Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

XFOOD // L'inaugurazione.

ExFadda L'officina del Sapere Via Brindisi s.n. , San Vito dei Normanni BR, Italia
Google+

Ci siamo.
-
Il 10 giugno apre XFOOD, il ristorante sociale nato all'ExFadda dalla collaborazione con il Consorzio Nuvola.
-
Ci piacerebbe fosse una grande festa, con tanti amici e supporter del progetto.
-
L'invito è aperto a tutti, a tutte i cittadini di San Vito dei Normanni, a tutte le persone che ci hanno supportato, alle nuove idee per future collaborazioni.
-
Cos'è?
Attraverso il progetto “XFOOD”, il Centro Culturale ExFadda e il Consorzio di Cooperative Sociali Nuvola promuovono un percorso integrato di formazione e job coaching finalizzato all'inserimento lavorativo e territoriale di persone diversamente abili provenienti dal territorio della Provincia di Brindisi nell'ambito delle attività di orticoltura e ristorazione a km zero previste all'interno del centro culturale ExFadda a San Vito dei Normanni.
XFOOD sarà il primo ristorante in Puglia ad avvalersi di personale composto da persone con disabilità impiegate in cucina, nel servizio in sala, nella gestione e nella manutenzione di un orto sinergico.
Il progetto è sostenuto nelle azioni di formazione e job coaching dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso 6/2011 “Progetti innovativi integrati per l'inclusione sociale di persone svantaggiate”.
Le cucine del nuovo ristorante sono state acquistate con il contributo de Il Mio Dono, la fondazione Unicredit per il no profit.
-
Per chi?
Sono destinatarie del progetto “XFOOD” 32 persone in situazione di disabilità fisico-motoria e mentale che necessitano di un progetto per l’autonomia orientato ad aumentare la qualità della vita della persona attraverso la formazione e l'accompagnamento al fine di accedere con successo ad un'esperienza lavorativa reale per cornice di inserimento, finalità e sperimentazione.
-
Dove?
L’ExFadda è uno spazio sociale per l’aggregazione, la creatività e l’innovazione sociale ricavato dal recupero dei grandi ambienti dell'ex stabilimento enologico Dentice di Frasso di San Vito dei Normanni (Br). L’ExFadda, nato all’interno del programma regionale per le politiche giovanili Bollenti Spiriti, è gestito da una cordata di organizzazioni del territorio capeggiate da Sandei S.r.l., una giovane società locale attiva nei settori della comunicazione e della creatività.
All’interno dell’ExFadda sono già in attività un centro ludico per la prima infanzia, un laboratorio per la fotografia e l’audiovisivo, una falegnameria, una scuola di musica, una galleria per l’artigianato, un live club, laboratori artistici, spazi per l’associazionismo locale, uno spazio eventi all’aperto e un bar.
ExFadda è un progetto culturale basato sui valori della fiducia, dell’attivazione, della partecipazione e della collaborazione. Le attività di riqualificazione sono basate sulla sperimentazione di nuove architetture, sull’utilizzo di materiale di risulta, sull’auto recupero e sull’autocostruzione.
A partire dal mese di maggio, terminati gli interventi di bonifica, recupero e allestimento degli spazi necessari al progetto XFOOD, sono nati i nuovi progetti: un orto, una cucina e un’area per la somministrazione aperta al pubblico.
-
Come?
XFOOD promuove la definizione di progetti personalizzati rivolti ai singoli destinatari, condivisi e concordati con il care-group che accompagna normalmente la persona disabile nel suo percorso di vita (servizi territoriali, famiglia, medici)
I progetti personalizzati prevedono le seguenti azioni:
Attività di osservazione, valutazione e selezione: raccolta di notizie e orientamenti dai servizi del territorio coinvolti nella cura e nel progetto di integrazione della persona diversamente abile, volti ad acquisire informazioni sulla volontà, le attitudini e le propensioni dei soggetti e a selezionare un gruppo di utenti idoneo rispetto al progetto di inserimento lavorativo;
Attività di formazione: realizzazione di percorsi di formazione per gruppi di utenti per favorire, anche attraverso il confronto nel gruppo di “pari” lo sviluppo di alcuni pre-requisiti: nelle autonomie, nelle capacità personali, nelle capacità relazionali.
Attività di formazione in situazione: attivazione di un breve periodo di tirocinio con finalità formative per accostare il destinatario dell’intervento di inserimento lavorativo al nuovo lavoro e sviluppare, in situazione reale, competenze relative all’assunzione di ruolo ed allo svolgimento della mansione. In questa azione l’affiancamento dell’operatore sociale sul posto di lavoro viene gradualmente ridotto, mano a mano aumentano le autonomie del soggetto e le sue capacità di integrarsi con l’ambiente.
La formazione per le materie di cucina è stata realizzata da Sebastiano Lombardi, chef stellato del ristorante Cielo del Relais La Sommità di Ostuni.
La formazione per le materie di sala, invece, è stata gestita in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Carovigno (Br).
Collocamento mirato: l’inserimento lavorativo impegna gli operatori a garantire il supporto tecnico-metodologico all’azienda ospitante per la ricerca della collocazione di lavoro più idonea tra quelle disponibili e per seguire il processo di integrazione nell’azienda per la ricerca della collocazione di lavoro più idonea tra quelle disponibili e per seguire il processo di integrazione nell’azienda.
Assistenza dopo l’inserimento lavorativo: garantita attraverso il monitoraggio dell’inserimento con interventi almeno quindicinali nei primi 6 mesi collocamento per controllare il buon andamento dei processi di integrazione e per intervenire a fronte di particolari difficoltà e a richiesta dell’azienda o dell’interessato nel periodo successivo.
L’attività di sostegno educativo sarà garantita da operatori qualificati con esperienza nel lavoro di mediazione e di inserimento nel mondo del lavoro.
-
L’allestimento e la comunicazione di XFOOD
Il progetto dell’allestimento del ristorante – curato dalla designer Sara Mondaini - è basato sul concept della diversità: non ci sarà una sedia, un tavolo, un piatto, una posata uguale ad un’altra.
Tutti gli arredi saranno il risultato di cantieri di restauro, falegnameria e sartoria realizzato da maestranze locali con la partecipazione dei ragazzi del progetto XFOOD e dei cittadini.
-
L’arredamento luminoso degli spazi è curato in collaborazione con la ditta di Luminarie Faniulo Illuminazione di Putignano (Ba) che per l’occasione sperimenterà l’utilizzo delle tradizionali luminarie pugliesi in nuove soluzioni per l’interno.
-
Il coordinamento della comunicazione di XFOOD è curata da Patrizio Epifani di Sandei Comunicazione.
-
Il racconto fotografico e video del progetto è a cura di XFOTO.

Per informazioni
-
Vito Valente (Sandei S.r.l.) + 39 329 711 58 5
Roberto Covolo (Project Manager) + 39 345 700 58 58
Antonio Spera (Responsabile Job Coaching) + 39 380 43 79 927

Veniteci a trovare
il 10 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: