Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

07 GIUGNO H 21.00: DI TUTTI SIGNORA E PADRONA

Teatro Araldo via Chiomonte 3/a, Torino, Italia
Google+

TEATRO ARALDO
STAGIONE PROSA

via Chiomonte 3/a - 10141 TORINO
info e prenotazioni:
www.teatroaraldo.it - www.vivaticket.it
011.207.58.59
biglietteria@teatroaraldo.it

--------------------------------------------------------------------

DI TUTTI SIGNORA E PADRONA
di Enzo Pesante
compagnia Theantropos Compagnia Teatrale

Lo spettacolo parla della morte.
Una riflessione sulla “nera signora” che oscilla tra i registri dell’ironia, della tristezza, della malinconia, dello sberleffo e, soprattutto, che è venata da una profonda inquietudine nei confronti di un tema che, ben presente nella vita degli adolescenti, troppo spesso non viene affrontato per un malinteso senso di rimozione dell’angoscia e del dolore che esso comporta.

Il lavoro prende spunto dalla lettura dell’“Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters.
La celebre opera del poeta statunitense ha ispirato nei ragazzi l’ambizione di scrivere il proprio epitaffio. Ben presto il lavoro si è allargato, sia nella ricerca musicale, sia per quanto riguarda i documenti inerenti il tema, abbracciando fonti disparate.

“Tutta la saggezza del mondo si riduce alla fine a questo, insegnarci a non temere la morte. Chi insegnasse agli uomini a morire insegnerebbe loro anche a vivere… La meditazione sulla morte è meditazione sulla libertà. Chi ha appreso a morire ha disimparato a servire. Il saper morire ci libera da ogni sudditanza e costrizione. Questo rappresenta una sorta di apprendistato e di similitudine della morte; in realtà ogni saggezza e ragionamento sul mondo si risolve nell'insegnarci a non avere paura della morte”
(Michel de Montaigne).

Veniteci a trovare
il 7 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: