Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Stefano Gentile // GAME OVER

White Noise Gallery Via dei Marsi 20-22, Roma, Italia
Google+

Advertising e Istituto Luce. Antimilitarismo ed estetica ultrapop.
Game Over - mostra personale di Stefano Gentile alla White Noise Gallery che inaugurerà il 12 giugno - è un sussidiario pop-up per adulti.

Punti di partenza del progetto - sviluppato sui tre livelli della galleria - sono gli eventi cardine della storia moderna, i conflitti, le crisi e i disastri ecologici, stratificati nella memoria collettiva prima come abomini, poi come mali necessari, arrivando all'assuefazione quando l’immagine del dramma, ripetuta ossessivamente, si trasforma in icona popolare, mischiandosi con tutte le altre.

E’ allora che in Piazza Tienanmen arriva la colonna dei carri armati del Risiko, Super Mario diventa il simulacro di Saddam, il muro di Berlino un gigantesco tetris.

Il linguaggio è quello della generazione alla quale Gentile appartiene e alla quale in prima istanza si rivolge: videogames, cartoni animati, giochi da tavolo e slogan pubblicitari sono una grammatica universale, ed il bit il codice Morse.

Un complesso di venti acrilici su tela e la project room con un allestimento interamente site-specific in cui, traendo ispirazione dalle taglienti atmosfere de “Il grande dittatore” e “Il Dottor Stranamore”, lo spettatore verrà trascinato in uno spazio surreale in cui la storia comune e la storia del singolo si confondono senza scampo.

"La storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa"
(K. Marx)
___

Stefano Gentile nasce a Milano nel 1976.

Prima di cominciare la sua ricerca artistica, ha lavorato per undici anni in un sex shop, esperienza che ritiene altamente formativa per via delle diverse tipologie di persone incontrate ma deleteria in quanto rende ancora più labile la sua capacità di scindere la realtà dalla fantasia.
Ritagliatosi un proprio mondo non conforme alla visione della società attuale, il suo talento creativo si palesa in maniera quantitativa, chiarendo anche la sua estetica e il suo definitivo distacco dalla realtà, quando decide di trasformarlo in qualcosa di produttivo, creando un’arte che lui stesso definisce “nerd art”.

___

Commercials and “Istituto Luce”. Antimilitarism and ultrapop esthetic.
“Game Over” - Stefano Gentile’s first solo exhibition at the White Noise Gallery – is nothing else than a pop-up history book conceived for adults.

The project occupies all three levels of the gallery and starts from the analysis of modern history’s key events. Wars, crisis, eco disasters become stratified in collective memory first as abominations, then as necessary evil just before being metabolized and confused with all other images when they have been repeated enough times to become popular icons.

In this context Tienanmen square is covered with Risk tanks, a giant Super Mario takes Saddam’s place in Iraqi war and the berlin wall is made out of Tetris blocks.

Gentile uses a language borrowed from and oriented to his own generation: videogames, cartoons, table games and commercial slogans are the new universal slang and the “bit” is the new Morse code.

The exhibition will show twenty new canvases from Stefano Gentile and a site-specific installation for the project room. In this room the viewer will be submerged in a surreal atmosphere, inspired by masterpieces as “The Great Dictator” or “Dr. Strangelove”, in which public and personal histories will be irremediably merged and confused.

“History repeats itself, first as tragedy, second as farce” (K. Marx)

“History repeats itself, first as tragedy, second as sequel” (White Noise Gallery)

___

Stefano Gentile was born in Milan in 1976

Before starting its own artistic research he spent eleven years working in a adult shop. He considers this experience as a fundamental step for his personal grouth because of the wide range of human typologies he had to deal with. In the meantime he thinks at it as a negative experience since it contributed in making his capacity to distinguish between fantasy and reality even weaker.
Working on its own vision of the world, in juxtaposition to the common one, he developed its talent working on something practical, creating a new art style that he defines as “nerd art”.

Veniteci a trovare
dal 12 giugno al 31 luglio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: