Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Parole incatenate, a teatro

Ancona, Italia
Google+

Claudia Pandolfi e Francesco Montanari sono protagonisti, sul palcoscenico del Teatro Stabile di Ancona dal 15 al 19 gennaio 2014 del thriller mozzafiato 'Parole Incatenate', regia di Luciano Melchionna.

L'opera, adattamento del testo di Jordi Galceran, è tra le più premiate di uno dei più rappresentati scrittori viventi, nella versione italiana di Pino Terno, con protagonisti Claudia Pandolfi e Francesco Montanari, diretto da Luciano Melchionna, scene Alessandro Chiti, costumi Michela Marino, disegno luci Camilla Piccioni, musica Stefano Fresi, produzione Ente Teatro Cronaca / Artù.

Nella penombra di un cinema abbandonato, fatiscente, isolato dal mondo distinguiamo, in silhouette, una giovane donna, Laura, seduta al centro della platea di quell'ex sala cinematografica, tra poltrone divelte e polverose. 


Davanti a lei, gigantesco, campeggia il primissimo piano del volto di un uomo, proiettato sul vecchio schermo strappato e sporco di muffa. 
L'uomo parla davanti a sé, guardando in camera. Ancora sudato e affannato per l'omicidio che dice di aver appena commesso.

Confessa di essere un serial killer e di aver già ucciso diciassette persone: una al mese, tutte scelte a caso. 
La giovane donna, legata e imbavagliata, assiste inerte all'inquietante proiezione finché non si riaccendono le luci e quello stesso uomo, serafico e sorridente, appare accanto a lei. 
L'uomo ha sequestrato la ragazza e la costringe ad un inquietante gioco di società, un gioco di parole e sillabe da 'incatenare' tra loro.

"Parole incatenate" non è solo un thriller mozzafiato ma una storia profonda e complessa, un duello senza esclusioni di colpi, in cui verità e finzione, desideri e bugie parlano della parte oscura e torbida che è in ciascuno di noi. Jordi Calceràn è attualmente uno degli autori europei più rappresentati al mondo. E’ drammaturgo, sceneggiatore per il cinema e la tv. 

Biglietti per gli under 30 il mercoledì sera e il sabato pomeriggio a 10 euro.

 

 

 

 

 

Veniteci a trovare
dal 15 al 19 gennaio 2014

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: