Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Tutto finisce in un libro

Feltrinelli point Altamura Via Vittorio Veneto 69, Altamura BA, Italia
Google+

Presentazione del libro di Antonio Andrisani
Dialoga con l'autore la giornalista Annalisa Colavito

<>. L’autore, Antonio Andrisani, esordisce con un libro interessante: “Tutto finisce in un libro”, (ed. La Stamperia edizioni-2013).

Sceneggiatore, attore, cantante e oggi scrittore, vuole cimentarsi in qualcosa di nuovo, almeno crede lui. Ecco l’idea del libro. Gli ingredienti ci sono tutti e stanno impressi nella memoria dello stesso autore. In Italia tutti leggono e scrivono tanto, magari lo fanno tutti i giorni a loro insaputa. Tutti i giorni si scrivono migliaia di e-mail. Si chatta per trovare la propria anima gemella. Si scrive per lamentarsi di un torto subito. Forse siamo nati scrittori e non lo sappiamo. Il libro di Andrisani non è un romanzo. Non è un saggio. Sono riflessioni di vita accumulati nei suoi primi quarantasei anni di vita, raccontati con un’ architettura intellettuale fuori dagli schemi convenzionali. Antonio ha una sua attitudine non accademica nell’approccio e una spiccata originalità e fantasia nell’osservare la vita di tutti i gironi. Negli scritti raccolti in questo libro, l’autore mette se stesso, la propria curiosità e l’esperienza di vita di chi nasce avendo un terzo occhio, nascosto dietro la saggezza di un uomo che osserva senza lasciare nulla al caso. Andrisani, sempre l’autore, racconta la propria infanzia e un’adolescenza con la scadenza addosso, con l’idea di essere diventato uomo, in un mondo privo di Mazinga e super eroi da cartoni. Lo fa con molto cinismo, ovvero prova indifferenza (cioè non gliene frega proprio niente di tutto quello che accade attorno a lui). Tutto scorre, quasi in modo veloce, senza lasciare ricordi indelebili. A cosa servono i ricordi se non puoi raccontarli a qualcuno. La tua vita passata può essere di interesse pubblico? Forse sì, magari scrivendo un libro. Non vuole lasciare un suo testamento di vita. Non pretende di essere letto da una massa di lettori improvvisati, non servono a nulla, solo a fare confusione e basta. <>.

Ecco, questo è Antonio Andrisani, una persona ironica, già nei primi anni della sua vita. Nei racconti di questo libro, troviamo riflessioni d’ogni genere. Scene di film storici, dei più grandi registi italiani, testi discografici di gruppi e cantautori della musica italiana e internazionale. Ricordi discografici che solo lui può conoscere, avendo una passione innata per l’originalità. Antonio è un artista poliedrico, riesce a spaziare in tutto quello che inizia e porta a termine. Forse, tipico di chi nasce al Sud della penisola italica, avendo il sole dentro, H24.

“Tutto finisce in un libro”, proprio come la vita di ognuno di noi, avendo la stessa fantasia del giovane autore, Antonio Andrisani.

Veniteci a trovare
il 6 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: