Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI E ALTRE BESTIE D'AMORE

Ravenna Festival Via Dante Alighieri 1, Ravenna RA, Italia
Google+

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI E ALTRE BESTIE D'AMORE
Pineta di San Giovanni Micoperi

musiche di Camille Saint-Saëns
e canzoni di Vinicio Capossela

Vinicio Capossela e il suo ensemble
Vinicio Capossela voce, pianoforte, chitarra
Alessandro Stefana chitarra
Vincenzo Vasi theremin, marimba, campionatori
Zeno De Rossi batteria
Peppe Frana lauto, strumenti medievali a plettro

Trio Amadei
Liliana Amadei violino
Antonio Amadei violoncello
Marco Amadei pianoforte

Solisti Vianiner Philharmoniker
Mattia Petrilli flauto
Helga Plankensteiner clarinetto, sassofono
Laura Lanzetti pianoforte
Sebastiano Airoldi violino
Lucia Colonna viola
Amerigo Bertani contrabbasso

Chissà che penserebbe, Camille Saint‑Saëns, a veder mescolato il proprio Carnaval des animaux alle canzoni dell’istrionico e poliedrico Vinicio Capossela. Lui, Saint‑Saëns, serissimo compositore, fondatore della Société Nationale de Musique che aveva come motto “Ars Gallica”, che aveva composto il Carnaval per una festa privata di un martedì grasso del 1887, per divertirsi con gli amici e prendere in giro Offenbach, Berlioz, Rossini e se stesso. Lui, serio al punto di vietare la pubblica esecuzione del Carnaval prima della propria morte. Eppure gli animali ci dicono tanto, significano tanto, e non nel superficiale senso ecologista-chic di moda oggi, quanto per il loro profondo e ancestrale significato simbolico e materiale che dai bestiari medievali arriva all’odierna canzone d’autore.

viniciocapossela.it

Veniteci a trovare
il 18 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: