Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Rocco Papaleo in "Una Piccola Impresa Meridionale"

Rapolano Terme SI, Italia
Google+

Domenica 9 marzo alle 21.15, penultimo appuntamento della stagione teatrale, Rocco Papaleo sul palco del Teatro del Popolo.
Va in scena "Una Piccola Impresa Meridionale".
Lo spettacolo è la trasposizione in “teatro-canzone” del film e del libro dello stesso artista, per l’occasione accompagnato da cinque musicisti

Un azzardo, un folle puzzle, un mirabolante collage, un diario aperto. Rocco Papaleo si tuffa nel teatro-canzone con il solo paracadute fatto di parole, di note e di storie da raccontare. Questi gli elementi distintivi di “Una piccola impresa meridionale”, in programma domenica 9 marzo alle 21.15, al Teatro del Popolo di Rapolano Terme.

Si tratta del penultimo appuntamento con la stagione 2013/2014, organizzata dall’amministrazione comunale, dalla Fondazione Toscana Spettacolo della Regione Toscana e dall’Associazione Filarmonico-Drammatica, con il contributo delle Terme Antica Querciolaia e delle Terme San Giovanni.

Una piccola impresa meridionale – Accompagnato da una band di quattro elementi (Francesco Accardo alla chitarra, Jerry Accardo alle percussioni, Pericle Odlerna ai fiati, Guerino Rondolone al contrabbasso e Arturo Vallante al pianoforte), Rocco Papaleo condurrà il pubblico nella sconnessa, e al tempo stesso compatta, avventura del ricevere senza domandarsi, dell’accogliere senza chiedere (e chiedersi), del lasciarsi trasportare senza mettere in discussione. La regia è affidata a Valer Lupo, produzione Nuovo Teatro. «Un esperimento di teatro canzone, come un diario da sfogliare a caso, che raccoglie pensieri di giorni differenti – presenta così lo stesso autore-attore il suo spettacolo -.

Non è che un diario racchiuda una vita, ma di certo, dentro, trovi cose che ti appartengono, e nel mio caso l’azzardo che su alcune di quelle pagine valesse la pena di farci orecchiette, per riaprirle ogni sera a chi ha voglia di ascoltare. Fin qui, il senso della piccola impresa. A renderla meridionale, ci pensa l’anagrafe, mia e della band che tiene il tempo. Ma sarebbe meglio dire, il controtempo, visto che il sud, di solito, scorre a un ritmo diverso. La questione meridionale in fondo è tutta qui: uno scarto di fuso orario, un jet lag della contemporaneità che spesso intorpidisce le nostre ambizioni. Del corpo sociale – conclude Papaleo -, siamo gli arti periferici, dita e unghie. Il cuore pulsante batte altrove, mentre a noi, tutt’al più spetta la manicure. Dunque, un teatro a portata di mano, col desiderio, a ben vedere, solo di stringerne altre».

Per info: Ufficio programmazione Comune di Rapolano Terme tel. 0577-723208.

Veniteci a trovare
il 9 marzo 2014

Info

teatrorapolano@gmail.com
0577724617 | 0577723208

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: