Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Da Onzo a Castellermo

Onzo SV, Italia
Google+

Un angolo di Dolomiti in Liguria: questo è il Castellermo, o Peso Grande. Vicino alla sua cima, alta 1094 m, si gode uno stupendo panorama sulla costa ingauna e sulle cime delle Alpi Liguri: Pizzo d’Ormea, Marguareis, Mongioje, Antoroto. Particolari le guglie che si ergono dal lato nord, verso la val Pennavaire, sembrano sfidare la gravità con le loro pietre che sembrano impilate una sull’altra. Sotto la cima, la suggestiva chiesetta di san Calocero, antico martire in epoca paleocristiana, di Albenga. Ma la particolarità “storica” è che ricalca parte dell’itinerario compiuto tra il settembre e il gennaio 1943 da Felice Cascione, medaglia d’oro della Resistenza, dove compose i versi della celebre canzone “Fischia il vento”. Dopo aver già percorso i due spezzoni dell’omonimo sentiero, il primo che da Testico conduce a San Bernardo di Marmoreo, il secondo da San Bernardo di Marmoreo a Onzo, la cooperativa Liguria da Scoprire proporrà il terzo - e per ora ultimo – tratto. L’escursione ha inizio poco dopo l’abitato di Onzo, in valle Arroscia, a 400 m s. l. m., attraversando prima la macchia e poi castagneti, fino alla Colla d’Onzo (m 841), dalla quale, in circa mezz’ora si raggiunge la Chiesa di San Calocero e da qui la cima del Castell’Ermo. Scendendo, passeremo dal “Casone dei Crovi” dove i partigiani fecero prigionieri due “camicie nere” e dove, il 22 dicembre 1943, fu completata definitivamente la canzone partigiana.

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: