Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

(S)COLPITI DALLA CRISI

Castello Di Rivara Rivara TO, Italia
Google+

Daniele Accossato, Simone Benedetto, Nazareno Biondo, Nicolò Borgese, Olivier Genre, Daniele Miola, Renato Sabatino, Valeria Vaccaro

a cura di Francesca Canfora

inaugurazione
domenica 15 giugno 2014
ore 11.00

Scolpiti dalla crisi, un jeu de mots ironico per definire una collettiva di scultura ma che cela in sè diversi livelli di lettura.
Nel momento in cui la crisi incombe il risultato immediato e conseguente è quello di avere uno stimolo, che porta a reagire alle difficoltà con più forza e determinazione.
Scolpiti dalla crisi significa per tutti, e in particolar modo per dei giovani artisti che si affacciano ora alla professione, essere messi alla prova per superare degli ostacoli, con l'esito di venirne temprati e forgiati.
E se parliamo di scultori emergenti la definizione è più che mai pertinente, in relazione alla contemporaneità, dove spesso nell'Arte l'abilità tecnica e manuale viene trascurata e messa da parte, dando precedenza all'idea o il concetto mentre l'esecuzione è affidata a terzi.
Ma la valenza più pregnante scaturisce in realtà da un fil rouge, nemmeno troppo sottile, che lega tra loro le sculture in mostra.
Da ricerche poetiche molto diverse emerge un'impressione di fondo, un'inquietudine condivisa, dove il termine viene declinato in concreto nei suoi più vari aspetti: crisi dei valori nella società contemporanea, crisi economica, personale o esistenziale.
Un angioletto legato e imbavagliato in una cassa, un cavallo a dondolo in parte combusto, oppure una maschera antigas, una bomba, un orsetto diversamente tenero ricoperto com'è di punte acuminate, animali scuoiati vivi, o ancora scarti e rifiuti monumentalizzati e resi eterni tramite il marmo: questi sono solo alcuni esempi.
L'immaginario così evocato e restituito, se per certi versi potrebbe sembrare sinistro o inquietante, si rivela invece, anche a dispetto della materia pesante utilizzata, leggero, grazie all'ironia che ne traspare evidente, sempre.

Quando: 15 giugno - 31 luglio 2014
Orari: ven: 14.00 - 19.00 | sab e dom: 10.00-13.00 * 14.00 -19.00

Veniteci a trovare
il 15 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: