scena cinematografica in un modo che non può certo passare inosservato.


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(18:00) LETTERATURE QUEER
Francesca Serra, La morte ci fa belle, Bollati Boringhieri, Torino, 2013. Dialoga con l’autrice Matteo Di Gesù.


GIOVEDÌ 5 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(16.30) ETEROTOPIE
VOLTRANS di P. Ulaş Dutlu, Özge Özgüner / Turchia 2013 / 60’ / v.o. sott. it. / anteprima nazionale
Può un transessuale cercare e realizzare la propria identità nella Turchia del tradizionalismo autoritario di Erdogan? Voltrans, la prima associazione trans di un paese fortemente conflittuale, tenta di dare una risposta a questa domanda.

LAMBDA GUNLUKLERI di Melike Kasaplar / Turchia 2013 / 14’ / v.o. sott. it. / anteprima nazionale
Giugno 2013: l'insurrezione a Instanbul contro la speculazione edilizia e la violenta repressione che segue impressionano il mondo. La comunità GLBT turca fa un bilancio dell'esperienza.

SEN OTOBUS di Selvinaz Altunbas / Turchia 2014 / 10’ / v.o. sott. it. / anteprima nazionale
Nel caos urbano di Istanbul, una donna può vincere la propria lotta contro la discriminazione di genere.

DON KICHOTE BIZMIDIR di Dorota Roś, Onur Gülcüoğlu, Can Turan / Turchia 2013 / 16’ / v.o. sott. it. / anteprima nazionale
Il coraggio del Gezi Park diventa resistenza al neo-liberismo e rinnova il bisogno di gestione sociale degli spazi.


(18.30) QUEER SHORT I – Concorso Internazionale di cortometraggi
CAIPIRINHAS EN IPANEMA di Antonio Hernández Centeno / Spagna 2013 / 8' / v.o. sott. it.
L'incontro casuale tra Antonio e Jorge, occasione di riflessione sullo spinoso tema dell'omogenitorialità.

BUFFALO DEATH MASK di Mike Holboom / Canada 2013 / 23' / v.o. sott. it.
Una conversazione con il pittore canadese Stephen Andrews si tramuta in un racconto onirico, occasione per il regista di aprirsi sulla propria lotta contro l'HIV.

EISPRUNG MIT PAPA di Paul Ploberger / Austria 2013 / 8' / v.o. sott. it.
La storia di Gustl e Jana, problematica coppia moderna, alle prese con il dovere coniugale del concepimento nel giorno di Pasqua.

EL CARRO AZUL di Valerie Heine / Germania-Cuba 2014 / 20' / v.o. sott. it.
Il ritorno di Hansel a Cuba per la difficile impresa di riconquistare la fiducia del fratello.

LUIGI E VINCENZO di Giuseppe Bucci / Italia 2013 / 4’ / v.o. sott. ing.
L'amore clandestino di Luigi e Vincenzo, tra la malinconia per un passato perduto e la speranza di un avvenire diverso per le generazioni future.

RÓTULO di Felipe Cabral / Brasile 2013 / 12' / v.o. sott. it.
Uno sguardo critico sulla necessità umana di categorizzazione della realtà e la sua incidenza nell'ambito della sessualità.

BALLS di Mihee-Nathalie Lemoine / Canada 2012 / 2' / v.o. sott. it.
Un corpo in confusione, un corpo queer: la critica della virilità maschile e la questione del corpo femminile.

TWO BOYS AND A SHEEP di Lee Hyung Suk / Corea del Sud 2013 / 18' / v.o. sott. it.
L'intrecciarsi di due storie d'amore tra silenzi e paure: quando i sentimenti portano alla perdita della propria identità e a non mostrare come si è realmente.

GLEISDREIECK di Maria José San Martin / Cile-Germania 2012 / 10' / v.o. sott. it.
Gli intrecci di un triangolo amoroso, che si aprono a possibilità in cui anche le menzogne divengono necessarie.

TAGLIA CORTO! di Filippo Demarchi / Svizzera 2013 / 12' / v.o. sott. ing.
La sfida di Filippo nella rivelazione della propria omosessualità ai suoi genitori.


(20.30) PRESENZE
L’INCONNU DU LAC di Alain Guiraudie / Francia 2013 / 97’ / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
Un lago, una spiaggia nudista per soli uomini, la pineta come luogo di battuage. In un intreccio di torbide relazioni amorose, e non temendo di portare in scena una sessualità esplicita e travolgente, Guiraudie realizza un thriller dalla tensione palpabile, in cui il protagonista Franck si divide tra la relazione platonica con il rassicurante Henri e la seduzione del misterioso Michel. Il capolavoro di Alain Guiraudie, premiato a Cannes 2013 con la Queer Palm.

(22.30) PANORAMA QUEER
PELO MALO di Mariana Rondón / Venezuela 2013 / 93’ / v.o. sott. it.
Nella Caracas scalcinata dei condomini popolari, dell'intolleranza e dell'isolamento si consuma una storia crudele, sull'impossibilità dell'amore tra una madre e un figlio. Junior, un bambino di nove anni, desidera imitare la capigliatura delle pop-star dalle lunghe chiome lisce in vista della foto per il nuovo annuario. Dovrà però fare i conti con l'inamovibile opposizione della madre Marta.

Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(21.30) PANORAMA QUEER
I FANTASMI DI SAN BERILLO di Edoardo Morabito / Italia 2013 / 74' / v.o. sott. ing.
sarà presente il regista
ingresso libero
Cosa rimane dell'antico quartiere di San Berillo di Catania? Un buco nero al centro della città dove il tempo sembra sospeso, risultato della distruzione portata dagli abbagli del boom economico. Di San Berillo rimane solo un pezzetto, dove si riversano migliaia di prostitute da tutta Italia, dando vita a uno dei quartieri a luci rosse più importanti del Mediterraneo.



VENERDÌ 6 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(16.30) PANORAMA QUEER
replica Pelo Malo

(18:30) PANORAMA QUEER
FUORISTRADA di Elisa Amoruso / Italia 2013 / 68' / v.o. sott. ing.
Pino è un meccanico romano con la passione per il rally, la sua è una vita ordinaria e convenzionale fino a quando decide di mostrare a tutti come si sente realmente. Cambia così il proprio nome in Beatrice, inizia a vestirsi da donna e a prendere gli ormoni. La svolta di Pino verrà però a compimento solo con l'incontro con Marianna, con la quale deciderà di sposarsi. Un film la cui forza e ottimismo hanno meritato la menzione speciale all'ultimo Festival del Cinema di Roma.


(20.30) PANORAMA QUEER
SOMETHING MUST BREAK di Ester Martin Bergsmark / Svezia 2014 / 81' / v.o. sott. it
sarà presente il regista
Nelle periferie malfamate di Stoccolma la storia della relazione turbolenta tra Sebastian, ragazzo dalle abitudini sessuali pericolose, e Andreas, giovane irresistibilmente attratto da Sebastian pur essendo eterosessuale. Il risultato è un ritratto intimo e forte di persone alla ricerca di cosa possono essere e di ciò che è loro permesso di essere. Il primo lungometraggio di Ester Martin Bergsmark, definito dalla critica “lo Xavier Dolan europeo”.


(22.30) QUEER SHORT 2 – Concorso Internazionale di cortometraggi

FLIEHKRAFT di Benjamin Teske / Germania 2012 / 23' / v.o. sott. it.
Leonie, transessuale, per riuscire ad essere finalmente accettata dal padre decide di tornare, travestita da uomo, al mondo della sua infanzia: il luna-park.

LA BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI di Cosimo Terlizzi / Italia-Svizzera 2013 / 8' / v.o.
Uno scorcio di vita bucolica per ragionare sugli schemi preimpostati della società moderna.

LAND OF MY DREAMS di Yann Gonzalez / Portogallo-Francia 2012 / 20' / v.o. sott. it.
Bianca, giovane donna francese, rincontra dopo anni la madre, avventurosa donna portoghese, iniziando un percorso di confronto sull'amore, sul sesso e la vita.

HAZEL di Tamer Ruggli / Svizzera 2012 / 8’ / v.o. sott. it.
Hazel mangia cose che non gli piacciono, veste in modo assurdo, ha una madre ossessiva: ma è un bambino speciale.

MECS MEUFS di Liam Engle / Francia 2013 / 13' / v.o. sott. it.
Il contesto quotidiano di una discussione da bar per un dialogo su un tema significativo: il capovolgimento dei ruoli tra uomo e donna nel corteggiamento.

ELECTRIC INDIGO di Jean-Julien Collette / Belgio-Francia 2013 / 24' / v.o. sott. it.
Le difficoltà di una ragazza cresciuta da due padri eterosessuali uniti in un matrimonio non carnale.

DOG MEET GOOSE di Jon Crawford / USA 2012 / 20' / v.o. sott. it.
Quando un teenager inquieto cerca l'aiuto di un suo amico emarginato più grande, le loro ragioni vengono messe in discussione e gli ostacoli superati.

Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(22.00) CONCERTO DI GOOD FALAFEL / OMOSUMO http://bit.ly/queermusic
ingresso libero


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(18:00) LETTERATURE QUEER
Franco Brioschi, Costanzo Di Girolamo, Massimo Fusillo, a cura di, Introduzione alla letteratura (nuova edizione), Carocci, Roma, 2013. Dialogano con Massimo Fusillo, Tilli Bertoni e Silvia Antosa.


SABATO 7 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(15.00) PANORAMA QUEER
PAUL VECCHIALI – UNE VIE CHANTÉE di Tiziano Sossi / Italia 2012 / 96' / v.o. sott. it.
Un efficace ritratto di Paul Vecchiali, presidente della giuria della terza edizione del Sicilia Queer e cineasta di fama mondiale, che François Truffaut definì il “solo vero erede di Jean Renoir”. Attraverso una serie di conversazioni intrattenute con Tiziano Sossi, un affresco privato della vita cantata di uno dei più grandi registi della storia del cinema.

(16.30) RETROVIE ITALIANE
ERNESTO di Salvatore Samperi / Italia 1978 / 95' / v.o.
ingresso libero
Trasposizione cinematografica dell'ultimo romanzo omonimo di Umberto Saba. Pur rimanendo incompiuto, “Ernesto” ci rivela la necessità disperatamente vitale dell'autore triestino di confessare la propria omosessualità. Samperi, cineasta della trasgressione soft, mette in scena con un miracolo di equilibrio estetico le esperienze erotiche del protagonista Ernesto, tormentato alter ego di Saba, nella Trieste di inizio '900.

(18:30) PRESENZE
LES HÉROS SONT IMMORTELS di Alain Guiraudie / Francia 1990 / 14' / v.o. sott. it.
È notte in un paesino del sud della Francia. Due ragazzi si incontrano ripetutamente davanti a una chiesa. Il primo cortometraggio di Alain Guiraudie.

CARTE POSTALE À SERGE DANEY
SERGE DANEY: LE CINÉMA ET LE MONDE di Serge Le Péron / Francia 2012 / 80' / v.o. sott. it.
Serge Daney rappresenta una delle firme più importanti della seconda generazione di critici dei Cahiers du Cinéma, principale centro di elaborazione teorica del cinema francese, di cui assume la direzione nel '73. Attraverso il dialogo instaurato tra alcuni registi contemporanei e il pensiero di Serge Daney su varie tematiche, Le Péron ricostruisce lo sguardo sul mondo di un cinefilo mettendolo a confronto con i nostri tempi.


(20.30) PANORAMA QUEER
AZUL Y NO TAN ROSA di Miguel Ferrari / Venezuela-Spagna 2012 / 114' / v.o. sott. it.
Per Diego e Fabrizio la scelta di andare a convivere si rivela l'inizio di una strada in salita, piena di difficoltà ed insidie. Armando, il figlio che Diego non vede da molti anni, è al centro delle traversie della nuova coppia di conviventi, costretti a fare i conti con una società violenta che non è disposta a tollerare la loro omosessualità. Primo premio come film straniero in lingua spagnola ai Goya Awards 2014, il film che ha aperto l’ultima edizione del Torino Gay and Lesbian Film Festival.


(22.30) PANORAMA QUEER
GERONTOPHILIA di Bruce La Bruce / Canada 2013 / 82' / v.o. sott. it.
La vita di Lake è dominata da due donne, la fidanzata femminista e rivoluzionaria e la madre, che ha l'abitudine di portare uomini sempre nuovi in casa. Un nuovo lavoro da assistente in un ospizio scatenerà in lui pulsioni sessuali sopite e mai sospettate. Lo scandaloso LaBruce in una nuova veste, vicina alla sensibilità indie di Van Sant e Waters, realizza un film sull’amore senza limiti, dove il sentimento feticistico del giovane Lake diventa passione liberatoria e rivoluzionaria. Una commedia romantica delicatamente perversa.


Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(22.00) CONCERTO DI CONCREAT / ALÌ http://bit.ly/queermusic
ingresso libero


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(18:00) LETTERATURE QUEER
Walter Siti, Exit Strategy, Rizzoli, Milano, 2014. Dialoga con l’autore Massimo Fusillo.



DOMENICA 8 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4
(15.00) PANORAMA QUEER
VINCENT DIEUTRE – LO SGUARDO ALTROVE di Tiziano Sossi / Italia 2014 / 42' / v.o.
sarà presente il protagonista Vincent Dieutre
Una conversazione senza veli sul terrazzo dell’Institut français di Napoli con il regista noto per le sue sperimentazioni ardite. Dal bambino pieno di curiosità al giovane alla scoperta di New York, di Andy Warhol, della droga e del punk, fino ai festival e al riconoscimento internazionale. Vincent Dieutre è stato ospite delle prime tre edizioni del Sicilia Queer filmfest; il suo Orlando ferito (2013), che ha partecipato all’ultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, è stato presentato tra le anteprime del Sicilia Queer.

(16:30) PANORAMA QUEER
replica Something Must Break

(18.30) PANORAMA QUEER
STADT LAND FLUSS di Benjamin Cantu / Germania 2011 / 88' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
La storia della relazione tra due giovani apprendisti di una fattoria a sud di Berlino. Lontano dalla frenesia del centro cosmopolita d'Europa, Marko affronta con Jacob il problema della propria crisi identitaria. Sarà proprio una gita nella vicina capitale tedesca a cambiare la prospettiva sul mondo dei due protagonisti. Il sorprendente lungometraggio d'esordio di Cantu, presentato alla 61esima edizione della Berlinale.

(20.30) PANORAMA QUEER
MATTERHORN di Diederik Ebbinge / Olanda 2013 / 88’ / v.o. sott. it.
Una tragicommedia sulla solitudine, l’amore e la liberazione: così il regista ha definito quest’opera che si situa a cavallo tra Kaurismaki e Tati, anche grazie alla magistrale interpretazione dei due protagonisti. Fred ha 50 anni e vive solo dopo la morte della moglie e l’allontanamento del figlio. L’arrivo di Theo riuscirà a salvarlo dalla realtà soffocante nella quale si è relegato. Premio del pubblico a Rotterdam e a Mosca, un film che riesce a mescolare in maniera rara divertimento e commozione.

(22.30) PRESENZE
DU SOLEIL POUR LES GUEUX di Alain Guiraudie / Francia 2001 / 55' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
Nathalie Sanchez giunge sull'Altopiano del Causse alla ricerca di un pastore di ounayes. Incontra così Djema Gaouda Lon, che seguirà alla ricerca del gregge di questi animali leggendari. Il loro cammino si incrocerà con altri due personaggi mitici: Carol Izba e il cacciatore di taglie Pool Oxanosas Daï. A metà tra il western moderno e il racconto picaresco, Guiraudie crea un ritratto simbolico della realtà in cui viviamo. L'opera con la quale il cinema atipico del regista francese inizia a imporsi all'attenzione della critica.

CE VIEUX RÊVE QUI BOUGE di Alain Guiraudie / Francia 2001 / 50' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
Un giovane tecnico si reca in una fabbrica in via di chiusura per smontare dei macchinari. Mentre il nuovo arrivato è impegnato nel suo lavoro, attira senza accorgersene le attenzioni di un pugno di operai rimasti. Guiraudie affronta in questo film il tema tabù dell’omosessualità in ambiente operaio. Jean-Luc Godard lo definì il più bel film del festival di Cannes 2001.

Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(19.30) Corpi, feticci e teatro contemporaneo
Consegna del premio Nino Gennaro a ricci/forte
ingresso libero

(21:30) PANORAMA QUEER
PRIDE di Gaspare Pellegrino / Italia 2014 / 44' / v.o. sott. ing. / anteprima assoluta
sarà presente il regista
ingresso libero
2013: Palermo, città con una grande tradizione di accoglienza, diventa sfondo di un evento unico, la manifestazione nazionale per la difesa dei diritti LGBT, e conferma il suo percorso di progresso culturale. Un film che parla di arte, musica, festa, ma anche una riflessione sull’omosessualità e una profonda e intima testimonianza di vita. Lady Greg e La Mik, le due drag queen “regine” del Pride palermitano, e la città stessa, sono le tre grandi protagoniste di questo documentario pieno di musica, bellezza e orgoglio.

segue dibattito con Paolo Patanè, Luigi Carollo, Giulia Alagna, Tommaso Mazzara, Gaspare Pellegrino


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(18:00) LETTERATURE QUEER
Edoardo Savarese, Le inutili vergogne, Edizioni E/O, Roma, 2014. Dialogano con l’autore Marco Siino.



LUNEDÌ 9 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(16.30) QUEER SHORT 2 – Concorso Internazionale di cortometraggi


(18.30) PRESENZE
LE ROI DE L'EVASION di Alain Guiraudie / Francia 2009 / 97' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
Armand è sovrappeso, gay e annoiato della vita da single. Una sera salva Curly, 16 anni, da un'aggressione e lei si innamora di lui. Intorno a loro poliziotti, osti, famiglie, amici, tutti alla ricerca di una radice dai poteri misteriosi. La storia di questo amore proibito dà vita a una coppia bizzarra: ma è davvero questa la vita che Armand aveva sognato? Guiraudie ci regala una commedia rurale dallo spirito dissacrante.


(20.30) PANORAMA QUEER
IGNASI M. di Ventura Pons / Spagna 2013 / 87’ / v.o. sott. it.
sarà presente il protagonista Ignasi Millet
Per Ignasi M. i tempi felici sono ormai finiti. Museologo divorziato dalla vita apparentemente normale, Ignasi si trova a combattere per non rimanere sommerso dai debiti accumulati durante la recessione, e allo stesso tempo a dovere convivere con la sopravvenuta consapevolezza della propria sieropositività. Ventura Pons lascia al suo protagonista il compito di raccontarsi e mostrare come anche di fronte alle avversità più insormontabili sia possibile conservare una visione positiva del mondo.


(22.30) PANORAMA QUEER
TOM À LA FERME di Xavier Dolan / Canada-Francia 2013 / 105' / v.o. sott. it.
Tom è distrutto dalla morte di Guillaume. Giunto alla fattoria per visitare la famiglia del defunto, si dovrà scontrare con l’atteggiamento omertoso e omofobo dei familiari, decisi a mantenere nascosta l’omosessualità del suo compagno. Un thriller psicologico mozzafiato, presentato in concorso a Venezia 2013. Il quarto lungometraggio di Xavier Dolan conferma l’enorme talento del regista canadese.


Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(21:30) RETROVIE ITALIANE
LE SORELLE di R. Malenotti / Italia 1969 / 102' / v.o.
ingresso libero
Sull'ondata della rivoluzione di costume del '68, Malenotti porta sugli schermi il tema scabroso della relazione saffico-incestuosa. Raccontando la storia di Diana e Marta, il regista porta a compimento una pellicola che all'Italia del tempo risulterà blasfema, prefiggendosi di sfondare il muro dell'invisibilità pubblica e del tabù. Il film scandalo ci è restituito nella sua versione originale non censurata, dopo anni di mutilazioni dovute ai duri colpi subiti dalla censura nazionale.

segue incontro con DB CULT film institute – Palermo

Sala Wenders | Goethe Institut – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(16:30) EMERGING QUEER
LE WEB SERIES E IL QUEER: Incontro sui nuovi formati mediali emergenti del queer a cura di Mirko Lino e Giusy Mandalà.



MARTEDÌ 10 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4
(16.30) replica Tom à la Ferme


(18.30) QUEER SHORT 1 – Concorso Internazionale di cortometraggi


(20.30) PANORAMA QUEER
LES RENCONTRES D'APRÈS MINUIT di Yann Gonzalez / Francia 2013 / 98' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
A mezzanotte circa, una giovane coppia e la loro cameriera, un giovane travestito, si preparano a ricevere gli ospiti di un’orgia da loro organizzata: la Cagna, la Star, lo Stallone e l’Adolescente. Un'orgia surreale in cui erotismo e sensualità saranno gli strumenti di un’intricata operazione di disvelamento di corpi e anime. Yann Gonzalez, vincitore dell’ultima edizione del Milano Film Festival, dirige un’opera coraggiosa in cui il tono da opera autoriale si mescola alla commedia farsesca e al B-Movie per dar vita a un’eterogenea sequenza di scene grottesche.
NOUS NE SERONS PLUS JAMAIS SEULS di Yann Gonzalez / Francia 2012 / 10' / v.o. sott. it.
sarà presente il regista
Una festa, di notte. Adolescenti ballano e si amano come se fosse la prima e l’ultima volta. Un ritratto emozionale del mondo giovanile.


(22.30) PRESENZE
TOUT DROIT JUSQU'AU MATIN di Alain Guiraudie / Francia 1994 / 10' / v.o. sott. it.
Monologo di un metronotte, guardiano di una città di provincia, alla folle rincorsa di un pittore selvaggio. Il secondo cortometraggio di Alain Guiraudie.

PANORAMA QUEER
ZWEI MÜTTER di Anne Zohra Berrached / Germania 2013 / 79' / v.o. sott. it.
La questione dell'omogenitorialità si rivela problematica anche in un contesto civile e progressista come quello tedesco, sino al punto di mettere a dura prova una relazione profonda e felice come quella di Katja ed Isabella, desiderose di rendere ancor più completo il loro rapporto grazie alla decisione di avere un bambino. Una storia dolorosa che rivela gli aspetti più intimi e personali delle due protagoniste, in continua lotta contro discriminazioni e pregiudizi.


Arena – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(21.30) PANORAMA QUEER
SPECTRUM II di Canecapovolto / Italia 2014 / 80’ / v.o.
saranno presenti i registi
ingresso libero
Il progetto “Spectrum II” deriva dall’idea di scatola dei ricordi ma nega con decisione ogni ricatto nostalgico del passato. La scatola dei ricordi è un doloroso luogo comune, pazientemente costruito da una comunità di conservatori. La scatola dei ricordi è il luogo della conservazione, il luogo in cui ogni cosa intima e personale diventa spettacolo ed esplode nell’eternità. Io desidero che tutte le scatole possano liberarsi dai propri ricordi e guarire. Ad ogni modo, sulla scatola di legno chiaro comparve la dicitura: “Regola 1: Nulla è vero, tutto è permesso”. Un ultimo avvertimento: Non guardare in camera, tutto deve sembrare vero!


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(18:00) LETTERATURE QUEER
Marco Benoît Carbone, Tentacle Erotica. Orrore, seduzione, immaginari pornografici, Mimesis, Milano-Udine, 2013. Dialoga con l’autore Fabio Cleto.



MERCOLEDÌ 11 GIUGNO 2014
Cinema De Seta – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(16.30) PRESENZE
LA FORCE DES CHOSES di Alain Guiraudie / Francia 1997 / 16' / v.o. sott. it.
In una foresta dell'Urania occidentale, tre giovani guerrieri sono alla ricerca di una fanciulla rapita da un bandito.

RETROVIE ITALIANE
PANE E CIOCCOLATA di Franco Brusati / Italia 1973 / 110' / v.o.
Franco Brusati mette a frutto l'esperienza maturata come assistente alla regia di Rossellini e realizza il suo capolavoro, con un ritratto della drammatica condizione dell'immigrato italiano all'estero. C'è anche lo spazio per un paio di episodi meravigliosamente Queer, nell'osservazione delle espressioni di una sessualità improvvisata nelle necessità della lontananza da casa. Nino Manfredi è scatenato e domina la scena in un'interpretazione memorabile.


(18.30) CARTE POSTALE À SERGE DANEY
L'HOMME BLESSÉ di Patrice Chéreau / Francia 1983 / 109' / v.o. sott. it.
Henry è un giovane diciannovenne annoiato dalla sua condizione di figlio di una famiglia borghese della provincia francese. L'incontro con Jean stravolge la sua esistenza, iniziandolo alla pratica della prostituzione. Dialoghi crudi e di descrizioni sordide per un film pieno di una forza sovversiva e vitale in cui Chéreau mette in scena con una spiazzante sincerità le sue ossessioni, le sue angosce e i suoi desideri.


(20.30) PREMIAZIONE

(21.30) WHO'S AFRAID OF VAGINA WOLF? di Anna Margarita Albelo / Francia-USA 2013 / 83' / v.o. sott. it.
L'eccentrica regista Anna affronta la crisi di mezza età. Ha appena compiuto 40 anni, non ha lavoro, non ha una fidanzata e vive nel garage di un'amica. L'incontro con Katia la ispirerà a scrivere un remake di Chi ha paura di Virginia Woolf? Circondata da bellissime donne, Anna lascia che le sue paure più recondite e la lesbofobia interiorizzata distruggano ogni cosa, prima di scoprire cosa le abbia impedito di amare e vivere a pieno.


Terrazze Institut français – Cantieri Culturali alla Zisa / via Paolo Gili, 4

(17:00) Franco Marineo, Il cinema del terzo millennio, Einaudi, Torino, 2014. Dialogano con l’autore Fabio Cleto e Andrea Inzerillo.





MOSTRE

Fiori!, di Francesc Ruiz
a cura di Antonio Leone e Tatiana Lo Iacono
Luogo: Associazione Nuvole Incontri d’Arte
Orari: dal martedì al sabato dalle 17 alle 20
Inaugurazione 3 giugno ore 18.30 fino al 28 giugno


Affiches
Collettiva del corso di design dell’Accademia di Belle Arti di Palermo
Luogo: Cantieri culturali alla Zisa
Orari: tutti i giorni del festival, dalle 16 alle 23
Inaugurazione 5 giugno fino al 11 giugno

Trailer del Sicilia Queer 2014: Just Married, di Paul Vecchiali

Giurie:
Giuria Internazionale Eva Truffaut, Manuele Fior, ricci/forte, Benjamin Cantu, Mathilde Bayle / Giuria 100 Autori Chiara Agnello, Francesco Bruni, Alfredo Covelli / Giuria del Coordinamento Palermo Pride

Cast & credits del SICILIA QUEER 2014

direttore artistico, catalogo Andrea Inzerillo / organizzazione, Queer Short Tatiana Lo Iacono / programmer Etrio Fidora, Giorgio Lisciandrello / responsabile attività formative Giovanni Lo Monaco / letterature queer, porn studies Mirko Lino, Giusy Mandalà / “Retrovie Italiane” Umberto Cantone, Francesco Puma / ufficio stampa Giovannella Brancato / progetto grafico e immagine coordinata Donato Faruolo / comunicazione Sicilia Queer / incoming e tourist information Maurizio Giambalvo (visitpalermo.it) / webmaster Leonardo Durante, Antonio Mirabella / traduzioni Vittoria De Stefani, Francesca Genduso, Cristina Maggio, Simona Marino, Linda Montalti, Chiara Pane, Cristina Ribaudo, Stefania Savoia, Nicoletta Scapparone, Chiara Volpes / eventi Gaetano Marchese, Filippo Luna / Queer music Francesco Anzelmo, Angelo Leone, Giorgia Teresi / sottotitoli suDtitles Palermo / proiezioni Danilo Flachi / segreteria organizzativa Francesca Ernandes, Luca Di Grigoli, Andrea Anastasi, Costanza Arena, Roberto Salvaggio, Francesco Teresi / docenti e consulenti per le attività formative Giuseppe Burgio, Gabriella D’Agostino, Mari D’Agostino, Matteo Di Gesù, Silvia Antosa / segreteria attività formative Mirko Pace / segretaria di giuria Emmanuelle Bouhours / mostre Tatiana Lo Iacono, Antonio Leone / foto Giuseppe Mazzola / webTV Nicola Leone, Valentina Lamantia, Massimiliano Tumino


www.siciliaqueerfilmfest.it
mail info@siciliaqueerfilmfest.it
tel: +39 3389978524


BIGLIETTI INTERO QUEER CARD
Tessera sostenitore €100
Tessera festival €50 €35
Ingresso giornaliero €10 €8
Ingresso singolo €5 €4

Il presente programma potrebbe subire variazioni per cause di forza maggiore indipendenti dalla volontà degli organizzatori. Si invita pertanto a verificare gli eventuali aggiornamenti consultando il sito.

CUCU’ al Sicilia Queer 6 - 11 giugno

Bottega 6 - SPAZIO MORBIDO - per bimbi da 0 a5 anni
A cura di operatori qualificati: giochi, libri ed attività di condivisione di "piccoli" stimoli culturali.

Orario: 16-20,30 (2 fasce orarie : h16-18,30, h18-20,30)
Compresenza nello spazio di max 10 bimbi

Ridotto Cinema De Seta - CINE CUCÙ - per bimbi da 4 a 10 anni
A cura di operatori qualificati: visione di film di animazione sul tema "accettazione delle diversita', ruoli e differenze di genere" e mini laboratorio espressivo.

Orario: 16-20,30 (2 ingressi:h16, h18)
Compresenza nello spazio di max 15 bimbi

Costi al pubblico:

Spazio gioco- intero Pm. €6, ridotto €5
Per usufruire di una sola fascia oraria €4, ridotto €3

Cine cucù - €4, ridotto €3
Per info Cucù risponde al 366 1156868

Venerdì 6 giugno
Ernest & Celestine di Stéphane Aubier, Vincent Patar, Benjamin Renner / Francia 2012 / 79’ / Animazione.

Un orso e una topolina contro ogni pregiudizio.
Questa e` la storia di Ernest e Celestine, un orso grande e grosso che sogna di fare l'artista e di una topolina che non vuole fare la dentista. Nel convenzionale mondo degli orsi, fare amicizia con un topo non e` certo cosa ben vista. Nonostante questo, Ernest, un orso che vive ai margini della societa` facendo il clown e il musicista, accoglie in casa sua la piccola topolina Celestine, orfanella fuggita dal mondo sotterraneo dei roditori. Questi due esseri solitari cercando sostegno e conforto uno nell'altra sfidano le regole dei loro rispettivi mondi e scompigliano cosi` l'ordine costituito.

Sabato 7 giugno

Le avventure del topino Despereaux di Sam Fell, Robert Stevenhagen / USA, Gran Bretagna 2008 / 90’ / Animazione

Una favola d'impianto mitologico sapientemente contaminata dal racconto moderno.
Tanto tempo fa nel reame di Doremi nasce un topo diverso. Tutti gli altri topi, pavidi e costantemente impauriti, lo chiamano "coraggioso" in realtà Despereaux è solo curioso, talmente tanto da superare la naturale paura che identifica la sua razza. Non è il rischiare di far scattare le trappole per prendere il formaggio o l'avventurarsi nelle stanze degli umani a caratterizzarlo ma il fatto che invece che rosicchiare le pagine dei libri lui le legga, attratto al fascino del racconto.

Domenica 8 giugno
Azur e Asmar di Michel Ocelot / Francia, Belgio, Spagna, Italia 2006 / 99’ / Animazione

Un'operazione antiretorica di animazione degna dell'applauso.
Azur figlio di un nobile, e Asmar figlio di una balia, si vogliono bene come fratelli. Un giorno il padre di Azur decide di separarli mandando il figlio a studiare lontano da casa e allontanando la balia e il piccolo Asmar. Una volta adulti Azur e Asmar si ritroveranno da rivali, entrambi alla ricerca della fata dei Jinns che, secondo la leggenda attende, da una prigione nascosta, il giovane che la libererà.
Lunedì 9 giugno


Kirikù e la strega Karabà di Michel Ocelot / Francia, Belgio, Lussemburgo 1998 / 75 / Animazione
Ambientato nella savana africana, questo film d'animazione racconta le avventure di un bambino molto speciale: Kirikù. Piccolo e indifeso, toccherà a lui salvare il suo villaggio dai malefici della strega Karabà. Il regista francese Michel Ocelot che, per questa sua prima esperienza di lungometraggio, ha tratto ispirazione dall'affascinante repertorio delle fiabe e delle leggende africane, è riuscito a realizzare un film coinvolgente per grandi e piccini. Merito anche della musica di Youssou N'Dour, capace di rendere ancora più particolari le atmosfere e i colori africani.

Martedì 10 giugno

Le avventure di Fiocco di Neve di Andrés G. Schaer / Spagna 2011 / 85’ / Animazione.

La storia vera di Fiocco di neve, unico gorilla bianco al mondo.
La storia vera di Fiocco di neve, unico gorilla bianco al mondo! Arrivato da cucciolo allo Zoo è diventato subito il gorilla più coccolato ed ammirato dai visitatori del parco, ma per il colore della sua pelliccia, gli altri gorilla non lo considerano parte del gruppo ed il suo unico vero amico è Miguel, un panda rosso. Fiocco di neve decide di partire con Miguel per una fantastica avventura alla ricerca della Strega del Nord, vuole il suo aiuto per diventare un gorilla nero come tutti gli altri. Scoprirà, invece, strada facendo che essere speciali non è poi così male!

Mercoledì 11 giugno
Arrietty di Hiromasa Yonebayashi / Giappone 2010 / 94’ / Animazione.

Alla scoperta di un mondo segreto sotto il pavimento. Sotto il pavimento di una grande casa nella campagna di Tokyo, vive la quattordicenne Arrietty con la madre e il padre. Sono una famiglia di "rubacchiotti", alti dieci centimetri, che prendono in prestito dagli umani tutto ciò che serve loro per sopravvivere ma in piccolissime quantità, in modo che nessuno se ne accorga e possa scoprire la loro esistenza. Arrietty, però, in una delle sue incursioni nel giardino della casa viene vista da Sho, un ragazzino umano di 12 anni che soggiorna lì, presso la zia, in attesa di una rischiosa operazione al cuore.

Veniteci a trovare
dal 4 al 11 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: