Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Seminario "Ego: come eliminare qualcosa che non esiste" con Salvatore Brizzi

Anima Eventi Galleria Unione, 1, Milano, Italia
Google+

Quando ho cominciato a interessarmi di spiritualità andava di moda la distruzione dell’ego, ossia l’eliminazione di quell’entità fasulla che ci costringe lontano dall’Uno. Si diceva che era fasulla, ma nessuno nella verità dei fatti la trattava come tale! Infatti la domanda che si poneva più di frequente al maestro spirituale era: “Maestro, come posso sciogliere il mio ego?”. Si utilizzavano espressioni quali “sciogliere l’ego” oppure “svestirsi dell’ego” perché i termini “uccidere” o “eliminare” o addirittura “far tacere” erano troppo simili al gergo usato dai sicari della mafia!
Ma in realtà il significato era lo stesso: lo si voleva in qualche modo “fare fuori”. Se avessimo continuato in quella direzione prima o poi qualcuno avrebbe detto: “Dobbiamo entrare in meditazione per catturare l’ego e poi seppellirlo nella calceviva, in modo che nessuno possa ritrovarlo... e serva da lezione per tutti gli altri ego!”.
Oggi la coscienza è più evoluta, per cui nessuno con un po’ di pudore oserebbe affermare che l’ego va eliminato. In questo periodo va di moda sbandierare il fatto che l’ego non esiste. Concetto con il quale non mi trovo perfettamente in accordo. Se l’ego non c’è, allora perché siamo qui a parlarne? Se nessuno ha l’ego allora dov’è il problema?
Si afferma che l’ego non c’è, ma si continua ad agire come se esistesse e fosse anche molto potente. Perché c’è bisogno di maestri che vadano in giro ad affermare che qualcosa che non esiste... non esiste? Allora qualcosa da eliminare c’è davvero?
Forse la questione non è così semplice da archiviare e andrebbe considerata più da vicino.
In un’Era in cui vengono ascoltati solo coloro che balbettano, cercherò di fornire un punto di vista alternativo che si dimostri in sintonia con la tradizione spirituale occidentale, senza rubare concetti indù che stanno fuorviando – talvolta anche in maniera pericolosa per la salute – molte persone che per disperazione si affidano a qualunque insegnante e qualunque pratica “spirituale”, perché qualunque cosa è meglio della piatta esistenza quotidiana.

Veniteci a trovare
il 15 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: