Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Presentazione del volume "Francesco Malaguzzi Valeri 1867-1928. Tra storiografia artistica, museo e

Pinacoteca di Brera Via Brera, 28 - 20121 Milano, Italia, Milano, Italia
Google+

Francesco Malaguzzi Valeri è stato, tra la fine dell’Ottocento e il primo quarto del Novecento, uno dei protagonisti nello studio, la tutela e la salvaguardia del patrimonio artistico italiano. Attivo presso l’Archivio di Stato di Milano e nella Pinacoteca di Brera, si trasferì successivamente a Bologna, dove diresse la Regia Pinacoteca e dove fu Soprintendente alle Gallerie di Bologna e della Romagna.
Il volume raccoglie gli atti del convegno di studi Francesco Malaguzzi Valeri (1867-1928) tra storiografia artistica, museo e tutela, che si è tenuto tra Milano e Bologna dal 19 al 21 ottobre 2011. La maggior parte delle voci che hanno animato le giornate milanesi e bolognesi sono rifluite con ulteriori approfondimenti e argomentazioni in questi atti, che ripercorrono passo dopo passo la carriera di Malaguzzi Valeri cercando di comprendere i diversi contesti di riferimento e i parallelismi, se non le interazioni, con il panorama italiano ed europeo. Dalla formazione tra Reggio Emilia e Bologna, che subito identifica e valorizza la sua indole di archivista votato alla ricostruzione storica di opere e monumenti, si giunge al fortunato approdo milanese, che lo vede prima all’Archivio di Stato (1899) e poi alla Pinacoteca di Brera (1903), introdotto e protetto da personalità come Ippolito Malaguzzi Valeri e Corrado Ricci. È soprattutto la sua instancabile attività di ricercatore di documenti a favorirgli la conoscenza dei principali attori della scena milanese, come Luca Beltrami, Gustavo Frizzoni, Guido Cagnola, Giovan Battista Vittadini. La sua particolare sensibilità editoriale, oltre a facilitargli la pubblicazione di numerose monografie, lo rende rapidamente protagonista della rivista “Rassegna d’Arte”, organo ufficiale di quel contesto milanese. Facilitato dalle mansioni di ispettore, prima a Milano e poi a Bologna, e sempre supportato dalle ricerche d’archivio, Malaguzzi ha ampliato in misura straordinaria la conoscenza di monumenti e opere distanti dai grandi centri. Accanto alla sensibilità e all’acume spesi nei confronti delle arti applicate, è la conoscenza del patrimonio diffuso sul territorio il lascito più significativo dei suoi studi e della sua attività.

Per maggiori dettagli:
http://bit.ly/Tgm3U3

Veniteci a trovare
il 11 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: