Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

La vita giocatevela bene! Campagna sui nuovi stili di vita contro il gioco d'azzardo

Molfetta Molfetta BA, Italia
Google+

I dati sul gioco d’azzardo in Italia e in Puglia, sono a dir poco impressionanti. Impressionante è la quantità di denaro spesso sporco che il gioco d’azzardo sposta, la responsabilità di uno Stato che sul gioco vanta un monopolio, l’assurdità di una macchina pubblicitaria imponente, con testimonial molto popolari, che incentiva la febbre del gioco, senza curarsi di quanto questo fenomeno interessi persone fragili, in condizioni sociali ed economiche spesso già precarie. Inoltre, la crisi in atto nel nostro Paese ha visto una recrudescenza e non un’attenuazione del gioco d’azzardo, spiegata dal fatto che sempre più gente senza prospettive, affida alla”fortuna” la sorte della vita propria e dei propri cari. Nessuna fascia d’età sembra immune dalle spire di questa piaga sociale, considerando anche tutto il mondo del gioco d’azzardo on line, che tanta presa ha sui giovanissimi.

La crescita dilagante di sale-giochi e centri scommesse che nascono nelle nostre città e la presenza evidente oppure occultata di slot-machines nei locali, tabaccherie e bar dei quartieri delle nostre parrocchie, va anche collegata al pullulare di “Compro oro” e all’aggravamento del fenomeno dell’usura: ecco il quadro completo di una preoccupante realtà che, da cristiani non può assolutamente lasciarci indifferenti. Per un’Associazione come la nostra, dagli intenti formativi ed educativi, il senso di questa campagna sta nel rilanciare una corretta idea di gioco, elemento essenziale nella esistenza di ogni uomo, che apre alla relazione, al riposo intelligente della mente e del cuore, al benessere emotivo di chi sa vivere nella quotidianità vittorie e sconfitte, senza assolutizzarle e ingigantirle. Per questo non possiamo assimilare al gioco la “fortuna” di una vita, affidare al gioco il nostro futuro, come fosse un dado da lanciare ad occhi chiusi: il futuro va costruito mattone dopo mattone, con impegno e sacrificio, per creare soddisfazione personale, realizzazione e felicità duratura nel tempo. Il Vangelo ci guida in questa scelta di vita responsabile, che dà vera, autentica gioia, con il brano di Luca 12, 33-34: Fatevi borse che non invecchiano, un tesoro inesauribile nei cieli, dove i ladri non arrivano e la tignola non consuma. Perché dove è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.

Facciamo dunque nostra l’esortazione di don Tonino: “La vita giocatevela bene!” e promuoviamo la campagna contro il gioco d’azzardo.

OBIETTIVO: sensibilizzare sul tema della ludopatia, piaga sociale che rischia di ingigantire la voragine della crisi economica e morale che investe oggi il nostro Paese. Formare ad un’idea di gioco sana e centrata sul suo autentico, salutare significato, da liberare dal “peso” di dover decidere le sorti di una vita.

DESTINATARI: tutti gli aderenti, dall’ACR agli adultissimi, compresi coloro che, pur non aderendo all’AC, nelle comunità parrocchiali come nella società civile, decidono di partecipare alla campagna.

TEMPI: dicembre 2013- aprile 2014

MODALITA’ OPERATIVE: il progetto si articolerà su più livelli ed in più fasi.

[...]

Per consultare la versione completa del progetto www.acmolfetta.it

Veniteci a trovare
il 30 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: