Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Presentazione del libro "L'orecchio che parla"

Ex Convento San Francesco Piazza della Motta, Pordenone PN, Italia
Google+

La data scelta coincideva con il Festival del Cinema Muto, difficoltà sia a trovare la saletta adeguata che i relativi parcheggi.

I problemi legati all’udito sono più comuni di quanto si possa pensare. Al contrario di altri deficit ormai “accettati” dall’opinione pubblica come quello della vista, il non sentire bene è ancora purtroppo considerato da molti come qualcosa da nascondere o di cui vergognarsi. In realtà, e lo si comprende bene dalle toccanti storie dei protagonisti di questo libro, ogni apparecchio acustico finisce per parlare all’orecchio di persone assolutamente comuni, che vivono, lavorano, soffrono, si emozionano e sperano come le altre. Non tutti si rendono conto che l’insufficienza uditiva comporta la difficoltà di percepire e vivere appieno la vita. Chi non sente bene rischia di perdere aspetti importanti che per gli udenti sono scontati. Suoni, voci, piccoli e grandi rumori fondamentali per riuscire ad affrontare con sicurezza la quotidianità. Ecco perché ai professionisti che lavorano nel complesso settore dei problemi acustici non basta essere preparati a risolvere questioni squisitamente tecniche. A fare la differenza, riuscendo a trovare la soluzione più adatta al paziente-cliente, è la capacità o meno di instaurare con la persona in difficoltà un rapporto di fiducia e complicità. Quel famigerato “rapporto umano” su cui l’autrice ha costruito molte storie vere che, è proprio il caso di dirlo, meritano di essere raccontate e ascoltate!

Paola De Lazzari è nata a Treviso e si è laureata a Padova in tecniche audioprotesiche. Dal novembre 1989 lavora per l’Amplifon e, da febbraio 1992, ricopre il ruolo di responsabile delle filiali di Pordenone e San Vito al Tagliamento. Specializzata nella protesizzazione infantile, De Lazzari collabora fattivamente con il reparto di audiologia dell’ospedale di Pordenone e con l’istituto La Nostra Famiglia di San Vito al Tagliamento. L’orecchio che parla è il suo primo libro.

Disponibile da lunedì 22 settembre 2014.

Veniteci a trovare
il 7 novembre 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: