Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Senza Parole

Spazio Biosfera via San Martino e Solferino 5/7, Padova PD, Italia
Google+

Mostra di Scultura e videoarte
testo critico a cura di Mariolina Cosseddu
Parole - video di Genesio Pistidda
interpreti e scritti di:
Luana Farina, Savina Dolores Massa, Rita Bonomo montaggio audio e video di Giovanni Soletta

di Mariolina Cosseddu

Una spirale che si avvolge ritmicamente su se stessa e si avvita in un gorgo che pian piano si dirada e si orienta in mille infinite direzioni: così si offre alla vista l' installazione di Genesio PIstidda. Formata da 300 sagome di scarpe dall'intensa cromia verde smeraldo, la composizione, evocando i simboli stessi della violenza sulle donne, ne capovolge il carattere doloroso per trasformarlo in un vasto e trascinante percorso di riscatto e speranza. Recuperati dagli scarti di una fabbrica, i modelli si danno come orme frementi che si incamminano silenziosamente. Ma la raggiera è luogo impercorribile nel suo stringente andamento, spazio inviolabile concesso solo alla presenza femminile, custode della propria intimità. Decise però, le donne qui celate, a cercare sentieri praticabili di umana convivenza. L'intento di Genesio Pistidda è dunque quello di superare la funzione denunciataria, implicita nel simbolismo della forma, per farsi riflessione più vasta e corale di un mondo in cui, azzerati brutalità e soprusi, possa prendere consistenza una condizione di assoluta libertà e fiducia. A questo allude la poetica struttura, dinamica e armonica, che si anima di forza propria e si compenetra dei suoni e dei sussurri diffusi nello spazio colmo di sollecitazioni. Quei suoni provengono da voci di donne, da loro racconti e dalle loro storie che, come un'eco lontana, vibrano nell'aria saturando l'atmosfera.


Biografia di Genesio Pistidda

Classe 1974, nato a Sassari. Attivo sulla scena dell’arte da 20 anni. Il suo percorso lavorativo – creativo è indirizzato principalmente sulla ricerca di un’estetica – filosofica, sociologica. Genesio è approdato a questi esiti artistici sperimentando sempre nuovi strumenti di indagine e rivisitando alcune esperienze fondamentali della storia dell’arte contemporanea, attraverso la realizzazione di opere d’arte, allestimenti teatrali ed oggetti ad’uso comune, fino alla consulenza tecnica-artistica e direttiva d’immagine per la riqualificazione di prodotti già esistenti nel commercio. Collabora con aziende quali Enel, Endesa Spa, Confcommercio, Comuni, Provincie ed Enti privati per il settore Cultura e Promozione. Progetti e Oggetti, idee e pensieri “in progress” mostrano la genesi di un percorso artistico nelle diverse fasi creative, ispirate alla natura, ai colori e alla dinamiche sociali della vita. I suoi lavori sono a New Delhi of India, Bangkok, Berlino.

Veniteci a trovare
dal 7 al 8 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: