Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

TUTTO SUONA- Seminario di "Percussioni Trovate" condotto da Gioele Pagliaccia

Lanificio Conte Schio VI, Italia
Google+

Tutto Suona e' un seminario ideato dal batterista e percussionista Gioele Pagliaccia che in concomitanza con La Fabbrica Del Jazz di Schio, insegnera' ad un gruppo di allievi/e a suonare delle "percussioni trovate", cioe' oggetti presi dalla vita di tutti i giorni e trasformati in veri e propri strumenti musicali.
Quest'idea non e' nuova, visto che e' stato proprio recuperando degli oggetti comuni che l'uomo ha incominciato a suonare, iniziando cosi' a percuotere i primi pezzi di legno e poi successivamente applicando delle pelli d'animale essiccate creando cosi' quello che adesso è chiamato piu' comunemente Tamburo.
E' stato stimato che le prime percussioni ritrovate in Mesopotamia siano del 6000 A.C. ed e' sicuramente lo strumento piu' antico al mondo: e' stato usato d'apprima per le cerimonie religiose e nei riti di guarigione, per poi essere incorporato nella vita di tutti i giorni: dalla radio alla televisone, nelle arene, nei ristoranti, fino ad arrivare alle discoteche dove oggi i giovani ballano ritmi antichi di migliaia di anni.

Molti artisti hanno usato il concetto di trasformare degli oggetti trovati in strumenti musicali o in opere d'arte: dai Futuristi Italiani a Marcel Duchamp, Pablo Picasso, John Cage, Harry Partch, Han Bennink, John Zorn, fino ad arrivare a Tom Waits ed il nostro Vinicio Capossela.

Il corso incominciera' prendendo confidenza con il proprio strumento (che potra' essere un bidone dell'olio, o un fusto di birra, un cerchio della ruota di un camion, un tronco d'albero vuoto, o una pentola da cucina per esempio), per poi incominciare a suonare dei ritmi molto semplici, fino ad arrivare ad eseguire delle strutture piu' complesse. Questo approccio alla musica sicuramente fara' divertire sia il partecipante che il pubblico, visto l'impatto visivo e sonoro degli strumenti usati e le sonorita' che ne vengono fuori.

Il seminario e' aperto non solo ai batteristi e percussionisti, ma a tutti gli appassionati di musica che vogliono approfondire l'arte del ritmo o piu' semplicemente passare un pomeriggio diverso dagli altri, percuotendo degli oggetti che di solito vengono usati per tutt'altri scopi.

Il costo del seminario e' di 10 euro.

Per piu' info sull'insegnate guardate qui: www.gioelepagliaccia.com

Veniteci a trovare
il 14 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: