Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Valle Grana

Argentera TO, Italia
Google+

La Valle Grana si snoda dolcemente tra le Valli Stura e Maira. Il pendio è lieve nel tratto iniziale e accompagna il turista scorrendo tra i paesi e antiche borgate che si affacciano sul torrente. Ampie distese boschive di castagni, faggi e conifere seguono il percorso della strada in un paesaggio che sembra rimasto intatto nei secoli. Si sale piano fino a Pradleves, poi il percorso diventa improvvisamente ripido, sullo sfondo appaiono le vette alte di Punta Tempesta e di Cima Test. A Castelmagno la Valle si apre in tutto il suo fascino alpino, uno spettacolo della natura che nelle giornate estive invita a ritemprarsi dalle fatiche della pianura. Proprio qui, a 1800 metri di altezza, sorge un santuario le cui origini pare risalgano a culti delle popolazioni pre-romane: dedicato a San Magno, prode soldato della mitica legione tebea, conserva pitture del ‘400 e ‘500. Castelmagno non é solo il nome di una località, ma del rinomatissimo e prelibato formaggio DOP prodotto negli alpeggi di alta valle. La Val Grana é considerata un’enclave della lingua provenzale: infatti, nella valletta laterale di S. Lucio, ha sede il Centre Prouvencal Coumboscuro, che da anni si occupa del recupero e della salvaguardia della lingua provenzale, delle tradizioni folcloristiche e musicali locali. Vi é anche un interessante Museo Etnografico. Una vacanza per gli antichi borghi é anche una buona occasione per scoprire le opere pittoriche di Pietro da Saluzzo ed altri artisti del ‘400 e per portarsi a casa il ricordo di serate gastronomiche di alto livello e di prelibatezze come il già citato castelmagno, ma anche le caratteristiche pere madernassa, le confetture di piccoli frutti ed i liquori artigianali.

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: