Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

SAB. 29 MARZO - CORTEO POPOLARE - NO BIOMASSE

Sparanise Francolise CE, Italia
Google+

Studenti, lavoratori, precari, disoccupati,
uomini, donne e bambini dell'Agro Caleno

>>> SABATO 29 MARZO - H 15.00 <<<
TUTTI E TUTTE in CORTEO per ribadire il nostro NO ALLA CENTRALE A BIOMASSE nell'Agro Caleno targata Iavazzi.

Concentramento in Viale Medaglia d' Oro, nei pressi del Palazzetto dello Sport a Sparanise (CE).

DI SEGUITO L'APPELLO: Mentre Iavazzi è preso dai lavori di "pulizia" dell'area della ex-Pozzi, mentre vengono sequestrate a scacchiera, per danni ambientali, le aree della stessa zona industriale, ad esclusione di quella comprata da Iavazzi, mentre in regione riscrivono il piano rifiuti, mentre le istituzioni continuano nella propaganda del "non sappiamo niente" ma nei salotti già promettono posti di lavoro:

LE COMUNITA' DELL'AGRO CALENO SANNO DA CHE PARTE STARE E INVITANO TUTTI IL 29 MARZO AD UNIRSI AL CORTEO CHE DA SPARANISE ARRIVERA' ALLE PORTE DELLA EX-POZZI.

PER RIBADIRE CHE:

- La centrale a biomasse non la vogliamo e faremo di tutto per impedirla;
- Vogliamo la bonifica dell'ex-Pozzi e di tutto l'Agro Caleno, e che questa, insieme a tutti i soldi ad essa destinati, sia sotto stretto controllo popolare, di certo non affidata a chi ha speculato e devastato, o addirittura vuole costruire la centrale;
- Chiediamo il ritiro immediato del decreto ministeriale con il quale sono stati elargiti 17milioni di euro alla società di Iavazzi, per costruire la centrale e che somme del genere vengano piuttosto utilizzate per dare reddito e servizi sociali a tutt*;
- Non vogliamo nuovi impianti inutili e dannosi, nè a Calvi Risorta, nè altrove;
- E' necessario completare e attivare il sito di compostaggio di San Tammaro per trattare correttamente l'umido anzichè conferirlo in centrali come questa.

Le comunità hanno deciso, la biomasse non si farà; siamo pronti a farlo capire con ogni mezzo, in ogni luogo, in ogni momento.

COMUNITA' DECIDONO COMUNITA' DIFENDONO

Veniteci a trovare
il 29 marzo 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: