Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Anteprima UN INSOLITO NAUFRAGO NELL'INQUIETO MARE D'ORIENTE

CINEMA CONCA VERDE via Mattioli 65, Bergamo BG, Italia
Google+

Che ci fa un maialino grassottello e 'impuro' nel mare di Gaza tra ebrei e palestinesi?

UN INSOLITO NAUFRAGO
NELL'INQUIETO MARE D'ORIENTE
Premiato come miglior film d’esordio ai César 2014, gli Oscar del cinema francesi, e accolto con entusiasmo da critica e pubblico, arriva nelle sale italiane l’opera di Sylvain Estibal con l’attore Sasson Gabai (“La Banda”), che rilegge con energia e ironia, confini, distanze e contraddizioni della rivalità che separa la terra di Israele da quella di Palestina.

Cinema Conca Verde in collaborazione con “Molte fedi sotto lo stesso cielo” Acli Bergamo
Giovedì 12 giugno ore 21.00
Ingresso 6,00€ - 5,00€

“Le Cochon de Gaza” è una commedia 'drammatica', dal tono surreale di favola speranzosa, girata tra la Germania e Malta e al confine tra Israele e la Palestina, che dopo il premio Cesar come migliore opera prima uscirà nelle sale italiane in prima visione dal 19 giugno 2014.

Un maialino finisce nella rete da pesca di Jafar (interpretato da Sasson Gabai, già vincitore dell'European Film Award per La Banda). Il povero pescatore sommerso dai debiti, che abita con la moglie in una casa requisita dall’esercito israeliano, non resiste all'occasione di approfittare della pesca inaspettata, lanciandosi in rocambolesche iniziative, tra funzionari delle Nazioni Unite, ebrei che allevano maiali che non mangiano, guardie di confine annoiate e kamikaze.

I tesori restituiti dal mare dopo una tempesta sono imprevedibili, e se il buon senso non metterebbe mai un bel maialino vietnamita nelle reti di un pescatore palestinese del mare di Gaza, il film di Sylvain Estibal lo fa per rileggere con rinnovata energia e un pizzico di ironia, confini, distanze e contraddizioni dell'annosa rivalità che separa la terra di Israele da quella di Palestina.
Con gli zoccoli impuri coperti anche da calzini, e ogni parte del suo corpo grassottello funzionale ad entrambe le barricate, l'ignaro e pacifico cochon de Gaza, si presta alla docile trasfigurazione di ruoli, pregiudizi, contese e integralismo religioso, come martire e nemico giurato, manna dal cielo e minaccia per lo stato (quale stato?).

Tanti ruoli cuciti dalla sceneggiatura di Sylvain Estibal, sul corpo di un solo animale, con altrettante trovate e travestimenti, equivoci e sotterfugi, come il vello di pecora che lo 'camuffa' a passaggio tra greggi di ovini. (cineblog.it)

"Questo maialino è la mia colomba della pace!"
Sylvain Estibal

Proiezione ore 21.00
Ingresso 6,00€ intero - 5,00€ ridotto
Presso Cinema Conca verde
Via Mattioli 65, Bergamo, tel 035 320828
sas@sas.bg.it – www.sas.bg.it

Veniteci a trovare
il 12 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: