Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Valeria Caputo live ai Bevitori Longevi 12.06.14

I Bevitori Longevi via del castello 31, Forlimpopoli FC, Italia
Google+

Giovedì d'estate ai Bevitori Longevi tra musica e bevande rinfrescanti! Valeria Caputo suonerà in acustico, voce e chitarra e ospiterà sul palco alcuni amici con i loro strumenti acustici! Nel mentre è impegnata alla lavorazione della sua nuova fatica.

www.valeriacaputo.com

"Pugliese di nascita, ma romagnola d’adozione Valeria Caputo ci regala, con questo suo album d’esordio autoprodotto, un piccolo gioiello che dimostra ancora una volta, qualora ve ne fosse bisogno, la cecità della discografia ufficiale di fronte ai tesori nascosti nel sottobosco musicale del nostro paese. Nato grazie a una tenace operazione di raccolta fondi via web, “Migratory Birds” affascina come un vinile d’altri tempi. Lasciatevi conquistare dalla splendida voce di Valeria, dalle atmosfere oniriche tanto care alla psichedelia della West Coast del bel tempo che fu. Chiudete gli occhi e respirate i profumi dei sogni e delle speranze di Haight Ashbury o di Woodstock. Lasciatevi trascinare e commuovere dalle meravigliose December Sun e Honey in my room e vi abbaglieranno i riflessi splendenti di Joni Mitchell o di Nick Drake."
Maurizio Galasso per "Distorsioni"

Esordio con il botto per la cantautrice pugliese Valeria Caputo. Dieci canzoni di chiara matrice folk rock americano, con un occhio alla scuola “West Coast”, ma con un calore tutto italiano. Appena premuto il tasto “play” non possiamo negare che sui nostri volti è affiorato un sorriso di soddisfazione.
RockGarage

“Migratory Birds” è un autentico viaggio interiore, fatto di tenacia e sogno, caparbietà e slancio lirico, con la giovane cantautrice che si fa trovare già matura all’appuntamento che conta. Un lavoro dal respiro internazionale, in grado di farsi valere anche fuori dai nostri confini. Un esordio davvero convincente.
Ondarock

Veniteci a trovare
il 12 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: