Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Simone Vignola Groove Quartet @ Why Not

Why Not Corso Vittorio Emanuele 318, Avellino AV, Italia
Google+

Polistrumentista dal tocco pulito, il funambolo Simone Vignola suona tutti gli strumenti in quella che sembra una prova di forza: un modo “muscolare” ed entusiasta di misurarsi col mondo, con un respiro internazionale. Eclettismo, senso del groove, sfrontatezza e virtuosismo, queste le doti che porta con sé. Funk, ovviamente, nelle corde, rock, pop-soul, fusion e qualche spruzzata house.

Dal 2003 al 2007 collabora con la band Inseedia con la quale incide un disco (Secrets from the Room – Nomadism Records/Masterpiece) e colleziona partecipazioni ai più importanti Festival dell’underground italiano (M.E.I., Rock Targato Italia, Emergenza Rock, Cornetto Free-Audition, Rockin ecc…).
Dal 2008 porta avanti il suo progetto solista Groove-Pop, al quale affianca progetti inediti sperimentali e le attività di session-man e producer. Ed è proprio nel 2008 che iniziano ad arrivare i primi riconoscimenti e le prime grandi soddisfazioni.
Si aggiudica il titolo di “Miglior Bassista d’Europa” (categoria under 35) all’EuroBassDay di Verona, premiato da una giuria d’eccezione composta da Matthew Garrison, Jimmy Haslip, Tollak, Dario Deidda, Roberto Cifarelli, Dan Solo. L’esibizione apre il concerto del Matthew Garrison Quartet (con Scott Henderson, Kirk Covington, Scott Kinsley)
Nel 2009 firma con l’etichetta discografica olandese “Schoots Records”, per Lorenzo Feliciati, Martin Verdonk, Jan-Olof Strandberg e altri. Nel frattempo, diviene Endorser per Windmill Guitars e Essential Sound Products. A Novembre esce su piattaforma digitale il promo “Love Song”, contenente tre brani, lanciato dal videoclip della title-track che riscuote ottimi consensi. La presentazione ufficiale dello stesso si è tenuto all’EuroBassDay di Verona, al quale ha partecipato in veste di vincitore dell’edizione precedente. Ancora nello stesso mese, è ospite dell’European BassDay di Viersen (Germany). La copertina di Love Song verrà scelta come icona del festival apparendo su ticket, pass e web. Nel 2010 esce il disco solista d’esordio “Going to the Next Level” su “Schoots Records”, distribuito in tutti gli store digitali e su territorio WorldWide.nLa location ideale per presentare il suo disco sarà in Germania, all’interno della manifestazione “European BassDay” (KulturFabrik – Krefeld). Simone sarà il main-act della serata e dividerà il palco con Julious Boone. In questa occasione presenta il suo Live-Solo-Set, spettacolo basato sul Live-Looping; in tale occasione, TC Electonic e Harvest (Bags and Straps) gli propongono l’endorsement. Nell’ Ottobre dello stesso anno, è insegnante Masterclass al Conservatorio di Amsterdam: il suo seminario, intitolato “The Art of Looping”, tratta storia, evoluzione e applicazione del Live-Looping oltre a dare informazioni sul personale set-up e concezione del Looping. Contestualmente, si esibisce in Live-Solo-Set al Blue Note di Amsterdam durante il festival “AmsterBASS”.
Il 29 novembre si classifica primo durante la finale nazionale dell “Boss Loop Contest” (Blues House – Milano) aggiudicandosi il titolo di Miglior Looper Italiano 2011. Nel 2011, partecipa alla finale mondiale del “Boss Loop Contest” tenutasi nell’arena del Anaheim Convention Center (CA – USA), all’interno dello standRoland US/BOSS. Nel periodo di permanenza negli Stati Uniti, partecipa al Winter NAMM Show 2011 di Los Angeles (CA – USA) come endorser e dimostratore per TC Electronic e TC-Helicon.
Il 23 Marzo esce “Going to the Next Level (Japan Edition)” per la major Giapponese “King Records”. La ristampa include libretto con testi tradotti ed una bonus track a breve disponibile come singolo per il download digitale. Il disco verrà distribuito in Giappone, Cina, Taiwan, Singapore e Thailandia. Viene scelto dalla Barley Arts come opener del tour Italiano dei Level 42 (28-29-30 Aprile), aprendo alla nota band Inglese le tappe di Milano (Alcatraz), Bologna (Estragon) e Roma (Atlantico Live).
Il 26 Febbraio 2013 c’è la release digitale dell’album di Simone Vignola “Sulla Luna, prodotto da RBL Music Italia, distribuito sul territorio nazionale ed europeo da Egea Music e rilasciato da King Records in Giappone. Il booking su territorio nazionale e straniero sarà curato da Suoni Italiani – Modern Italian Sound (www.suoni-italiani.com). Un disco prettamente introspettivo, che guarda la Terra e forse la vita da un nuovo punto di vista, “Sulla Luna” vuole spingere a considerare le nostre emozioni e la nostra visione in generale come parte dell’universo e di un progetto più grande, ammirando ed esplorando l’esistenza prescindendo dalla nostra esperienza diretta e limitata. L’album segna una svolta nella carriera del giovane bassista. Per la prima volta, infatti, Simone decide di cantare in italiano e sperimentare una nuova forma di groove che bene si sposa con la sua lingua. Simone Vignola è opening act delle due date italiane del tour dei Jutty Ranx.

Veniteci a trovare
il 6 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: