Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ENRICO FEDRIGOLI - Objets à réaction poétique

Il Vicolo via Carbonari 16, Cesena FC, Italia
Google+

Sabato 7 giugno 2014, alle ore 18,30 presso IL VICOLO Galleria Arte Contemporanea, si inaugurerà la mostra fotografica ENRICO FEDRIGOLI - Objets à réaction poétique, composta da un corpus di 53 opere di un “maestro del banco ottico”, presentate dall’architetto Luigi Marastoni e dal regista Luigi De Angelis. Una raffinata raccolta di stampe fotografiche in bianco e nero, una ricerca condotta nell’ambito dello still life per suggerire un mondo dove originali nature morte si assemblano fra memoria e ricordo e personali oggetti dell’artista veneto.
La rassegna è accompagnata da un prestigioso catalogo, edito da IL VICOLO Editore (Cesena, 2014, pp. 128, Euro 18,00), che verrà presentato in occasione del vernissage. Il volume documenta tutte le 53 opere in mostra, corredate da due testi critici a firma di Luigi Marastoni e Luigi De Angelis con una nota di Marisa Zattini.
Scrive l’architetto Luigi Marastoni: «53 immagini si susseguono seguendo un ordine cronologico. / Sono objets à réaction poétique perché non dimenticano il Novecento. / Sono objets à réaction poétique per la presenza quotidiana di queste forme nella vita dell’artista. / Si confrontano con il ready made duchampiano ma non perseguono alcuna azione critica o dissacratoria nei confronti del sistema dei valori costituiti. / Maneggiano l’objet trouvè ma non inneggiano alla casualità o alla naturalità. / Utilizzano i detriti cari a Irving Penn ma non c’è interesse per la loro natura di scarto, rifiuto. [...] Pur traendo linfa dal mondo del Novecento le immagini di objet à réaction poétique si innestano in un percorso senza tempo, smontano parte delle istanze moderne che ci hanno fino ad ora accompagnato e aprono le porte ad altre possibili combinazioni linguistiche». Prosegue poi il regista teatrale Luigi De Angelis: «Immaginiamo un’esposizione di stampe fotografiche in bianco e
nero in una galleria d’arte o in un museo. Ognuna di queste fotografie è inquadrata da un elegante passepartout in cartoncino e da una cornice in legno dorata o di altro colore, barocca. Il formato di ogni fotografia è di circa 30 x 40 cm, verticale o orizzontale. L’andamento delle opere disegna lungo le pareti delle linee intermittenti, larghe, delle bande
che si contendono il primato del bianco o del nero».
Va precisato che questa mostra si configura come la prima esposizione di lavori - tutti inediti - che esula dal precedente percorso dell’artista-fotografo legato all’ambito del teatro di ricerca contemporanea.

Veniteci a trovare
dal 7 giugno al 1 agosto 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: