Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

La Riviera dei Cedri

Calabria, Italia
Google+

La Riviera dei Cedri indica il territorio della Calabria noto anche come Alto Tirreno Calabrese e include, tradizionalmente, anche una parte del territorio del Parco Nazionale del Pollino, il più grande d’Europa. Fanno parte della riviera 26 centri abitati: Tortora, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Scalea, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro, Orsomarso, Verbicaro, Grisolia, Maierà, Cirella, Diamante, Buonvicino, Belvedere Marittimo, Bonifati, Sangineto, Cittadella del Capo, Cetraro, Acquappesa, Guardia Piemontese, Fuscaldo e Paola. Fra questi ci sono un certo numero di Comuni montani che comunque sono molto vicini dalla costa. La Riviera dei Cedri si chiama così perché in questa zona si coltivano i cedri, agrumi molto ricercati da produttori esteri di liquori e sciroppi. Caratterizzata da una costa frastagliata lunga circa 30 km e un limpidissimo mare, la Riviera è senz’altro una metà turistica molto gettonata durante la bella stagione, che qui dura per non meno di sei mesi l’anno. Sulle sue ampie spiagge ci si può rilassare e godersi la tintarella oppure fare immersioni mozzafiato in fondali ricchissimi di flora e fauna marina. Visitare la Riviera dei Cedri significa anche farsi prendere dal fascino della sua cultura e della sua lunga storia. Qui si possono passare intere giornate girando per musei, castelli, chiese, e paesini caratteristici. Inoltre il Parco del Pollino offre la possibilità di passeggiare o pedalare lungo uno dei suoi sentieri stando a diretto contatto di caprioli e scoiattoli e sotto lo sguardo vigile dei falchi e poiane. Molti sono i luoghi ricchi di fascino che nella Riviera meritano di essere visitati. Il primo è l’isola di Dino. L’isola, che fronteggia Praia a Mare si può circumnavigare a bordo di un’imbarcazione per ammirarne le pareti scoscese terminanti con una serie di grotte: “Azzurra” , “Del Leone” , “Frontone”, “Delle Cascate”, “Delle Sardine”. Seconda tappa potrebbe essere il Santuario della Madonna della Grotta Praia. Posto sul fianco del monte Vinciolo, questo luogo ameno e spirituale è raggiungibile mediante una scalinata che si sviluppa all'interno di una caverna. A pochi chilometri di distanza da qui, sorge a strapiombo sul mare, la località di S. Nicola Arcella. Dal punto più alto del paese si può godere di un panorama fatto di piccole baie e spiagge, che si snodano in tutto il loro splendore da Capo Scalea a Maratea. Sempre a S. Nicola, in cima ad uno sperone roccioso, si trova la Torre Saracena, dove abitò lungamente lo scrittore Lord Marion Crawford. Continuando il tour costiero, altro luogo da visitare è sicuramente la grotta detta dell'Arco Magno, che prende il suo nome da un grande arco naturale. Vero centro propulsore del turismo della Riviera dei Cedri, è Scalea, dal centro storico collegato da scalee di pietra lavorata. Qui si possono ammirare la C

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: