Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

la poesia di Marco Amendolara

Comune di Salerno Salerno SA, Italia
Google+

A breve nelle librerie il volume di poesia "Il corpo e l'orto" di Marco Amendolara per le edizioni La Vita Felice di Milano, prefazione di Renzo Paris. Il 19 giugno presentazione, in anteprima nazionale, a Salerno con Pina De Luca (docente di Estetica presso l'Università degli Studi di Salerno) e Renzo Paris (critico letterario e scrittore).

dalla postfazione di Renzo Paris:

Marco Amendolara è un poeta di alto lignaggio. La sua poesia sgorga dalle sue traduzioni di latini e dalla poesia migliore del Novecento, compresa quella della «disperata vitalità» pasoliniana.
Ne Il corpo e l’orto ha voluto raccogliere versi che vanno dal 2005 all’anno della sua morte. Il titolo è riassuntivo dei due temi che il poeta affronta in quello che ha tutta l’aria di essere un poemetto, piuttosto che una occasionale raccolta di versi. [...]
Affrontando il tema del corpo che è orto e vegetazione, tema dell’ultimo Novecento, attraverso la cultura francese che più lo osannava, Amendolara ha recuperato la grande poesia del passato, quella virgiliana per intenderci, meglio, con la quale è finalmente fuoriuscito dal corpo. (...) Il corpo e l’orto è uno dei pochi libri che vale la pena di leggere e rileggere della nuova poesia italiana.

MARCO AMENDOLARA nasce a Salerno nel 1968. Poeta, saggista, traduttore (da Lucrezio, Catullo, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Ovidio, Persio, Lucano, Stazio, Ausonio, Apuleio). Laureato in Lettere moderne e in filosofia, ha svolto un’intensa attività pubblicistica, collaborando a vari periodici e quotidiani, tra i quali «Il giornale d’Italia», «Il Mattino», «Frontiera immaginifica», «Caffè Michelangiolo», «L’area di Broca». Ha pubblicato i saggi La musa meccanica (Pellicanolibri, Roma, 1984; nuova edizione ivi, 1994); Indagine su Oscar Wilde (Ripostes, Salerno 1994); Taverne e fantasmi (Edizioni dell’Oleandro, Roma, 1996); Apparizioni a mezzogiorno (Tesauro e la Fabbrica Felice, Cetara 2001); Tinture disumane (Tesauro e la Fabbrica Felice, Cetara 2001); Doppio magma. Arte e scrittura in Soffici, Savinio, De Pisis, Cremona (Tesauro e la Fabbrica Felice, Cetara 2002); Parole variopinte (Tesauro e la Fabbrica Felice, Cetara 2004); La tentazione poliedrica (postumo, Edizioni L’Arca Felice, Salerno 2010); le raccolte di prose e aforismi Mani addosso (Marocchino blu, Lucca 2001) e Vascelli, tatuaggi, selve e saette (Marocchino blu, Lucca 2002); i libri di poesia Rimmel (edizioni Extravagantes, Ravello 1986), Seymour (Altri Termini, Napoli 1989), Stelle e devianze (La Fabbrica Felice, Cetara 1993), Epigrammi (Nuova Frontiera, Salerno 2006), La passione prima del gelo (auto-antologia di poesie e traduzioni, Ripostes e Marocchino blu, Salerno-Lucca 2007), L’amore alle porte (Plectica e Bishop, Salerno-Giffoni Sei Casali, 2007). Il libro Catulliane e altre versioni (Tesauro e La Fabbrica Felice, Cetara 2002) raccoglie il suo lavoro di traduttore della poesia latina. Ha curato, inoltre, volumi su Lewis Carroll, Contessa Lara, Remigio Zena, Giovanni Camerana, Georges Simenon. Muore di sua volontà a Salerno, il 16 luglio 2008, a 39 anni.

Veniteci a trovare
il 19 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: