Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Il Teatro del Camaleonte

Teatro Pertini Orbassano via Mulini 1, Orbassano TO, Italia
Google+

AL TERMINE DELLA SERATA SARA’ CONSEGNATO
IL PREMIO IL TEATRO DEL CAMALEONTE
CHE Il PUBBLICO AVRA’ ASSEGNATO ALLO SPETTACOLO CHE AVRA’ RISCOSSO IL PIU’ ALTO GRADIMENTO.

Apothema Teatro Danza che ha avuto il piacere di organizzare la Rassegna PRESENTA LO SPETTACOLO SPERIMENTALE DI TEATRODANZA:
“M’AGRADO”
Di Patrizia Corte

Con: Ricky Oitana, Maria Carlone.
Regia e coreografia: Patrizia Corte
Voce occitana: Maria Marilena Ghio
Musiche: Giuseppe Persia
Costumi: Massimo Trono, Michelina Bevilacqua, Elisa Perrone
Disegno luci: Dario Floris
Tecnico audio: Massimo Trono
Scenografie: Elisa Perrone
Testi: Raffaella Alladio
Bozzetti: Fiorini Franco
Grafica: Elisa Perrone, Dario Floris

Trama

M’agrado che il lingua occitana significa “mi piace”, è il titolo di questo spettacolo di teatrodanza che vuole dare voce al concetto di forza. Forza che prende forma da emozioni, ricordi e stati d’animo, che nel loro fluire raccontano l’uomo che, alla ricerca di nuovi equilibri, affronta incessantemente le proprie discrepanze interiori, sempre in bilico tra aggressività e ragione, tra umiltà e presunzione, tra l’accettazione di sé e il tentativo di cambiarsi. L’uomo che, segnato dal tempo, non cessa di lottare né rinuncia a sfidare la sorte, fra coraggio e paura. L’uomo che si confronta con la Debolezza, che nello spettacolo appare come una identità distinta, come “altro da sé” da sedurre, imbrigliare, seviziare per poi rimovere e ignorare, ma essa gli sarà sempre accanto, subendone l’indifferenza, seguendolo come un’ombra, suggerendogli brevi spunti, mettendo ordine dopo il disordine, incatenata a lui come contrappeso sulla bilancia della vita. Solo raggiungendo la totalità del sé, scaturirà quella scintilla che segnerà il punto di svolta, l’inizio di una nuova esistenza cui si potrà accedere solo dopo essersi riappacificati con se stessi. Un’esistenza in cui Forza e Debolezza proseguiranno in un simbiotico abbraccio.
LA COMPAGNIA
Nuovo cambio di direzione con questo spettacolo dal respiro europeo. Una sperimentazione totale per Apothema Teatro Danza, dove nulla di questo spettacolo non è stato studiato attentamente nel suo valore drammaturgico, legato al canovaccio dell’autrice. Tutto è originale: investigazioni sui movimenti, testi, musiche e costumi, tutto prodotto dalla grande macchina artistica di Apothema che con i suoi tentacoli arriva a scoprire artisti dalle potenzialità eccezionali.
Uno spettacolo dove lo spettatore dovrà abbandonare l’idea di aggrapparsi al testo, ma lasciarsi cullare dal gesto e dall’atmosfera per lasciare libera dentro sé la sua personale interpretazione.

Veniteci a trovare
il 7 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: