Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

NERO PER N9VE a Mantova

La Feltrinelli Mantova, C.so Umberto I Mantova MN, Italia
Google+

Nove storie di sangue e mistero dove la provincia italiana diviene al tempo stesso scenario e protagonista. Nove città sotto i riflettori impietosi del male, ognuna con i suoi ambigui moventi, le sue inconfessabili fobie, le sue torbide passioni. Nove penne intinte nel noir per tracciare una mappa al lato oscuro della quotidianità italiana. Nove tappe per un viaggio inquietante, nel quale ogni città, alla fine, rivelerà la sua essenza più segreta.

«Abbiamo chiesto ad ogni autore di raccontare una storia criminale ambientata nella propria città, – spiega l’editore Delmiglio – per constatare se, oltre ai piatti tipici e ai modi di dire, esista anche una maniera particolare di delinquere. Il risultato è una sorta di guida turistica al lato oscuro, un viaggio che ho trovato affascinante alla scoperta dell'umanità di tante località italiane».

Tra le nove città coinvolte c’è Mantova. La novella è stata affidata a Roberto Rossetti, vice Questore della città, penna non nuova ai cimenti letterari, che ha voluto compiere un’accurata ricerca storica per dare vita a uno scenario cittadino davvero convincente.

La sua narrazione, “La sala dei giganti”, si svolge alla fine dell’Ottocento in una Mantova assai diversa dall’odierna, nella quale si misurano i tentativi di consolidamento del nuovo Stato, la grande povertà e le ribellioni contadine.
Al centro della vicenda ci sono le uccisioni efferate di un serial killer che opera negli stessi anni di Jack lo Squartatore e che avvengono nello scenario suggestivo e decadente di Palazzo Te.

«Mantova è bellissima in primavera, quando il clima è abbastanza fresco, le giornate sovente solatìe e tutti sembrano aver una gran voglia di liberarsi dei grigiori e dei rigori invernali. – svela l’autore nell’introduzione al suo racconto – È allora che ci si deve addentrare nelle piazze e piazzette della città, prima che la primavera ceda il passo a estati torride che rendono roventi i sampietrini di Piazza Sordello. A Mantova, è risaputo, si mangia bene. Il nuovo arrivato resterà meravigliato del pizzico di snobismo che fa mangiare ai mantovani il cotechino a ferragosto e ascolterà la descrizione ai limiti dell’epicità del loro risotto alla pilota».

Le altre otto storie ci raccontano in modo sempre diverso, sotto il riflettore del delitto, altrettante città, rivelandone la natura più nascosta:
L’Alessandria del ‘44 di Angelo Marenzana si mostra raffinata ed elegante, Bolzano svela il suo lato algido e spietato, grazie alla penna di Peter Disertori, a Bologna è preferibile essere killer piuttosto che razzisti, evidenzia Gianluca Morozzi.
A Ferrara, Gaia Conventi ci guida a scoprire come sul bene e sul male vinca l’ironia, Ravenna è schizzata a tinte pulp da Luca Malaguti, mentre Raffaele Serafini ci aiuta scoprire che Udine è come i friulani: ruvidi ma di buon cuore. Infine, due città venete: Verona scopre il suo lato onirico grazie alla penna di Gianpaolo Trevisi e la storia amara di Stefano Visonà ci conduce a Vicenza, specchio del Nordest, tra capannoni e studi di avvocati.
Alla presentazione di venerdì 13 giugno alle 18.00, presso la libreria Feltrinelli di mantova, parteciperanno 5 dei 9 autori: Angelo Marenzana, Gaia Conventi, Stefano Visonà e Luca Malaguti.

L’autore
Roberto Rossetti, nato 56 anni fa nelle Marche, ha vissuto fin da bambino a Bari. Laureato in giurisprudenza, a 28 anni è diventato commissario della Polizia e ha lavorato in varie località italiane, dal Nord alla Sicilia.
Sposato, con due figli, attualmente è Vicario del Questore di Mantova. Nei suoi romanzi mette a frutto le proprie conoscenze della macchina poliziesca, ma soprattutto le acute e profonde intuizioni sui meccanismi del crimine.
Con l’editore Betelgeuse ha recentemente pubblicato il romanzo Con il passo del lupo.

Per info: redazione@delmiglio.it

Veniteci a trovare
il 13 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: