Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Dancalia, terra di conquista - mostra reportage fotografico

Via Cavour 67, Viterbo VT, Italia
Google+

“Dancalia, terra di conquista” è il reportage realizzato dal giornalista e fotoreporter Gianni Tassi che vuol evidenziare l’importanza e la bellezza di uno degli ultimi tesori dell’Africa che tra dieci anni potrebbe non esistere più. Cinquanta ingrandimenti fotografici – la maggior parte a colori, qualcuno in bianco e nero – e tre pannelli esplicativi sono il contenuto della mostra in programma nel prestigioso Museo della Ceramica di palazzo Brugiotti in via Cavour 65 a Viterbo (sede della Fondazione Carivit) dal 20 settembre al 5 ottobre.

La Dancalia, una terra degna di essere protetta che adesso rischia di sparire per sempre sotto i colpi del progresso e del profitto ad ogni costo. La zona si trova al confine tra Etiopia, Eritrea e Repubblica di Gibuti. Centomila chilometri quadrati al cui interno esiste una terra che la rivista del National Geographic ha definito “il posto più crudele sulla faccia della terra”. Sotto quel territorio così unico e dal fragilissimo ecosistema c’è un bacino minerario di potassio valutato in 105 milioni di tonnellate che fa gola alle grandi aziende multinazionali di Canada, Stati Uniti e Cina.

In Dancalia si trova il punto più basso dell’Africa, il lago Assal (155 metri sotto il livello del mare) ed è qui che durante la stagione secca (marzo-settembre) la temperatura tocca e supera i 50 gradi centigradi. Ad Ahmed Ela, punto di partenza per le carovane del sale, nel periodo caldo può arrivare anche a 55 gradi. Una terra magica fatta di grandi bacini di sale, di geyser, acque ribollenti, pozze acide dai colori sfavillanti e l’Erta Ale, uno dei vulcani più attivi al mondo, oggetto di studi da parte di scienziati provenienti da tutto il mondo.

Nel giorno d’apertura, sabato 20 settembre alle 16, nella sala conferenze dello stesso palazzo si terrà un incontro durante il quale Luca Lupi, esploratore e massimo conoscitore di quella terra, illustrerà i pericoli ambientali e sociali che incombono sulla Dancalia. Interverrà anche Vincenzo Piscopo, idrogeologo del Deb (Dipartimento scienze ecologiche e biologiche), Università della Tuscia.

L’evento è realizzato da Associazione Photo Art, con il contributo della Fondazione Carivit, Associazione Stampa Romana, Comune di Viterbo e Università della Tuscia.

Info:

Museo della Ceramica, Palazzo Brugiotti, via Cavour, 67 – Viterbo

Inaugurazione: sabato 20 settembre, ore 16

Ingresso libero, 20 settembre – 5 ottobre.

Apertura: Giovedì, venerdì, sabato e domenica. Orario: 10-13; 16-20

http://www.palazzobrugiotti.it/ - gianni.tassi@yahoo.it

Veniteci a trovare
dal 20 settembre al 5 ottobre 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: