Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Congresso 3-4 Luglio "Cerebellar Contribution To Brain Function. From Molecules to Behavior"

Fondazione Santa Lucia Via Ardeatina 306, Roma, Italia
Google+

I Volontari dell' Aisa Lazio Onlus saranno presenti a questo importante congresso supportato, per il suo alto valore nella ricerca e nello sviluppo di conoscenze sui meccanismi del funzionamento cerebrale, da AISA Onlus.
I più autorevoli studiosi del cervelletto, provenienti da tutto il mondo, daranno risposte sul ruolo
del cervelletto nell’apprendimento, nel controllo del funzionamento cerebrale e soprattutto
spiegheranno i primi dati incoraggianti sull’utilizzo di nuove tecniche non invasive, che potrebbero
essere impiegate nella riabilitazione dei pazienti cerebellari, come la tDCS (transcranial direct current
stimulation) e la rTMS (repetitive transcranial magnetic stimulation).
Il cervelletto, pur rappresentando solo il 10% del peso di tutto l’encefalo, contiene circa il 50% di tutti i
neuroni. Grazie alla capacità del cervelletto di modulare in anticipo gli effetti dei comandi motori originati
dalla corteccia cerebrale e destinati ai muscoli, noi possiamo eseguire attività motorie, come scrivere,
andare in bicicletta, suonare uno strumento in modo fluido ed automatico. Il cervelletto, peraltro, non
interviene solo nel sistema motorio, ma svolge un ruolo importante anche in compiti quali il
linguaggio, l’attenzione e il controllo emozionale, facilitando i processi cognitivi nel loro complesso e
rendendo il nostro comportamento ed in generale l’attività cerebrale fluida ed efficiente.
Alterazioni del funzionamento del cervelletto sono presenti in molte malattie, che comportano gravi disturbi
motori e mentali.
Innanzitutto l’atassia, un disturbo caratterizzato dalla mancanza di coordinazione muscolare, che rende
difficoltoso eseguire i movimenti volontari, con progressiva perdita di coordinazione degli arti, dei movimenti
oculari, e dell’articolazione della parola. Ci sono poi altre patologie, quali la sclerosi multipla, il morbo di
Parkinson (ormai ci sono 300.000 malati in Italia e 1 su 4 ha meno di 50 anni), encefaliti, lesioni al sistema
nervoso centrale o al midollo spinale, in cui il cervelletto gioca un ruolo importante nel condizionare la
sintomatologia e le possibilità di recupero.
Da ricordare inoltre come l’alta incidenza di una compromissione strutturale e/o funzionale del cervelletto in
pazienti affetti da disturbo dello spettro autistico sta portando ad ipotizzare che il cervelletto abbia un ruolo
chiave nei disturbi di interazione sociale e del comportamento.
Nel congresso “Cerebellar contribution to Brain Function, from Molecules to Behavior“, VI congresso
internazionale della società per la ricerca sul Cervelletto, la SRC (Society for Cerebellar Research), che si
terrà il 3 e 4 Luglio, verranno presentati i risultati delle principali ricerche in questo settore.

Centro Congressi Fondazione Santa Lucia IRCCS. Via Ardeatina 354 I00179 Roma Italy. Web:
http://www.hsantalucia.it
Segreteria del Congresso
Maria Framartino: src2014@hsantalucia.it – Tel: +39 0651501610 Fax: +39 0651501679.
Segreteria organizzativa
Website: http://www.aristea.com/src2014/

Veniteci a trovare
il 3 luglio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: