Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Resistenza Naturale - aperitivo\degustazione + film @ Cineclub Arsenale

Cinema Arsenale vicolo Scaramucci 2, Pisa PI, Italia
Google+

Cineclub Arsenale & Associazione The Thing presentano

RESISTENZA NATURALE \\\ aperitivo, degustazione + film

Resistenza Naturale
di Jonathan Nossiter
con Stefano Bellotti, Elena Pantaleoni, Giovanna Tiezzi, Corrado Dottori, Gianluca Farinelli
Italia/Francia, 2014, 84'
Prima visione

Cinema Arsenale vicolo Scaramucci 2 Pisa

sabato 31 maggio:
- ore 16:30 primo spettacolo
- ore 20:30 conversazione sul vino con Fabio Pracchia (Slowine) + aperitivo e degustazione

domenica 1 giugno:
- ore 18:30 primo spettacolo.
- a seguire conversazione sul vino con Simone Cantoni + aperitivo e degustazione
- ore 22:30 secondo spettacolo

L'aperitivo è a cura del Barsenale Pisa, che propone:

Piatto con prodotti a km 0:

- barchetta di radicchio con ricotta fresca dell'azienda agricola Latte Crudo di Maurizio Manattini.
- pecorino a pasta molle dell'azienda agricola Latte Crudo di Maurizio Manattini.
- spiedino melone e prosciutto crudo della macelleria "Da Fidio"
- bruschetta all'olio

+

degustazione vino prodotto dall'Agriturismo Pacina
di Castelnuovo Berardenga - Siena.


Pacina è un convento del 900 prima del 1000, una lunga storia alle spalle, intorno vigneti, oliveti, campi e boschi ed ancora più in là le Crete Senesi.
Un piccolo luogo intenso che ha rispettato per caso, per necessità, per vicende storiche la ricchezza della tradizione ricavandone ancora informazioni. Un piccolo luogo in cui le differenze in qualche modo sono state rispettate e mantenute, differenze dell’habitat variato, sia nella presenza del bosco e di vari tipi di coltivazioni, sia nell’alternarsi del lavoro e del riposo della terra, così che gli ecosistemi vegetali ed animali hanno potuto mantenere la loro ricchezza e le loro interrelazioni.
Vite e olivo, cereali e foraggere, orti e frutteti, boschi; sono le colture praticate che rendono questo luogo forte e generoso di energie, non denaturato dall’omogeneità fragile indotta dalle monocolture.
Sinossi:
Quattro viticoltori Italiani che conducono la vita che molti sognerebbero di fare. Giovanna Tiezzi, figlia dello storico ambientalista Enzo Tiezzi e Stefano Borsa in Toscana nel loro ex convento riconvertito in azienda agricola in Toscana, ci portano un legame vitale con la cultura etrusca. Corrado Dottori e Valeria Bochi, rifugiati dall’industrializzata Milano nella fattoria di famiglia nel magico territorio marchigiano, lottano per un idea di giustizia sociale gioiosa. Elena Pantaleoni, ex libraia nei Colli Piacentini guida l’azienda vinicola del padre, portandola verso un futuro utopico, ma anche realizzabile. Infine Stefano Bellotti, il Pasolini degli agricoltori, un poeta contadino nella sua fattoria ecologicamente radicale nel Piemonte.


Resistenza Naturale - il film

Critiche
Dieci anni dopo "Mondovino", Jonathan Nossiter torna a raccontare la bevanda alcolica più antica del mondo, questa volta attraverso la voce di quattro vignaioli naturali che hanno deciso di ribellarsi alle regole di un ordine economico e politico che non salvaguarda la biodiversità e la tipicità ma, anzi, appiattisce e omologa la produzione agro alimentare, talvolta mettendo a dura prova anche la qualità e salubrità dei prodotti. Il vino diventa così un pretesto per portare l'attenzione su tutta la catena alimentare: dalla produzione alla nostra tavola. I vignaioli naturali, avvalendosi della moderna tecnologia, restituiscono il sapore autentico e genuino del vino di una volta, esattamente come la Cineteca di Bologna e il suo direttore Gianluca Farinelli, riportando in sala "vecchi" film restaurati, danno allo spettatore del presente l'opportunità di assaporare il gusto di un passato sempre attuale. Attraverso la potenza del linguaggio documentario si dà voce a una realtà tanto bella quanto nascosta.

dal pressbook del f

Veniteci a trovare
dal 31 maggio al 1 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: