Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Novelle crudeli un libro di Francesco Cusa, illustrato da Daniele La Placa

Libreria modo infoshop via Mascarella, 24/b, Bologna, Italia
Google+

Wu Ming 1 e Libero Farné incontrano Francesco Cusa

Case che intrappolano uomini allucinati da un orrore senza volto, umani ripugnanti e osceni sformati dalle proprie manie, fobie ataviche che risvegliano istinti animali, il nervosismo quotidiano che diventa una marea omicida. L’umanità grottesca di questi racconti è come una bestia affamata che divora se stessa. Novelle crudeli è il sincero campionario dei peggiori casi umani della nostra società in cui nessuno vorrebbe imbattersi.

Stimati professionisti schiavi del delirio consumato nel segreto dei propri appartamenti, donne sadiche e vendicatrici che trasformano l’omicidio in virtù, vite stravolte da logiche subumane e percezioni allucinate che non possono avere un lieto fine. Con ironia, stupore e malcelato disgusto, il narratore ci porta al centro di un inferno fatto di piccole tragedie domestiche dai toni splatter, morbosità patologica dei rapporti interpersonali e ripugnanti legami di parentela che possono tormentare sino alla follia. I personaggi di Cusa sono guidati da meccanismi mentali deformi, esseri mostruosamente banali che solo nell’incoscienza e nella morte si riscattano da un’esistenza apatica.
L’autore usa il fantastico, l’horror più macabro e il surreale per raccontarci ciò che di più basso smuove i vizi, gli istinti e le morbosità dell’uomo contemporaneo. Cinico e impietoso ci descrive un’umanità malata incapace di redimersi.

Francesco Cusa è nato a Catania nel 1966. È batterista e compositore jazz di fama internazionale. Attivo nell’ambito dell’interdisciplinarietà artistica, ha realizzato numerosi lavori di creazione di musiche per film, spettacoli teatrali e letterari, danza e arti visive, collaborando con noti ballerini, poeti e visual performers. Alterna la carriera da musicista a quella di scrittore e critico cinematografico. Collabora con le riviste Lapis e Cultura commestibile su cui cura la rubrica Il cattivissimo.

Daniele La Placa è nato nel 1979. Appassionato da sempre al disegno in tutte le sue forme, dal 2007 lavora nello studio torinese di illustrazione LibellulArt. Nel corso del 2011 alcuni suoi lavori vengono pubblicati sulla rivista Frigidaire e nel 2012 realizza alcune illustrazioni per il libro di poesie Fragili Mutanti edito da Eris Edizioni.

Veniteci a trovare
il 26 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: