Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

EMILY - Presentazione nuovo videoclip (di Lorenzo Melegari) + live @ On/off + aperitivo

On/Off Officina di Coworking Strada Naviglio Alto 4/1, Parma PR, Italia
Google+

Dalle 19.00 aperitivo e presentazione del videoclip
Dalle 20.00 set acustico live

Aperitivo con musica e videoclip a ON/OFF in Via Naviglio alto 4/1 (stradello interno). Alle ore 19.00 si terrà la presentazione del videoclip "Cantare di Garabombo l'invisibile" degli Emily collettivo musicale. All'appuntamento saranno presenti il regista, Lorenzo Melegari, che racconterà come si è sviluppato il progetto del video, e la band, che in coda all'evento si esibirà con un breve set acustico. Nell'accogliente sala dove verrà proiettato il clip musicale sarà presente anche un banchetto di Carrascosa project, collettivo parmigiano di scrittori.

Emily C.M. sono: Nicolas De Francesco, Alessandro Stocchi, Leonardo Barbieri, Fiorenzo Fuscaldi, Franceso Pelosi. Inoltre il collettivo non potrebbe essere tale senza gli altri membri che si occupano degli eventi e della produzione: Marco “Martino” Aiello, Federico Vaienti, Matteo Carbognani, Mariana Balica.

Lorenzo Melegari ha all'attivo il videoclip dei Las Karne Murta "Basso ventre" (2012) e alcuni cortometraggi. Ora sta lavorando ad un documentario sullo spazio occupato "Art Lab" di Parma, ambizioso progetto che tenta di raccontare i giovani e la crisi attraverso la lente dei movimenti.

Emily Collettivo Musicale nasce nel 2006 e ha all’attivo un EP, “Credere ai ricordi” (2009) e l’album i “Cantari della guerra silenziosa” col cantautore Francesco Pelosi, da cui è tratto il videoclip. Il gruppo ha all’attivo una lunga storia di live che gli ha visti tra l’altro condividere il palco anche con gruppi come Inti Illimani, Banabardò, Zibba…

-----

L’idea del gruppo di produrre un videoclip di "Cantare di Garabombo l'invisibile" non nasce da una necessità di pubblicità ma dalla volontà di far emergere la condizione di invisibilità riconoscibile anche nella nostra epoca e vita quotidiana. Il tempo e la geografia del racconto non hanno fatto altro che generare nella coscienza del gruppo tutta l’attualità del messaggio e la sua continuità con le storie di sfruttamento e soprusi dei giorni nostri. Un invisibile filo rosso unisce le lotte dei contadini peruviani per recuperare le proprie terre, sottratte dalle multinazionali minerarie e dai fazenderos latifondisti, alle lotte odierne per la casa, dove in prima fila troviamo i nuovi ultimi della terra, migranti che fuggono da paesi e da situazioni impossibili per ritrovare spesso qui da noi un’altra schiavitù.

Il videoclip, realizzato e idealizzato da Lorenzo Melegari è frutto di un incrocio di energie che si sono incontrate ad Art Lab Occupato, uno spazio sociale presente a Parma da 3 anni.
Il videoclip, con un salto temporale e geografico, riporta il racconto di Scorza nella contemporaneità italiana. Allora un leader della lotta campesina con il potere di rendersi invisibile diventa un attivista politico di oggi che rivendica il diritto alla casa. Dietro di sé non ha più i comuneros ma persone che non hanno un tetto dove dormire o che non riescono a pagare le utenze.
Il tutto è giocato con un continuo rimando ad un murales di "Mha Corre fra gli alberi" che raffigura il Garabombo di oggi: anch’egli arriva da terre lontane, anch’egli incontra un popolo che vuole ribellarsi e decide di guidare la lotta. Garabombo morirà ma il suo messaggio è così forte da “impressionarsi” nel dipinto di Mha e rimanere vivo per dare la forza di lottare e non sentirsi perduti ai più deboli.
La fabbrica abbandonata, all’interno del quale viene eseguito il murales, simboleggia la fase di decadenza di un modello, quello capitalista, che tanto spesso crea e distrugge, dà lavoro e toglie lavoro, e ovunque passa erode diritti, lascia cadaveri di mura e di carne. Il dipinto rappresenta la speranza che anche da quel cadavere possa nascere nuova vita. Quella "esperanza de un mundo mejor" che Ernesto Che Guevara declamava in un celebre discorso alle Nazioni Unite.
Il video è una sorta di collage di situazioni diverse (documentario nelle scene di manifestazione, backstage nelle fasi di lavoro del murales, fiction nelle parti di raccordo) levigate per restituirci le sensazioni di una battaglia senza tempo.

Veniteci a trovare
il 5 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: