Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Dibattito pubblico: LIBERE DI DECIDERE!

Policlinico S. Orsola Malpighi Via Pietro Albertoni, 15, Bologna, Italia
Google+

martedì 8 luglio ore 18.00
@Policlinico Sant’Orsola - Bologna
AULA 1e 2 PADIGLIONE 3
via Albertoni, 15


LA LIBERTA' DI SCELTA DELLE DONNE, L' OBIEZIONE DI COSCIENZA E LE SUE CONSEGUENZE SULL'ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Dibattito promosso dal Coordinamento Io decido con:
Mario Iavazzi CGIL Funzione Pubblica, Sant’Orsola
Simona Lembi, Presidente Consiglio Comunale Comune di Bologna
Milly Virgilio, Presidente di Ass. Giudit
Grazia Lesi, Ginecologa
Coordina Giusi Marcante (Radio Città del Capo)

Il Coordinamento Io Decido Bologna 2014 nasce dall'esigenza di difendere la libera scelta delle donne, la laicità e per impedire che chi sceglie di abortire sia sottoposta a pressioni psicologiche. Per questo abbiamo organizzato contro-presidi per dire basta alla preghiera “in difesa della vita” organizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII.

Il diritto di autodeterminazione è seriamente minacciato, se nel 1981 c'erano 13 consultori ogni 100 mila donne, oggi il rapporto è sceso a 1,6 consultori per lo stesso numero.
La percentuale dei medici obiettori in Emilia Romagna, sebbene lontana dalla media nazionale del 70%, è comunque aumentata dal 53% al 56% nell'ultimo anno.

È necessario rimettere in discussione il ricorso all'obiezione di coscienza abrogando l'articolo 9 della L.194 che l'ha progressivamente erosa nei fatti e che provoca ripercussioni anche nell'organizzazione del lavoro nei reparti.

Non solo la Giovanni XXIII, ma in generale gruppi che si rifanno al Movimento per la vita si sono insediati negli ospedali e nei consultori su tutto il territorio nazionale.

Questi attacchi continui stanno determinando un aumento degli aborti clandestini soprattutto da parte delle donne meno abbienti che non possono permettersi di rivolgersi a strutture private.

Nè discriminazione né obiezione! Libere di decidere!

Coordinamento Io Decido Bologna 2014

iodecidobologna2014@women.it

Veniteci a trovare
il 8 luglio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: