Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

TAPAΣ: IL MITO E IL MARE

Taranto Città Vecchia Taranto città vecchia, Taranto TA, Italia
Google+

Un'originale ed affascinante visita guidata della Città Vecchia, a bordo di una paranza raccontando di monumenti, tradizioni, fede popolare, miti e leggende strettamente legati al mare che hanno segnato da sempre la storia e la cultura della antica Taras.

Ritrovo in Piazza Fontana alle ore 19
Costo: 20 € a persona (giro in paranza, visita guidata e rinfresco)
Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro e non oltre il 18 giugno (numero minimo di partecipanti: 20 persone).
Per info e prenotazioni telefonare al 3426891892 / 3384244343
e-mail: iperuranio.etc@gmail.com

L’origine di Taranto è legata al mare. La leggenda narra che circa duemila anni prima dell’avvento di Cristo un giovane di nome Taras, figlio di Poseidone dio del mare, sbarcò a capo di una flotta, in seno al Mar Jonio, alla foce del fiume a cui diede il suo nome. Com’era d’usanza, mentre offriva libagioni come ringraziamento al padre per il proficuo viaggio, vide un delfino saltare ed interpretò questo come un buon auspicio. Un’altra leggenda legata al nostro mare riguarda San Cataldo. Al ritorno da un suo pellegrinaggio in Terra Santa, sbarcò su una spiaggia del Mar Grande e, per fermare una violenta tempesta, lanciò in acqua il proprio anello episcopale. In quel punto si formò una sorgente d’acqua dolce sottomarina (unico citro del Mar Grande) detta “anijedde de San Catavete”. Senza alcun dubbio Taranto deve al mare, ed al Mar Piccolo in particolare, la sua stessa esistenza. Fin dall'antichità' questo mare interno, dal clima temperato, le coste verdeggianti, l'acqua dolce e pura delle sorgenti, la pesca varia ed abbondante, dovette sembrare un luogo incantato sia per chi lo scelse come residenza, sia per i naviganti del Mediterraneo che vi trovarono un porto sicuro e ricchezza di prodotti come il bisso, la porpora e le ceramiche. Sull’onda di questo legame nasce la nostra idea di visita guidata a bordo di una paranza, accompagnata da una piccola degustazione... .

Veniteci a trovare
il 21 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: