Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

FabricaIV, Ogni cosa è illuminata ovvero Fabrica di una notte di mezza estate

Spazio85 Events&Art Via San Tommaso d'Aquino 85, Roma, Italia
Google+

"Il silenzio d'estate ascolta, ricorda, mastica, osserva, pesa. E' fecondo. Su di esso cadono tutte le parole dell'inverno. E da lì, silenziosamente, nasce l'autunno."

Siamo pronti ad un altro viaggio, ad un'altra avventura questa volta dentro una delle notti più corte dell'anno, notte dove sovrannaturale e naturale si incontrano, dove il giorno comincia il suo incedere verso il buio.. Di che stiamo parlando? ma chiaramente del Solstizio d'estate e di tutte le meraviglie naturali e culturali che si verificano in corrispondenza di questo periodo dell'anno. Solstizio vuol dire precisamente lo "stare del sole", quel momento di attesa che nelle civiltà più antiche dava sempre un senso di sospensione tra la vita e la morte. E, come per il solstizio di inverno, che sancisce il dominio della luce sul giorno, qui si assiste, nel giorno più lungo dell'anno ad un fenomeno opposto ma ugualmente intenso: l'inizio graduale e silenzioso del ritirarsi della luce nelle braccia del buio. E come sempre, in questi attimi di sospensione, di terrore che il mondo potesse prendere chissà quale forma altra da sé, l'immaginazione dell'uomo crea spazi immensi nelle fessure della realtà- Da qui, il compenetrarsi in queste notti di folletti, fate, spiriti e gli esseri umani, da cui la celebre commedia shakespeariana trae spunto.
E chissà che non capiti anche a noi di intravedere, sognando magari, qualche essere sovrannaturale quella sera?

Sicuramente possiamo assicurarvi la presenza di talenti fuori dal comune Avremo l'onore infatti di "fabricare" con l'incantevole, passionale, immensa voce di Gina Fabiani e lo smisurato talento di Emiliano Begni, insieme all'immancabile Bruno Corazza.
E a raccontarci a parole questo incanto di mezza estate saranno Francesca Romana De Berardis e Gennaro Iaccarino.

Non vi resta che dotarvi di occhi e orecchie capienti, pronte a qualunque incanto.

Vi aspettiamo!

Ingresso €10

Veniteci a trovare
il 30 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: