Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

INDOVINA DA CHI ANDIAMO A CENA? A LIBRI IN CORSO FESTIVAL DELLA PICCOLA EDITORIA

Biblioteca comunale Cascina Viale Comasco Comaschi 67, Cascina PI, Italia
Google+

Il festival “Libri in corso” è alla sua terza edizione. Nel 2013 ha ricevuto il premio Gutemberg dell'Associazione italiana del libro e si svolge con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Pisa. “Le differenze” sotto ogni punto di vista, saranno il tema del festival per l'edizione 2014: la riflessione su differenze generazionali, culturali e di genere, sugli stereotipi, sulla biodiversità accompagneranno tutte le iniziative del festival.

Martedì 3 giugno, alle ore 21,30 presso la Biblioteca Peppino Impastato di Cascina, Matithyàh, Progetti Editoriali presenterà il libro di Donatella Diamanti “Indovina da chi andiamo a cena?”.
Interverranno: Donatella Diamanti con Katia Beni

Donatella Diamanti sceneggiatrice, scrittrice, docente ed oggi direttore artistico della Fondazione Sipario Toscana, nell'Aprile 2001 ha portato in scena Indovina da chi andiamo a cena? prodotto dal Teatro delle donne, regia di Andrea Taddei.
Molto liberamente ispirata a Indovina chi viene a cena? di Stanley Kramer, Indovina da chi andiamo a cena? è una satira forte e pungente sulla finta tolleranza, sul senso del peccato; ed è, insieme, una commedia dal ritmo narrativo incalzante, in cui si parla d’amore, di sesso e di conflitti generazionali, ma anche, attraverso un gioco di specchi spinto fino alle estreme conseguenze, di intolleranza, di emarginazione per tutto ciò che secondo i più esce dalla norma, collocandosi nello spazio aberrante del contro-natura.
In un ipotetico e futurista ventennio che va dal 2048 al 2068, a cento anni dalla nostra sofferta rivoluzione sessuale, ci ritroviamo in una società “governata” dagli omosessuali che reprimono e osteggiato l’eterossessualità. Stereotipi e condizionamenti, seppur ribaltati, rimangono gli stessi ma, proprio grazie a questo espediente, balzano agli occhi in tutta la loro mostruosa inaccettabilità. Il pregio di Donatella Diamanti è quello di scrivere un testo che attraverso l’ironia ed il paradosso tiene viva l’attenzione sulle ingiustizie, ed in alcuni paesi i drammi, che un omosessuale deve ancora subire.
Questo testo è diventato un libro edito da Matithyàh, Progetti Editoriali – Pontedera, collana ēthiká con la quale si tratteranno temi di impegno civile, con un appendice informativa a corollario.

Veniteci a trovare
il 3 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: